Xu Tiantian racconta l’architettura rurale cinese al Cersaie
  1. Home
  2. What's On
  3. Alla (ri)scoperta dell’architettura rurale cinese con Xu Tiantian

Alla (ri)scoperta dell’architettura rurale cinese con Xu Tiantian

Al Cersaie di Bologna il convegno “Terra Madre” tenuto dalla progettista, fondatrice dello studio DnA - Design and Architecture di Pechino

Xu Tiantian racconta l’architettura rurale cinese al Cersaie
Scritto da Redazione The Plan -

Il recupero delle aree rurali in Cina punta a riscoprire e valorizzare una cultura edilizia tradizionale estremamente diversa dal quella urbana. L’architettura delle campagne cinesi racconta la vita di migliaia di villaggi con la loro storia millenaria: un mondo sempre più distante dalla realtà delle grandi metropoli che, in un’epoca relativamente recente, hanno trainato lo sviluppo economico dello stato socialista.

Tra i professionisti impegnati in questo vero e proprio processo di rivitalizzazione rurale in Cina, vi è Xu Tiantian, fondatrice dello studio DnA - Design and Architecture di Pechino. Con la sua Architectural Acupuncture, propone un approccio olistico al tema, che nasce dalla visione dell'architettura come un mezzo per promuovere la coesione sociale e il patrimonio architettonico del Paese.

Xu Tiantian ha raccontato alcuni dei suoi progetti nel corso del convegno Terra Madre, che si è tenuto al Palazzo dei Congressi di BolognaFiere, nell’ambito del programma culturale costruire, abitare, pensare del Cersaie 2023

 

Il ponte sul fiume Songyuin

Shimen Bridge - DnA_Design and Architecture Studio © Wang Ziling, courtesy of DnA
 

Uno dei progetti più iconici di Xu Tiantian è quello per il ponte sul fiume Songyuin, un'opera che inizialmente era destinata alla demolizione e invece è stata valorizzata e convertita in una piattaforma panoramica. La visione della progettista si basa sulla scelta di materiali tradizionali: in questo caso, ha scelto di utilizzare un'infrastruttura lignea per coprire il ponte, richiamando le tradizioni costruttive locali.

Il progetto trasforma il ponte da una semplice struttura di collegamento tra due sponde in una passerella pedonale in cui le persone possono riunirsi, interagire e condividere esperienze. Questo intervento rappresenta un esempio perfetto di come l'architettura possa convertire gli spazi pubblici in autentici luoghi di coesione sociale.

 

La fabbrica di tofu e quella di zucchero

Brown Sugar Factory - DnA_Design and Architecture Studio © Wang Ziling, courtesy of DnA
 

Un altro progetto portato a termine da Xu Tiantian è la fabbrica di tofu nel villaggio di Caizhai. In questo intervento, l'architetta ha ideato un autentico "museo della vita", in cui è possibile ammirare il lavoro degli artigiani attraverso ampie vetrate, mentre si percorre una lunga scalinata situata su entrambi i lati della fabbrica. Questo progetto dimostra come una tradizione locale, quale la produzione di tofu, possa trasformarsi in un dialogo vivente con la natura e la comunità, creando spazi che diventano luoghi condivisi, simili a una cucina comune.

Tofu Factory - DnA_Design and Architecture Studio © Wang Ziling, courtesy of DnA
 

Lo stesso principio del "museo della vita" è alla base del progetto per la fabbrica di zucchero di canna nel villaggio di Xing, che ha portato a un notevole miglioramento della situazione economica della comunità locale. Il tetto della struttura è stato progettato per permettere l'ingresso di luce naturale, ricreando l’immagine di uno spazio aperto. La presenza della fabbrica ha inoltre incentivato la coltivazione della canna da zucchero, influendo sul paesaggio del luogo e regalando momenti di festa grazie al profumo dello zucchero appena lavorato nell’aria del villaggio.

 

Le cave nella contea di Jinyun

Quarry #8 - DnA_Design and Architecture Studio © Wang Ziling, courtesy of DnA
 

Nella contea di Jinyun, Xu Tiantian ha trasformato una serie di cave abbandonate in spazi dedicati alla comunità, che includono biblioteche e aree utilizzate per eventi culturali. Tra queste, spicca la cava n°8, caratterizzata da multipli livelli e circondata da grandi pareti di pietra che sono state scolpite nel corso della storia da generazioni di artigiani. Questo spazio accoglie oggi la comunità in un ambiente inondato dalla luce naturale, ricco di storia e tradizione, creando un legame profondo tra le persone e il patrimonio storico del luogo.

 

Xu Tiantian

Nata a Fujian nel 1975, Xu Tiantian si è laureata alla Tsinghua University Beijing, dove oggi insegna, e ha poi conseguito un master in Architecture in Urban Design alla Harvard Graduate School of Design. I suoi progetti riprendono l’architettura vernacolare cinese, innescando una riflessione sull’importanza di preservare il patrimonio storico del Paese e le culture locali, favorendo la connessione tra persone e natura.

Nominata Honorary Fellow dell'American Institute of Architects nel 2020, Xu Tiantian ha ricevuto numerosi premi, tra cui lo Swiss Architectural Award nel 2022, il Global Award for Sustainable Architecture e il Berlin Art Prize / Kunstpreis Berlin - Architecture nel 2023.

 

Iscriviti alla newsletter

Credits

Shimen Bridge
Location: Shimen Village, Songyang
Completion: 2018

Tofu Factory
Location: Caizhai Village, Dadongba Town, Songyang
Completion: 2019
Gross Floor Area: 1211 m2

Brown Sugar Factory
Location: Xing Village, Songyang
Completion: 2016
Gross Floor Area: 1234  m2

Quarry #8
Location: Xiandu Street, Jinyun
Completion: 2022

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.