1. Home
  2. What's On
  3. Vivere, abitare, emozionarsi

Vivere, abitare, emozionarsi

Le novità 2022 presentate in occasione del Salone del Mobile e del Fuorisalone

Vivere, abitare, emozionarsi
Scritto da Redazione The Plan -

Sofà, librerie, madie, coffee table: gli oggetti che mettiamo nelle nostre case definiscono un perimetro del nostro essere, con loro stabiliamo una relazione intima e confidenziale. La casa è un tempio di ricordi ed emozioni, un rifugio comodo ed accogliente: le nuove tendenze dell’abitare come testimoniano i prodotti presentati a giugno al Salone del Mobile e alla Milano Design Week vanno in una direzione sempre più ricercata, fatta di materiali pregiati, forme morbide, arredi personalizzabili, oggetti dalla qualità artigianale. Senza perdere di vista lo spirito green.

 

CIMENTO®, un materiale innovativo debutta al Salone del Mobile

Cimento

Cimento Collection è nata nel 2019 sotto l’art direction di Aldo Parisotto, dello studio Parisotto + Formenton Architetti: l’innovazione della collezione consiste nel materiale impiegato, CIMENTO®, un composto formato da aggregati minerali mescolati a un legante cementizio. La collezione si arricchisce di nuovi elementi, ispirati alla città di Venezia. Come il tavolo Lido, disegnato da Parisotto + Formenton, adatto sia all’indoor sia all’outdoor, la lampada Bovolo di BBA Studio, le sedute Torcello di Defne Koz e Marco Susani, i coffee table di Omri Revesz  e la libreria Accademia di Studio 63.

La collaborazione con la designer Patricia Urquiola ha permesso di spingere ulteriormente avanti la gamma di collezioni offerte dall’azienda: attraverso un lungo processo di sperimentazioni sono stati sviluppati nuovi materiali innovativi. Un esempio è il composto cui sono stati aggiunti frammenti di materiali inerti, come vetro e quarzo, oppure la miscela in marmo e quella in sughero. I materiali sono stati utilizzati per realizzare una collezione di arredi e di complementi di arredamento che sorprendono non solo per le cromie e le forme accattivanti, ma anche per la tattilità, che gioca con superfici ruvide e levigate, finiture sabbiate e lisce, finiture a pasta grezza o più fine, per un effetto tattile che si percepisce a occhio. La collezione della designer è completata dalla serie di quadri e specchi della capsule collection Canal Grande: un ricordo dell’architettura veneziana, ricca di intarsi e di elementi decorativi, da appendere nella propria casa.

 

>>> È attraverso la luce che si può iniziare a conoscere il mondo: ecco le novità illuminotecniche 2022 presentate alla Milano Design Week

 

Fiemme Tremila firma una collezione essenziale, SOLO in legno

Fiemme3000

Dai pavimenti agli elementi di arredo: Fiemme Tremila firma Solo, una nuova collezione di oggetti per l’abitare creata dallo studio aledolci&co. La purezza, l’essenzialità, la durata nel tempo e l’affidabilità: queste le caratteristiche di Solo, evocate anche dal nome della collezione. E soprattutto Solo il legno: la qualità dei pavimenti dell’azienda si trasforma in arredi fatti per durare nel tempo. Con una struttura in Triplostrato®, la stessa utilizzata per le collezioni di pavimenti, composta da tre strati incrociati di legno massello, i mobili sono realizzati a partire da mattoni in legno biocompatibile, assemblati tramite un sistema di giunti a secco, senza colla o fissaggi.

La novità del legno biocompatibile risiede nella sua capacità di migliorare la qualità dell’aria: è noto che gli ambienti interni possono registrare livelli di inquinamento fino a cinque volte superiori a quelli all’aperto. La proprietà del legno utilizzato, certificata dal CNR-IVaLSA, registra l’assenza di sostanze nocive e la presenza di VOC – Volatile Organic Compounds - gli stessi presenti nel bosco, in grado di purificare l’aria.

Una collezione essenziale: cassapanca, madia, tavolo workshop, totem, tavolo lounge e tavolino, che costituiscono gli elementi base di un arredamento. Il design si compone dell’accostamento di pieni e vuoti, di chiari e scuri, di volumi in appoggio e a sbalzo. Gli arredi della collezione mixano fino a cinque essenze di legno - rovere, noce, olmo, teak burma, larice – e sono disponibili in più lavorazioni – piallato, spazzolato, levigato, piano sega. La qualità estetica e tattile dei mobili è completata dalla sua ineguagliabile qualità olfattiva: il trattamento BioPlus®, a base di cere e resine vegetali, conferisce al legno un profumo naturale.

Solo crea una nuova relazione tra gli oggetti e le persone: una relazione concreta e affidabile, che dura nel tempo. L’architetto Alessandro Dolci afferma infatti: «Abbiamo riflettuto sulle relazioni che maturano tra le persone e le cose: relazioni d'affetto che possono prolungarsi per generazioni. Pensiamo che la memoria sia fatta anche di supporti che aiutano a conservarla, a darle un'estetica e a condividerla».

 

>>> Scopri anche le ultime proposte di arredi per esterni protagoniste del Salone e Fuorisalone 2022

 

Caimi, il benessere acustico si trasforma in progetto d’arredo

Caimi

Il benessere di una persona in un ambiente è frutto anche del comfort acustico: Caimi è da oltre un decennio impegnata in un percorso di ricerca e sperimentazione nel campo dell’acustica e della fonoassorbenza, in grado di assicurare qualità acustica ed estetica agli ambienti. Il settore delle sedute per luoghi collettivi è uno dei più recenti ambiti di indagine dell’azienda, da sempre convinta che l’acustica di un ambiente deriva dall’utilizzo di materiali e tecnologie performanti applicate a ogni elemento dell’arredamento. Da questa convinzione è nata una nuova collezione di divani e poltrone per ambienti collettivi, realizzati con il contributo di Open Lab, insieme ad alcuni tra i più famosi designer del momento.

Napwork nasce dall’idea di Paola Navone: è un sistema modulare di divani dalle linee morbide, forme generose e ricche imbottiture che sfruttano la tecnologia Snowsound Fiber.

Il team di a+b design ha invece firmato il progetto di Snowrking, collezione di sedute dallo schienale molto alto, che garantisce maggiore privacy, disponibile nella soluzione per centro stanza o angolare.

Cilindri, di Claudio Bellini, è caratterizzata dalla presenza di uno schienale cilindrico e si compone di divano e poltrona; mentre Volumi, disegnata da Caimi Lab, è una linea di pouf e piccole poltrone fonoassorbenti dalle linee estremamente essenziali.

 

>>> Beauty, spa e arredo bagno, le nuove frontiere del benessere alla Milano Design Week 2022

 

PRESOTTO torna al Salone con una collezione a tutto tondo, realizzata sotto l'egida di ESTEL GROUP

Estel Presotto

Dopo dieci anni di assenza, l’azienda friulana Presotto torna al Salone Internazionale del Mobile sotto l'egida di Estel Group, con una collezione a tutto tondo, che spazia in ogni ambiente della casa. Lo spazio espositivo, progettato dall’architetto Angelo Parisi e dalla stylist Carla Bernardis, è sviluppato secondo un itinerario visivo e sensoriale, organizzato su sei differenti aree, ognuna delle quali caratterizzata da uno stile internazionale, che catapulta il visitatore negli ambienti eleganti di quelli che potrebbero essere gli appartamenti di una grande capitale europea. La ambientazioni mettono in mostra le collezioni dell’azienda, dimostrando come esse siano adattabili ad ogni ambiente della casa. In particolare, sono esposte le estensioni della gamma iModulart, Pari&Dispari e Inclinart per la zona giorno; la collezione Tecnopolis rinnovata, la cabina Invictus e l’isola componibile Ikarus per la zona notte; 25 nuove proposte di complementi di arredo e nuove soluzioni pensate per lo smartworking e l’home office, sviluppate in collaborazione con Estel.

 

>>> Scopri anche le novità selezionate da THE PLAN in tema di mobili, materiali e finiture per la cucina, presentate a Eurocucina 2022 e alla MDW

 

Quadrifoglio si fa in tre: Design Office, Design Living e Design Lighting

Quadrifoglio

In occasione del Salone Internazionale del Mobile è stata presentata la nuova brand identity di Quadrifoglio Group, che vede la creazione delle tre divisioni: Design Office, Design Living e Design Lighting. Il gruppo punta con questa strategia a declinare il design in ogni ambito dell’arredamento, con soluzioni sempre più ad hoc per soddisfare ogni tipo di richiesta.

La linea del Design Office vede come nuovi elementi di punta la scrivania direzionale e-10, dalla geometria rigorosa, la scrivania operativa X1, la cui struttura tubolare in acciaio dalla tipica continuità è stata brevettata e la sedia Ode, una seduta caratterizzata dalla monoscocca che nasconde il meccanismo MEC28 – tecnologia all’avanguardia autoregolante, che garantisce il massimo benessere posturale. Diésis è una seduta che si addice a un ambiente direzionale: ha linee sinuose e raffinate ed è progettata al fine di garantire la migliore ergonomia. Completa la gamma di soluzioni per ufficio offerta da Quadrifoglio il sistema modulare di pareti divisorie XW, disponibile in versione vetrata, attrezzata o con boiserie per dividere gli open space, assicurando massima privacy agli utenti dell’ufficio.

La divisione Design Living ha presentato una collezione che può facilmente adattarsi non solo all’ambiente lavorativo, ma anche all’hospitality e a quello residenziale. Tra le sedute più innovative è presente Moon, disegnata da Serena Papait secondo i principi di ergonomia e funzionalità del design scandinavo; il tavolino Flipper può invece essere facilmente trasformato da piano di appoggio a postazione di lavoro individuale; il tavolo Six si caratterizza per le linee garbate ed equilibrate, mentre la Compasso by Dorigo Design è una seduta scultorea in legno, che deve il proprio nome al particolare design. Anche nell’ambito degli imbottiti sono tante novità, tra cui la poltroncina City Decò, progettata da Edi & Paolo Ciani e i pouf contenitori Miami, Montreal e Melbourne, in grado di rendere di tendenza qualsiasi tipo di ambiente. Infine la madia Bloom è un mobile contenitore dall’aspetto elegante e solido.

Spostandoci nel campo dell’illuminazione, la neonata Design Lighting offre soluzioni architetturali flessibili e smart: il sistema Cartesio, progettato da Moreno de Giorgio, presenta componenti miniaturizzate e una struttura estremamente esile; sempre dello stesso designer Cd Led gioca con le forme geometriche elementari, come cerchio, triangolo e quadrato. La lampada a sospensione Planet è disponibile in finitura bianco, bronzo, oro e Corten: i suoi anelli creano un effetto estremamente scenografico; infine la lampada Starlight di Serena Papait accosta elementi geometrici per un effetto dinamico e modulare.

 

>>> Matteo Thun torna alla Milano Design Week con nove collezioni firmate da insieme a Benedetto Fasciana e Antonio Rodriguez

 

Con la collezione Surfaces, Riflessi cancella i confini tra i materiali

Riflessi

Le superfici sono le protagoniste dell’allestimento di Riflessi alla Milano Design Week: la collezione Surfaces cancella i confini tra i materiali facendo incontrare superfici metalliche e artificiali con marmi pregiati e materiali naturali. In particolare, la collezione per specchi Diamond gioca con una cornice sfaccettata e piegata a diamante in lamiera di acciaio inossidabile: il trattamento in nanoceramiche conferisce inoltre resistenza e proprietà antibatteriche alla superficie.

La proposta di Surfaces per i top di tavoli, madie e tavolini trova nel marmo il suo elemento principe: una grandissima varietà di marmi – tra cui il marmo Patagonia, il marmo Capraia lucido, il marmo Verde Alpi e Verde Borgogna opaco e il marmo Rosso Levanto – va a impreziosire le linee ricercate che definiscono le collezioni.

 

>>> Daniel Libeskind racconta LIBESKIND022, la collezione di madie che ha disegnato per Febal Casa (Colombini Group), presentata al Salone del Mobile

 

Visionnaire lancia le collezioni Mythica e Nature’s Jewel Box, oltre a un progetto dedicato alla tecnologia NFT

Visionnaire

Visionnaire è un brand di lusso che attraverso le proprie collezioni porta avanti la propria mission e i propri valori, che puntano alla sublimazione dell’atto dell’abitare, attraverso la creazione di oggetti unici che creano un legame tra lo spazio e le persone. La visione del brand riconosce nell’abitare il superamento del concetto funzionale di “casa” a favore di un’idea che vede negli ambienti domestici il tracciamento di un perimetro che separa il resto del mondo da noi stessi con la creazione di un rapporto estremamente intimo tra le persone e gli oggetti domestici. La casa diventa un tempio, fatto di ricordi, di emozioni, di relazioni, di memoria. Questa è l’idea alla base del padiglione di Visionnaire al Salone del Mobile: un percorso su sei tappe, luoghi simboli dell’abitare, che presenta la nuova collezione Mythica.

Progettato da Alessandro La Spada con la direzione artistica di Eleonore Cavalli, il percorso espositivo si sviluppa secondo sei capitoli: il giardino d’inverno, l’atrio, il convivio, l’oasi del giorno, l’alcova e il boudoir. Il percorso racconta la storia del brand ed è un’occasione per esporre accanto alla nuova collezione Mythica – che vede tra gli oggetti di punta il tavolo da pranzo Valiant e i sistemi imbottiti Babylon Rack e Foster -  alcuni pezzi iconici. Come la collezione Caprice, disegnata da m2atelier per soddisfare i capricci della vita; la poltroncina Zoe e la poltrona Aries, il sistema luminoso Sputnik-Oxy, evoluzione del precedente Sputnik; la nuova cucina Villa D’Este di Mauro Lipparini, un omaggio al rituale della convivialità; il letto Aubade di Alessandro La Spada, che evoca il rituale del sorgere del sole e la collezione disegnata da Studiopepe, Arianna Lelli Mari e Chiara Di Pinto, che esplora i cinque sensi, anticipando la più ampia “l’impero dei sensi”, per la zona boudoir,

In occasione della 60esima edizione del Salone, Visionnaire ha anche presentato un nuovo progetto: Visionnaire NFT, con cui il brand si propone di esplorare le possibilità offerte dalla tecnologia NFT (Non-Fungible Tokens) e dal Web3. Attraverso questa tecnologia è stata messa in vendita la scultura Apollo Belvedere, realizzata in marmo di Carrara dal visual artist Jonathan Monaghan: è stato grazie  alla partnership con 4ARTechnologies, che ha messo a disposizione la propria impronta digitale brevettata per collegare in maniera sicura la scultura fisica al rispettivo NFT+ tramite filigrana digitale, che è stata resa possibile la vendita al pubblico. L’NFT+ è collegato al passaporto 4ART dell’opera d’arte, che contiene non solo il file originale dell’opera, ma anche dati sulla sua provenienza e sulla storia della scultura e la prova di autenticità e proprietà della stessa.

Per concludere le novità proposte da Visionnaire in occasione del Salone, troviamo la collezione Nature’s Jewel Box, esposta alla Visionnaire Design Gallery durante la Milano Design Week. La collezione di Steve Leung celebra la natura e le forme organiche e zoomorfe, operando una metamorfosi tra elementi naturali e oggetti di arredo. In particolare, la collezione presentata in occasione dell’edizione 2022, celebra la resilienza degli alberi, attraverso oggetti che coniugano l’uso del legno con metalli, marmi, imbottiti e velluti, come il tavolo da pranzo Rohan, le poltrone Alya e Ruth, la sedia Asha e i tavolini Sarin e Ruben.

 

>>> Ideal Standard debutta al Salone del Mobile presentando la collezione Solos della gamma Alter Collections, firmata da Ludovica + Roberto Palomba

 

Paolo Castelli presenta le novità delle collezioni 2022, Inspiration e Green Kiss

Paolo Castelli

L’azienda Paolo Castelli Spa di Ozzano dell’Emilia, nel Bolognese, ha presentato le novità delle collezioni 2022, Inspiration e Green Kiss, in due punti della città: lo stand in fiera e il flagship store in via Madonnina.

Della collezioni Inspiration fanno parte la serie Ipanema – composta da sofà, poltrona e coffee table, ispirata alla ricercatezza degli arredi francesi e definita da linee nette e rigorose, ma al contempo morbide e delicate – ed Ellipse, una serie di tavoli e coffee table dalle linee tonde e ovali, in marmo Nero Marquina e metallo o solamente in metallo. Il Bar Table è un piccolo tavolo, che ricorda i tipici tavolini dei bistrot parigini; l’Ottomana Chair è una sedia in EPS senza schienale, dal design leggero e informale; Petra è un sistema ideale per separare funzionalmente gli ambienti della casa: si compone di montanti in alluminio e ripiani in vetro temperato bronzo sabbiato e in frassino, lasciando massima libertà compositiva a seconda delle esigenze; Ama è una collezione di divani e poltrona dalle linee decò, con una seduta alta, uno schienale basso e forme morbide e arrotondate. Manta, Stellantis e Terminal sono tre sistemi luminosi: il primo è una lampada a sospensione in ottone satinato e vetro di Murano; Stellantis più che una lampada è una scultura luminosa, composta da sei coni in vetro di Murano fissati su un’asta verticale in ottone; Terminal è una lampada da esterno, disponibile in versione sospesa o applique, in vetro borosilicato o in ceramica smaltata a mano.

La collezione Green Kiss rappresenta l’anima green dell’azienda; fanno parte ne la serie Imane – composta da tavolo, sedute imbottite e coffee table, realizzata con materiali naturali e curata artigianalmente – e Vao Bed, il letto che va a completare la serie Vao, caratterizzata da morbide imbottiture in gomme biologiche e ovatta naturale.

 

>>> Ecco una selezione dei sistemi di arredo presentati alla Milano Design Week: prospettive ed evoluzioni nella composizione degli spazi

 

Da Koket, oggetti in marmo unici e inaspettati

Koket Courtesy of Koket

Il marmo è un materiale nobile, in grado di creare un’atmosfera elegante, sfarzosa ed opulenta negli ambienti domestici. Da sempre usato per pavimenti e rivestimenti di bagni e cucine, le nuove tendenze lo vedono declinato in un’ampia gamma di oggetti, adatti a ogni ambiente della casa. Koket è un’azienda veterana nell’uso del marmo: attraverso la sua expertise ha realizzato oggetti in marmo unici e inaspettati. In occasione del Salone è stato presentato il tavolo da pranzo ovale Paris, nato dal gemello dalla forma rotonda: il nuovo design è caratterizzato da due gambe a tre punte in ottone satinato e un ampio piano adatto a ospitare fino a otto persone, personalizzabile nelle versioni Marmo Nero Marquina, Marmo Carrara, Marmo Estremoz e Marmo Sahara Noir.

Il tavolo da pranzo Decodiva si caratterizza per le marcate venature formate da minerali cristallizzati depositati dall'acqua che ha attraversato la pietra ed è poi evaporata. Il tavolo è disponibile nelle quattro diverse varianti della pietra: Marmo New Imperador, Marmo Sahara Noir, Marmo Golden & Spider.

I tavolini sono diventati uno dei protagonisti della decorazione nell'interior design: il tavolino da caffè Rita è un pezzo speciale caratterizzato dai colori caratteristici del brand, il nero e l'oro.

La lampada da tavolo Vengeance è infine uno dei pezzi bestseller della collezione: mani in ottone lucido afferrano la base in marmo a colonna della lampada, a rappresentare le mani di una donna che si riprende ciò che le spetta.

 

|||   ISCRIVITI A THE PLAN   |||   Ricevi direttamente le più belle storie del mondo dell'architettura e del design, gli ultimi progetti realizzati, classifiche e recensioni, consigli su video, gallery e interviste

Please refer to the individual images in the gallery to look through the photo credits

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054