USM Haller. La flessibilità come paradigma | THE PLAN
  1. Home
  2. What's On
  3. USM Haller. La flessibilità come paradigma

USM Haller. La flessibilità come paradigma

USM Haller. La flessibilità come paradigma | THE PLAN
Scritto da Redazione The Plan -

USM è nota a livello internazionale per aver concepito un sistema di arredamento per uffici modulare estremamente adattabile e flessibile. Approfondendo la sua storia produttiva, adattabilità e flessibilità sono stati i paradigmi che, a partire dagli anni ’60, hanno tracciato il percorso futuro dell’azienda. USM, fondata da Ulrich Schaerer a Munsingen, in Svizzera, nasce come azienda produttrice di accessori per infissi e cerniere ornamentali. Nel 1960, Paul Schaerer, laureato in ingegneria presso lo Swiss Federal Institute of Technology di Zurigo, è promotore di un profondo processo di rinnovamento aziendale: incarica l’architetto Fritz Haller di progettare un nuovo padiglione in acciaio per gli uffici e gli impianti dell’azienda, adattabile e flessibile per poter accogliere in futuro differenti processi di produzione. Nel 1963 Haller e Schaerer concepiscono dei mobili per le diverse esigenze della fabbrica e degli uffici aziendali che, in sintonia con la modularità e la versatilità dei nuovi stabilimenti, si basano su un sistema di moduli in acciaio adattabili e riconfigurabili grazie a un ingegnoso e raffinato giunto sferico. Immaginato per un uso esclusivamente interno all’azienda, il sistema riscuote successo grazie alla sua versatilità, durevolezza e stile, fino a diventare il core business aziendale e sostituirne la precedente produzione. Oggi USM ha sedi e showroom diffusi in tutta Europa (Svizzera, Germania e Francia), Stati Uniti, Giappone e Inghilterra. La ricerca di USM iniziata negli anni Sessanta su un nuovo modello di spazio lavorativo, adattabile e flessibile, continua oggi esplorando l’applicazione del proprio sistema modulare al’idea di lavoro contemporaneo. Oggi come allora, la collaborazione di USM con designers e architetti è estremamente prolifica e innovativa: insieme a Ren Yee, associate partner di UNStudio, USM ha avviato una ricerca sui confini tra spazio di lavoro e di vita che ha portato a concepire due differenti allestimenti per l’ultimo Salone del Mobile di Milano e per il Designers’ Saturday di Langenthal in Svizzera. In PlayGround a Milano, le componenti modulari di USM vengono assemblate per costruire una struttura spaziale tridimensionale per ospitare gli spazi domestici dove il confine tra vita e lavoro si fa più ibrido e labile. In USMRollPlay all’interno della fabbrica di tappeti Ruckstuhl di Langenthal, i moduli USM danno forma a un esperimento ludico – architettonico dove arrampicarsi, sedersi, giocare. Le due installazioni concepite insieme ad UNStudio estremizzano le potenzialità spaziali del sistema USM, dimostrando l’infinità possibilità di personalizzazione di un prodotto modulare e standardizzato, straordinariamente flessibile.

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Tag
#What's On 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054