RIBA International Prize: queste le tre architetture migliori al mondo
  1. Home
  2. What's On
  3. Il RIBA International Prize sceglie queste tre architetture come le migliori al mondo

Il RIBA International Prize sceglie queste tre architetture come le migliori al mondo

La shortlisted include un ospedale in Bangladesh, una Galleria a Berlino e un ponte a Copenhagen

David Chipperfield | Kashef Chowdhury/URBANA | Wilkinson Eyre

RIBA International Prize: queste le tre architetture migliori al mondo
Scritto da Redazione The Plan -

In Italia non è ancora famoso quanto altri premi, ma il Royal Institue of British Architects (RIBA's) International Prize da qualche tempo porta in luce alcune delle nuove architetture più interessanti al mondo, ed è per questo che vi segnaliamo i 3 progetti selezionati nella shortlisted come World’s Best New Building 2021. Il premio, assegnato ogni due anni a progetti architettonici al di fuori del Regno Unito, cerca architetture che rappresentino "l'eccellenza del design" e che siano in grado di trasmettere un "significativo impatto sociale". La selezione viene eseguita a seguito di un rigoroso processo di valutazione, e da una lunga lista di 16 nuovi progetti internazionali: il vincitore sarà annunciato all'inizio del 2022.

Presentiamo nel frattempo i 3 progetti candidati alla vittoria: un ospedale di comunità in Bangladesh, un ponte ciclopedonale in Danimarca e un sito culturale a Berlino.

 

Friendship Hospital, Satkhira, Bangladesh

Kashef Chowdhury/URBANA

Il Friendship Hospital di Kashef Chowdhury/URBANA, è un grande ospedale comunitario da 80 posti letto che fornisce assistenza sanitaria a un'area del Bangladesh particolarmente colpita negli ultimi anni da tornate di cicloni. La struttura è realizzata con materiali locali (per lo più mattone a vista) e presenta una serie di cortili "intimi" collegati da un largo canale che taglia in due l'area di progetto in maniera geometrica e rigorosa. Ne risulta un'architettura perfettamente amalgamata con il paesaggio d'acqua circostante.

L'edificio, realizzato con un budget molto contenuto, è progettato per resistere al meglio alla minaccia dell'innalzamento del livello delle acque ma allo stesso tempo la raccoglie in cisterne, dato che questa è una risorsa preziosa in un'area dove la le acque sotterranee saline sono inutilizzabili per la maggior parte degli scopi pratici.

 

James-Simon-Galerie

David Chipperfield Architects

Altro finalista è il sito culturale James-Simon-Galerie di David Chipperfield Architects, un vero e proprio colonnato di ispirazione greca che contiene strutture per i visitatori, spazi espositivi temporanei e un auditorium da 300 posti sulla rinomata Museum Island di Berlino. Curiosi e innovativi i dettagli costruttivi, di cui abbiamo parlato in questo articolo di The Plan 121.

L'edificio dall'aspetto contemporaneo ben si fonde con l'ambiente neoclassico circostante, e fornisce al sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO un nuovo spazio pubblico, nonché l'accesso ai cinque musei vicini tramite un passaggio sotterraneo, tra cui il Pergamon Museum, l'Altes Museum e il rinnovato Neues Museum, progettato sempre da Chipperfield. 

 

Lille Langbro

WilkinsonEyre and Urban Agency

Ultimo progetto selezionato dal RIBA è il Lille Langebro di WilkinsonEyre e Urban Agency a Copenhagen. Il ponte pedonale e ciclabile è lungo 160 metri e si snoda attraverso il porto per collegarsi all'area di Christianshavn della città. Al centro di esso si aprono verticalmente due sezioni rotanti che consentono il passaggio del traffico marittimo. Il meccanismo è nascosto all'interno dei piloni del ponte ed è la prima volta che questo approccio ingegneristico, completamente innovatico, è stato utilizzato in un ponte oscillante.

>>> Anche lo SRI RAMPAI Pedestrian bridge a Kuala Lumpur è uno splendido esempio di ponte ciclopedonale!

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Tag
#Satkhira  #Berlino  #Copenaghen  #Bangladesh  #Germania  #Danimarca  #Europa  #Asia  #2021  #David Chipperfield  #Kashef Chowdhury/URBANA  #Wilkinson Eyre  #What's On  #Highlights web 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054