Premi Nazionali di Architettura IN/ARCH-ANCE 2011
  1. Home
  2. What's On
  3. Premi Nazionali di Architettura IN/ARCH-ANCE 2011

Premi Nazionali di Architettura IN/ARCH-ANCE 2011

Premi Nazionali di Architettura IN/ARCH-ANCE 2011
Scritto da Redazione The Plan -
, assegnando sempre il riconoscimento alle tre figure che ne hanno consentito la realizzazione: committente, progettista e impresa.
Sono state esaminate 150 opere segnalate da un gruppo di advisor coinvolti nel lavoro di analisi e selezione delle candidature ai premi.
Hanno fatto parte della commissione giudicatrice, guidata dal sociologo Domenico De Masi, il Presidente dell’IN/ARCH, Adolfo Guzzini, il Presidente dell’ANCE, Paolo Buzzetti, il Presidente dei Giovani Costruttori ANCE, Alfredo Letizia, l’architetto olandese Jo Coenen, il direttore dell’Arca Cesare Casati e gli architetti italiani Carmen Andriani, Margherita Guccione, Gabriele Lelli e Guendalina Salimei.

Il premio nazionale per un intervento di nuova costruzione è stato assegnato al nuovo Museo Nazionale dell'automobile di Torino, progettato dagli studi Cino Zucchi Architetti (Capogruppo) - Recchi Engineering Srl e Proger Spa realizzato dalle imprese Arcas SpA (mandataria), Siemens SpA, Bogetto Engineering srl e D’Arcano Sergio srl.

Il premio nazionale per un intervento di riqualificazione edilizia è andato agli interventi di Restauro del tempio del Duomo a Pozzuoli e di allestimento del percorso archeologico ipogeo al rione terra di Pozzuoli, commissionati dalla Regione Campania, il primo frutto del lavoro di un team di progettisti con capogruppo Marco Dezzi Bardeschi; il secondo progettato dallo studio Gnosis Architettura, realizzati entrambi dal Consorzio Rione Terra.

Il premio nazionale per un Intervento di Housing Sociale, una delle novità di questa edizione, se lo è aggiudicato l’intervento di costruzione di Residenze sociali, parco e servizi al quartiere Gallarate, a Milano, volute dal Comune di Milano, progettate dallo studio MAB Arquitectura degli architetti Massimo Basile e Floriana Marotta e realizzate dall’impresa Aldo Pollonio SpA.

Per il settore giovani la giuria ha assegnato i premi a:
- Nuovo centro servizi Bagnoli Hub a Napoli, commissionato da Bagnoli Futura Spa, progettato da ATI Servizi Integrati - IDI e dall’arch. Silvio d'ASCIA e realizzato dall’impresa Sled SpA;
- Nuovo centro di Formazione avanzata della società Immergas a Brescello, in provincia di Reggio Emilia, denominato Domus Technica, progettato dallo studio Iotti+Pavarani Architetti e realizzato dall’impresa Impref srl;
- Museo Pitagora di Crotone, voluto dal Comune di Crotone, progettato da OBR - Open Building Research e realizzato da ATI Edilcase-Bossi. “Un’opera di grande valore architettonico, esito di un concorso di idee che, purtroppo, versa in stato di abbandono dopo esser stato gravemente danneggiato da atti di vandalismo”.

Il Premio alla Carriera è spettato all’ing. Lucio Passarelli, uno dei principali protagonisti della cultura architettonica italiana, al quale, il mese scorso, è stata assegnata la laurea honoris causa in Architettura dall’Università di Roma La Sapienza.

Infine il premio nazionale “Bruno Zevi” per la diffusione della cultura architettonica, destinato ad una testata giornalistica, è andato alla trasmissione di Rai 3 “Report”di Milena Gabanelli, che - si legge nella motivazione - ha contribuito “alla diffusione della cultura architettonica attraverso la difesa dei principi di legalità e controllo del territorio che un’edilizia sana e di qualità persegue”.
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Tag
#What's On 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054