PRATIC PRESENTA I RISULTATI DI HEALTHY LIGHTING
  1. Home
  2. What's On
  3. PRATIC PRESENTA I RISULTATI DI HEALTHY LIGHTING

PRATIC PRESENTA I RISULTATI DI HEALTHY LIGHTING

PRATIC PRESENTA I RISULTATI DI HEALTHY LIGHTING
Scritto da Redazione The Plan -

Nella sede dello IULM, Università di comunicazione e lingue di Milano, Pratic - marchio italiano nella progettazione di pergole e tende di design – ha presentato i risultati della ricerca Healthy Lighting: Semiosi della luce. Ricerca neuro-scientifica relativamente agli effetti della luce sugli stili di vita, sul design, sui processi neuro-cognitivi*.

L’importanza della luce e del suo effetto regolatore sul ritmo circadiano è stata riconosciuta nel 2017 dal Nobel per la medicina, assegnato a Michael Rosbash, Jeffrey C. Hall e Michael W. Young proprio per i loro studi sul nostro “orologio biologico interno” e, conseguentemente, sugli effetti positivi della vita all’aria aperta per l’essere umano.

Healthy Lighting riunisce i più recenti studi internazionali in materia facendoli confluire su un terreno comune con temi che toccano l’interesse di tutta la società. Di qui la composizione del tavolo dei relatori: per l’Università Iulm di Milano, il semiologo Stefano Calabrese, per l’Università di Modena e Reggio Emilia, il narratologo Claudio Dolci, la psichiatra Silvia Ferrari, l’estetologa Serena Zaniboni. Insieme a loro, Edi Orioli, vicepresidente di Pratic e Fabrizio Ferretti, ingegnere e product manager dell’azienda.

L’idea nasce da un gruppo di lavoro che ha riunito in modo fruttuoso il mondo dell’azienda privata con quello accademico. Pratic è nata nel 1960 in Friuli e promuove da sempre la vita open-air secondo criteri di design avanzato ed estetica funzionale.

A questi capisaldi, si aggiunge oggi la volontà di sviluppare e condividere una conoscenza approfondita e con valenza scientifica sui benefici che si ottengono quando ci si espone alla luce, fondamentale regolatore – insieme al buio – del nostro ritmo circadiano, straordinario meccanismo evolutivo che ogni 24,5 ore sincronizza i ritmi fisiologici e il corpo umano.

L’insieme di queste indagini evidenzia come i fattori tipici dello stile di vita moderno - tra cui l’eccessiva esposizione alla luce artificiale, il lavoro su turni, le nuove tecnologie e il bisogno di rimanere sempre connessi – portino a una progressiva desincronizzazione di questo ritmo, inducendo una riduzione del rilascio di melatonina e un ritardo dell’inizio del sonno; ma anche a una carenza cronica di vitamina D, che si registra nella quasi totalità della popolazione occidentale. Importanti indicazioni vengono fornite anche in merito alla tipologia di luce artificiale da impiegare – sia per quanto riguarda la lunghezza delle onde sia per il colore.

Ciò che emerge con chiarezza è la necessità per l’uomo di riappropriarsi di una vita outdoor fatta di luce naturale, ma anche di una corretta fruizione del buio.

Healthy Lighting promuove, infine, una progettazione architettonica, sociale e del lavoro che parli sempre più un linguaggio in cui la luce sia materia centrale. Ed è anche un dialogo proficuo tra il mondo dell’impresa e quello della scienza, per rielaborare stili di vita in equilibrio con i bisogni del nostro organismo.

Nel pdf allegato trovate i risultati della ricerca

www.pratic.it

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054