Pichi 12, reinterpretare il modernismo dell’architettura residenziale
  1. Home
  2. What's On
  3. Pichi 12, reinterpretare il modernismo dell’architettura residenziale

Pichi 12, reinterpretare il modernismo dell’architettura residenziale

A Milano, un progetto in prossimità dei Navigli al quale ha partecipato Alpac

Park Associati

Pichi 12, reinterpretare il modernismo dell’architettura residenziale
Scritto da Redazione The Plan -
Ha partecipato al progetto Alpac

Non un’invocazione all’unicità ma un tocco architettonico discreto che ben si inserisce nel tessuto urbano di Milano e che reinterpreta il modernismo degli edifici residenziali della città: è nato originariamente per accogliere studenti e giovani professionisti orbitanti intorno ai poli universitari della Bocconi e della Nuova Accademia di Belle Arti il progetto Pichi 12 di Park Associati, una residenza in prossimità dei Navigli che ben presto è andata sviluppandosi con un’apertura anche verso altre utenze. Pichi 12, con i suoi volumi leggeri intonacati di bianco e con un armonioso gioco di pieni e vuoti, è caratterizzato da una corte aperta alla vita pubblica, il cui ruolo è anche quello di fungere da filtro tra l’individualità dell’abitare e la collettività della convivenza nello spazio urbano.

L’edificio si sviluppa su tre livelli, con il piano terra dedicato agli spazi per le attività comuni e la socializzazione e con quelli superiori destinati agli appartamenti, 30 in tutto e di diverse tipologie per andare incontro alle necessità dei residenti e capaci di garantire un’elevata qualità di vita. Per la realizzazione dell’edificio, inoltre, sono state studiate e utilizzate tecnologie a secco, ma anche materiali in grado di donare leggerezza e solidità al contempo: un esempio su tutti quello dell’acciaio.

L’involucro, come anticipato, ha un ruolo determinante nell’identità di Pichi 12, giocato in gran parte su un bilanciamento tra essenzialità estetica e prestazioni tecniche, senza modificare l’aspetto sofisticato dell’edificio: anche per questo è stata coinvolta Alpac, specializzata in soluzioni evolute e innovative per la gestione del foro finestra.

 

La progettazione custom di Alpac per Pichi 12

Pichi 12, Park Associati Michela Laudadio, courtesy of Alpac

Uno degli obiettivi dei progettisti nell’ideazione della facciata è stato il mantenimento di linee pulite ed essenziali: da un lato i serramenti in legno e alluminio sono stati abbinati a oscuranti impacchettabili pressoché invisibili da chiusi, dall’altro i parapetti a francesina sono stati posizionati sul filo finito della facciata tramite sistemi di fissaggio impercettibili dall’esterno, inseriti tra tamponamento perimetrale e cappotto. Qui è intervenuta anche Alpac, che ha progettato, realizzato e installato una versione personalizzata del monoblocco Presystem SPS. Questo sistema, oltre a garantire elevate prestazioni del foro finestra e a massimizzare le performance sia termiche sia acustiche dell’involucro, ha la caratteristica di essere adatto all’uso di scuri e persiane di diverse tipologie, da quelli con movimenti a battente a quelli scorrevoli. La variante custom realizzata per Pichi 12 è dotata di spalle che fungono da “cassonetto” per l’accoglimento degli scuri impacchettabili.

La posatura, avvenuta prima della realizzazione a secco delle murature, è stata opera dell’azienda, che ha operato con una tecnologia autoportante capace di consentire il fissaggio degli scuri e dei serramenti. Una soluzione che, nel complesso, ha permesso di accelerare i tempi di lavorazione e di cantiere, ma che ha anche dato un importante contributo all’efficientamento e all’isolamento termico e acustico senza compromettere l’estetica dell’edificio.

Pichi 12, come l’hanno definita gli architetti di Park Associati, è un’architettura democratica, voluta e realizzata da una cooperativa il cui obiettivo è una qualità abitativa accessibile, così come accessibili sono tutti gli spazi comuni, gli appartamenti e il giardino.

Per maggiori info: www.alpac.it


Iscriviti alla newsletter

 

Credits

Location: Milan, Italy
Architect: Park Associati
Completion: 2023

Photography by Michela Laudadio, courtesy of Alpac

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.