Il meglio di Light + Building 2024
  1. Home
  2. What's On
  3. Il meglio di Light + Building 2024

Il meglio di Light + Building 2024

La fiera dedicata al mondo dell'illuminazione e dell'edilizia intelligente si è tenuta dal 3 all'8 marzo a Francoforte sul Meno, con oltre 151mila visitatori e 2.169 espositori

Il meglio di Light + Building 2024
Scritto da Redazione The Plan -
Hanno partecipato al progetto
, , , , , , , , , , , , , ,

Domotica e building automation, fonti energetiche alternative e soluzioni di illuminazione efficienti, elettrificazione e digitalizzazione: sono questi i temi intorno ai quali si è svola la fiera Light + Building, dal 3 all'8 marzo a Francoforte sul Meno. L'ultima edizione della rassegna biennale dedicata all'illuminazione e all'edilizia intelligente ha visto la partecipazione di oltre 151.000 visitatori da 146 Paesi e 2.169 espositori, che hanno presentato gli ultimi sviluppi nella tecnologia edilizia e le tendenze nel design illuminotecnico.

In attesa della prossima edizione di Light + Building, in programma dall'8 al 13 marzo 2026 sempre a Francoforte, THE PLAN ha selezionato il meglio della kermesse che si è appena conclusa.

w241 Faro by Wästberg © Simon Menges, courtesy Wästberg

 

Il meglio di Light + Building 2024

In occasione di Light + Building 2024, Zumtobel ha annunciato l'inizio di una collaborazione con Pininfarina. Con il lancio di TECTON II, previsto per il primo trimestre 2025, il brand austriaco e lo studio italiano di design e ingegneria stanno lavorando per ampliare le possibilità offerte dal sistema d’Illuminazione a fila continua TECTON, uno dei maggiori successi di Zumtobel. Tra i numerosi prodotti presenti in fiera, protagonista è stato il soffitto luminoso CIELUMA, utilizzato per creare un'installazione da record, con una superficie di oltre 200 m2, realizzata insieme a Typica.

3F Filippi & Targetti ha riconfermato il proprio impegno nell'offrire soluzioni illuminotecniche d'avanguardia, presentando varie novità: 3F Hal, un apparecchio versatile progettato in collaborazione con [SCANDURRA] e pensato per uffici e ambienti commerciali; la versione TW (Tunnable White) della gamma Zero 3F, che aggiunge all'efficienza del prodotto la flessibilità nel controllo della temperatura di colore; 3F Tank Rock, una versione ancora più restitente e durevole del modello 3F Tank, in grado di funzionare in condizioni ambientali estreme.

Criosfera by Artemide © Pierpaolo Ferrari, courtesy Artemide
 

Artemide, che ha affidato ancora una volta il disegno dello stand allo studio MCA di Mario Cucinella, ha presentato le ultime proposte, frutto di ricerca tecnologica brevettata e collaborazioni con grandi brand e nomi dell’architettura del design internazionale. In particolare, l'azienda ha presentato INTEGRALIS®, una tecnologia che combina l'efficacia igienizzante con performance luminosa e un design raffinato, e Artemide APP, un’interfaccia immediata e intuitiva per la gestione di singoli prodotti, gruppi di apparecchi o scenari di luce. Tra i nuovi prodotti del brand, spiccano le lampade Lune d'Acqua, disegnata da Benedetta Tagliabue insieme a Ersilia Vaudo, ispirata dalla magia delle Lune d’acqua che orbitano intorno a Giove e Saturno, e Criosfera, disegnata da Giulia Foscari per attirare l'attenzione sull'importanza dell'Antartide e sull'urgenza di contribuire alla decarbonizzazione.

La collezione Spoon è il cuore della proposta di Cariboni Group: un nuovo sistema di illuminazione urbana ideato da Alfonso Femia/AF*Design. Caratterizzata da una forte personalità cromatica e materica, Spoon si basa sullo sviluppo di geometrie asimmetriche, con un design differenziato, per dimensione dei corpi, per sistemi di fissaggio e per flussi luminosi. La linea si compone di quattro lampade urbane di differenti misure che possono essere fissate su alte e affilate aste verticali, su bassi steli cilindrici, a parete o a soffitto.

Axis by ERCO © Axel Gross, courtesy ERCO

 

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

 

Hands on light è lo slogan che ha guidato la proposta di ERCO all'ultima edizione di Light + Building, dove l'azienda ha portato ERCOplay, un percorso immersivo e interattivo dedicato all'esplorazione delle soluzioni illuminotecniche ideate dall'azienda, specializzata nell'illuminazione museale. Tra i prodotti presentati quest'anno, spicca Axis, sistema composto da apparecchi miniaturizzati, concepito per garantire un’illuminazione flessibile delle opere con l'installazione a incasso oppure lungo un’asta regolabile. Altri prodotti di punta sono il sistema modulare a nastro luminoso Invia48, gli spotlight Quinta con lenti Darklight e la nuova versione del faretto Optec, che unisce la comprovata qualità della luce a efficacia e durabilità.

Comfort acustico e visivo si fondono nelle soluzioni proposte dal brand polacco Flexxica, in uno stand disegnato con disegni geometrici e colori vivaci, cangianti a seconda delle diverse condizioni di illuminazione. L'azienda ha presentato diverse soluzioni, premiate quest'anno nell'ambito del German Design Award e iF Design Award: Zen Collection ecoPETSol Collection, Bloom CollectionAcoustic Ivy, entrambe disegnate in collaborazione con Anka Spakowska, e Acoustic Screen Glow.

Häfele era presente a Francoforte l'innovativa divisione Häfele Lighting, con le sue tre gamme di prodotti: Nimbus, per l'illuminazione degli ambienti, Loox, declinata invece sugli elementi d'arredo, e Connect, sistema di controllo che permette di gestire non solo l’illuminazione ma anche sistemi audio e componenti a funzionamento elettrico compresi nella gamma Häfele.

Trick EM by iGuzzini Courtesy iGuzzini
 

iGuzzini ha progettato insieme allo studio GEZA e ad Artec Studio, con la direzione creativa di Maurici Ginés per le scenografie luminose, uno spazio di percezione per mettere in scena la propria visione, basata su connettività, tecnologia, ricerca nel campo delle ottiche e responsabilità ambientale. Il tema Light that moves è stato il filo conduttore dello stand di iGuzzini, dove sono stati presentati i prodotti seguenti: il binario Filorail, sottile e sinuoso, il nuovo proiettore Newfo, il nuovo spotlight Sipario, il bollard Iway per contesti outdoor, il proiettore Trick EM, piccolo e compatto, Spacepad, soluzione flessibile e leggera, pensata per gli ambienti di lavoro, e il sistema modulare Libera.

Walk the light è il titolo che Luce&Light ha dato all'esperienza proposta ai visitatori della fiera: una passeggiata in compagnia della luce. Lo stand è stato infatti immaginato come una piazza, un luogo pubblico dove le persone si incontrano e interagiscono. Il brand ha presentato in anteprima il nuovo proiettore Ginko 3.5, che si avvale del sagomatore interno dell’ottica Light Shaper, che consente di modellare l’emissione luminosa tramite quattro frangiluce per ottenere infinite forme, regolari e irregolari. Molte altre le novità introdotte da Luce&Light a Francoforte, tra cui Metope, un "mattoncino" per illuminare le facciate in ambito residenziale e hospitality, e Naka, segnapasso pensato per l’illuminazione di percorsi pedonali, scalinate e corridoi negli stessi due settori.

Linea Light Group ha proposto un concept basato sulla filosofia Less is Future, che si traduce in un approccio costruttivo incentrato sul visitatore e sulla sostenibilità. Tra le altre novità, il brand ha presentato in fiera due prodotti ecosostenibili, ovvero due collezioni di downlight professionali: la linea MODOC, i cui apparecchi sono realizzati con materiali riciclabili e concepiti per operare a diverse altezze, quindi ideali per l'utilizzo in spazi come la lobby di un hotel; ed EVO, che comprende le famiglie Vos, Quantum, Warp ed Epitax: veri e propri apparecchi innovativi, intercambiabili, totalmente riciclabili e sostenibili.

MULTIDOT by Martinelli Luce Courtesy Martinelli Luce
 

Si ispira ai grandi chandelier del passato Multidot, il prodotto di punta presentato a Ligth+Building da Martinelli Luce. Disegnato da Brian Sironi, Multidot propone una interpretazione moderna del candelabro, consentendo al progettista la massima personalizzazione e libertà creativa. Componibile, flessibile e configurabile, è costituito da cavi elettrici a basso voltaggio 24V, a cui vengono agganciate le sfere luminose a LED, che sono stati progettati per diventare l’elemento strutturale e decorativo insieme della lampada.

Molto Luce ha portato a Francoforte quattro nuove soluzioni per l'illuminazione: LENS2, gamma di corpi illuminanti per postazioni di lavoro singole, doppie, triple e quadruple, facile da installare e con una tecnologia all’avanguardia; ROGGA, la linea di faretti che unisce a un design senza tempo la possibilità di sostituire i LED, gli adattatori per sistemi di binari trifase e gli elementi ottici senza attrezzi; OTIN, la gamma di downlight caratterizzata da un design piatto che consente un’integrazione semplice in quasi ogni tipologia di controsoffitto; TARIO, faretto per corridoi, la cui struttura orientabile con meccanismo di ripiegamento consente un direzionamento preciso della luce sui vari livelli delle superfici di vendita.

Due le novità principali presentate in fiera da TRILUX: Yonos e E-Line Pro. Yonos è il nuovo sistema di illuminazione universale per gli spazi adibiti a ufficio, modulare e flessibile: costituito da un profilo in alluminio con alimentazione elettrica e prese integrate, dispone di nove ottiche diverse, da quelle tecniche a quelle d'ambiente, e può contare su interfacce digitali per sistemi di gestione della luce, come la app LiveLink ONE. Il secondo prodotto, E-Line Pro, rappresenta un'evoluzione del già collaudato sistema E-Line, rispetto al quale garantisce una ancora maggiore flessibilità e facilità di installazione.

MOVE IT PRO by XAL Courtesy XAL
 

Punta tutto sulla sostenibilità XAL, che ha costruito il suo stand con elementi provenienti da precedenti fiere o riutilizzabili in futuro. Con il versatile sitema a binario MOVE IT PRO, l'azienda punta a garantire la massima libertà progettuale ai lighting designer. Questo binario DALI trifase offre due circuiti separati per l'illuminazione di emergenza, diversi sensori e inserti flessibili a luce indiretta, un'ampia scelta di ottiche lineari e faretti, e la possibilità di scegliere tra sistema a incasso, plafone o sospensione e giunti a T, L e X.

Il brand svedese Wästberg, anch'esso parte di XAL Group, ha lanciato a Light + Building un nuovo prodotto, disegnato insieme al Premio Pritzker David Chipperfield: la lampada ibrida w241 Faro, che combina una luce di qualità a una portabilità fluida e compatta. Realizzata in alluminio, la lampada è disponibile in cinque diversi colori. La batteria ha un'autonomia di 20 ore, a fronte di un tempo di ricarica di sole quattro ore, ed è possibile controllare da remoto fino a 25 unità.

Zafferano ha partecipato alla fiera presentando due gamme di illuminazione, con e senza fili, oltre a un inedito elemento d'arredo: il sistema di tavolini Liolà, disegnato da Studio KairosSister Light Wi-Fi è una nuova collezione di lampade a batteria, portatili e ricaricabili, disegnate da Federico de Majo e controllabili anche da remoto mediante l'applicazione Zafferano Lighting, Poldina Stopper è sempre una lampada a batteria, con tappo in silicone, che si può inserire su una bottiglia, trasformandola così in un oggetto luminoso. Baby sono invece le nuove sospensioni, caratterizzate da un design minimale, che si possono abbinare a diffusori in vetro borosilicato, dando vita alle lampade decorative Bilia. Analogamente, la sospensione in alluminio anodizzato Tubotto, se si sostituisce la ghiera di colore nero anodizzato antiabbagliamento con elementi in vetro borosilicato, si trasforma nella collezione Sfera e Sfer'Otto.

 

>>> La 62esima edizione del Salone del Mobile è in programma a Milano dal 16 al 21 aprile, mentre le strade della città saranno animate dagli eventi del Fuorisalone

Cover Image: Lucide Gisela Serie, BEGA Bodenaufbauleuchte
Photo by Pietro Sutera, courtesy Messe Frankfurt Exhibition

Please refer to the individual images in the gallery to look through the photo credits


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.