Il Salone del Mobile.Milano diventa “supersalone” e riapre a settembre
  1. Home
  2. What's On
  3. Il Salone del Mobile.Milano diventa “supersalone” e riapre a settembre

Il Salone del Mobile.Milano diventa “supersalone” e riapre a settembre

Stefano Boeri

Il Salone del Mobile.Milano diventa “supersalone” e riapre a settembre
Scritto da Redazione The Plan -

Il Salone del Mobile.Milano riapre  ai visitatori con un nuovo concept, segno di una grande volontà di rinascita. L’evento Speciale 2021 del Salone del Mobile.Milano si chiama “supersalone” ed è in programma dal 5 al 10 settembre a Fiera Milano Rho. L’apertura segnerà già un primo traguardo perché l’evento milanese sarà la prima grande mostra del design a riaprire i battenti, confermando la centralità di Milano e del salone Mobile.Milano nel panorama internazionale del progetto, della cultura e dell’innovazione.

“supersalone” vuole essere un evento unitario, aperto ogni giorno sia agli operatori che al pubblico, capace di superare i confini commerciali per lasciarsi contaminare da una serie di realtà e attività contestuali. A questo proposito è stato scelto Stefano Boeri come curatore dell’evento, affiancato da altri cinque co-progettisti: Andrea Caputo, Maria Cristina Didero, Anniina Koivu, Lukas Wegwerth e Marco Ferrari ed Elisa Pasqual dello Studio Folder. Una squadra che collaborerà con Giorgio Donà, co-founder e direttore di Stefano Boeri Interiors, in grado di coniugare apertura, entusiasmo, consapevolezza e rigore nella definizione di percorsi innovativi che sapranno valorizzare progetti e prodotti in un contesto fatto di prossimità, riflessione e condivisione.

““supersalone” è il frutto della generosità e della creatività delle aziende e dei professionisti del Design in un momento delicatissimo di ripresa e rilancio dell’economia e della cultura. Per la prima volta, il Salone del Mobile.Milano si aprirà per tutta la sua durata al grande pubblico dei consumatori, offrendo loro la possibilità di scegliere e acquistare i migliori prodotti del design internazionale. Grazie allo sforzo corale di migliaia di produttori, operatori, rivenditori, tecnici, operai, addetti agli allestimenti, progettisti e appassionati, per sei giorni la Fiera di Rho tornerà a essere l’epicentro del Design internazionale. Desidero ringraziare FederlegnoArredo e il Salone del Mobile.Milano per la fiducia accordatami e per il coraggio nel voler mantenere un appuntamento così importante”, spiega  l’architetto Stefano Boeri.

Il nuovo format vuole suscitare l’idea di una grande biblioteca del design in cui poter apprezzare, grazie alla scenografia allestita, tutte le novità degli spazi dell’abitare contemporaneo e le creazioni messe a catalogo negli ultimi 18 mesi dalle aziende con i loro prodotti storici.

In ottica di circolarità e sostenibilità, tutti i materiali e le componenti dell’allestimento sono stati pensati per poter essere smontati e successivamente riutilizzati. Inoltre, all’ingresso Porta Est della Fiera, grazie al progetto Forestami, verrà creata una zona di accoglienza verde con 200 alberi che, al termine dei sei giorni di evento, verranno messi a dimora nell’area metropolitana milanese.

Dichiara Claudio Feltrin, presidente di FederlegnoArredo: “Accettare la sfida di organizzare un evento speciale, un “supersalone”, in un anno così difficile e complicato, è il segno tangibile di quanto i nostri imprenditori e la Federazione abbiano gettato il cuore oltre l’ostacolo per portare, ancora una volta, la comunità del design, i buyer nazionali e internazionali, i media e anche il pubblico generalista a Rho Fiera, per partecipare a un evento che non ha pari al mondo e che solo la città dii Milano è in grado di ospitare. Un evento straordinariamente diverso, adatto a un periodo storico unico dove i leader trovano gli stimoli più forti per dimostrare la propria leadership. Potevamo rinunciare, ma questo non fa parte del DNA delle nostre imprese. Ogni altra iniziativa sarebbe stata soltanto una brutta copia ed era nostro dovere difendere una storia di successo che ha portato la filiera del legno-arredo, con tutte le sue imprese, ad essere una delle bandiere indiscusse del made in Italy nel mondo: un unicum fatto di professionalità, lungimiranza e capacità direi sartoriale di pensare e immaginare spazi e arredamento”.

L’intero percorso fieristico sarà intervallato da aree e percorsi tematici progettati dallo Studio Stefano Boeri Architetti e dai cinque co-progettisti: arene per talk di condivisione e approfondimento, lounge riservate agli incontri commerciali e di business delle aziende, aree dedicate ai giovani delle scuole di design e all’esposizione, a cura dell’ADI delle sedie premiate con il Compasso d’Oro, food court ideate e realizzate in collaborazione con Identità Golose - The International Chef Congress, aree social e relax. Inoltre Triennale Milano sarà l’hub in città “supersalone”, con una proposta culturale che, oltre alle mostre dell’istituzione, presenterà una serie di progetti inediti.

Infine l’evento sarà supportato dalla nuova piattaforma del Salone del Mobile.Milano, che debutterà il 30 giugno, in cui potranno essere visionati e acquistati i prodotti esposti.

Foto:Gianluca Di Ioia
Ritratto Stefano Boeri - foto Laila Pozzo
Render: andreacaputo.com

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Tag
#Laila Pozzo  #Gianluca Di Ioia  #Milano  #Italia  #Mostra  #2021  #Stefano Boeri 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054