Fuorisalone 2022: riflessioni tra Spazio e Tempo
  1. Home
  2. What's On
  3. Fuorisalone 2022: riflessioni tra Spazio e Tempo

Fuorisalone 2022: riflessioni tra Spazio e Tempo

Al via l’edizione di quest'anno: il design per dare risposte creative alle sfide del futuro

Fuorisalone 2022: riflessioni tra Spazio e Tempo
Scritto da Redazione The Plan -

Milano è pronta per tornare protagonista del design internazionale, palcoscenico per artisti, designer, studenti: per l’edizione 2022 del Fuorisalone, che si terrà dal 6 al 12 giugno nell’ambito della Milano Design Week, in concomitanza al Salone del Mobile, il tema scelto è Tra Spazio e Tempo. È qui, infatti, che gli organizzatori hanno posto le basi per una riflessione sui cambiamenti in atto nel mondo, quegli adattamenti indispensabili per conseguire gli obiettivi di sostenibilità e con cui progettare l’oggi per poi scegliere il domani. Lo spazio e il tempo, non a caso, rappresentano due dimensioni interconnesse capaci di riflettere l’impatto dell’uomo sul pianeta e che, pertanto, andrebbero sempre più prese in considerazione nella valutazione e nella progettazione del mondo che verrà. In questo contesto il design può rivestire un ruolo importante, quello cioè di un attivatore di risposte creative, innovative, sostenibili e attente alla natura nel rispetto degli obiettivi posti, ad esempio, dalle conferenze sul clima o quelli ripresi dal gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico dell’Onu. Ecco perché tali saranno i valori caratterizzanti di tanti eventi in programma al Fuorisalone, ma anche i punti di contatto tra diverse installazioni.

«Il ruolo del designer è quello di aiutarci a comprendere la complessità della realtà – ha ricordato Paolo Casati, art director e co-fondatore di Studiolabo, la piattaforma promotrice del progetto Milano Design Network –, progettando strumenti al servizio delle comunità, immaginando la relazione tra spazio fisico e virtuale, in una logica di design circolare autosufficiente rispetto alle criticità del contemporaneo».

>>> Scopri di più sull’edizione 2022 del Salone del Mobile di Milano (dal 7 al 12 giugno).

Parole chiave, Fuorisalone 2022

Per sviluppare il tema dell’edizione che sta per arrivare sono state proposte dieci parole chiave attraverso le quali sviscerare le sue diverse prospettive: qualità, fragilità, cultura, tecnica, esplorazione, condivisione, cura, tutela, esperienza. Infine urgenza, a ribadire una situazione che richiede interventi rapidi, immediati.

A tutto questo è dedicata anche un’installazione realizzata per Brera Design District da parte dell’azienda italiana di architettura e installazioni multimediali Stark. Posta all’interno dell’acquario civico di Milano, il suo nome è Momentum. Si tratta di uno spazio visuale ed esperienziale dove interrogarsi sul rapporto tra tempo fisico-scientifico (quello scandito dalle lancette dell’orologio) e quello percepito. Le ragioni che hanno portato alla realizzazione di questa installazione sono da ricercare negli ultimi due anni dominati dalla pandemia, che hanno portato a una diversa percezione dello spazio e del tempo, con una dilatazione e una confusione che talvolta hanno fatto perdere i consueti punti di riferimento.

«Immergendosi nell’opera – si può leggere nella sua descrizione –, le persone vivranno un’esperienza condivisa raccontata da luce e suoni, in cui si potrà attraversare la relazione tra il tempo scandito, che avanza inesorabilmente, e il tempo percepito, sul quale è possibile agire. A uno scenario caotico, dove percepire la conseguenza di ogni azione, dove i movimenti vengono amplificati ed esasperati, si contrappone uno scenario regolare e costante, in cui gocce di luce si ripetono un numero indefinito di volte e ogni istante è separato dall’altro. Le gocce, sommandosi, formano il tempo della scienza, un tempo sul quale non è possibile intervenire. L’opera invita così a riflettere sulle azioni compiute da ognuno di noi, le quali si relazionano con lo spazio e, interferendo con esso, lo trasformano: è possibile ancora creare, nonostante la marcia inesorabile del tempo».

L’installazione, pensata all’interno dell’acquario civico di Milano, nel distretto di Brera, rientra anche nel palinsesto dell’Ocean Week, appuntamento per sensibilizzare il grande pubblico alle tematiche legate all’economia blu, alla tutela dei mari e degli oceani, sui comportamenti virtuosi legati a questo patrimonio naturale.

 

Quali sono le novità del Fuorisalone 2022

Tortona Rocks, Distretto Tortona

Tra le novità del 2022 ci sarà il Fuorisalone Award, un riconoscimento per i contenuti e gli allestimenti più significativi presenti alla kermesse. Due i premi previsti, uno assegnato dal pubblico attraverso una votazione online sulla pagina personale del sito Fuorisalone.it per le migliori installazioni, l’altro attribuito da un comitato tecnico per contenuti rilevanti e innovativi per il settore della progettazione e del design.

Per viaggiare e scoprire i progetti e le novità presenti al Fuorisalone, inoltre, è stata predisposta una nuova sezione del sito, denominata Inspire. Grazie a questo strumento sarà possibile approfondire gli elementi protagonisti dell’edizione attraverso immagini e schede collegate di approfondimento.

«È nel Dna di Fuorisalone.it andare nella direzione di nuove soluzioni per rendere più accessibile il digitale – ha aggiunto l’altro co-fondatore di Studiolabo, Cristian Confalonieri –. Questa ricerca ha portato allo sviluppo del progetto Fuorisalone Award, di Inspire e dell’Area riservata, che rappresentano un modo inedito per navigare tra i contenuti, mettendo sempre l’utente al centro».

 

Luoghi, progetti ed eventi

Tortona Design Week, Distretto Tortona

Brera, con i suoi 160 eventi e 165 showroom, sarà il cuore della kermesse, al quale si aggiungeranno anche i distretti di Tortona, Durini, 5vie e Isola, rispettivamente concentrati su temi quali sostenibilità, lifestyle, co-costruzione di prospettive di visioni collettive e di messaggi di pace, unione e collaborazione.

Il distretto Tortona ha come protagonisti Tortona Rocks, BASE, Superstudio e Tortona Design Week. Il tema della sostenibilità sarà trasversalmente nei percorsi espositivi, con l’obiettivo di anticipare le necessità e interpretare i cambiamenti in corso nella società.

Nello specifico, il tema centrale di Tortona Design Week sarà Fluidity and Design, due parole chiave che caratterizzano il percorso che le aziende leader del settore stanno perseguendo per attuare la loro ripartenza. Palcoscenico per molti artisti emergenti e non solo, numerosi designer provenienti da tutto il mondo hanno deciso di sposare l’iniziativa di Tortona Design Week. Tra le realtà aderenti, Timberland, IKEA, Lexus, Gruppo Mauro Saviola, Apima, Delta Light, Candy, Hoover, Haier, gloTM, Decor Lab, Capital Collection, Lechler - ColorDesign®, Mia Forniture, Zip Zone, Materioteca®, Officina 14.

Milano Durini Design propone novità di prodotto e ambientazioni di lifestyle esclusive agli operatori di settore e amanti del design. Presenta inoltre un nuovo concept-district finalizzato proprio a rimarcare l’importanza degli showroom aderenti all’associazione al fine di valorizzare il distretto anche in altri periodi dell’anno allargandone la partecipazione e il coinvolgimento diffuso.

5VIE Design Week torna per la sua nona edizione con l’appuntamento annuale dedicato alle pratiche cross-disciplinari del design, ai collectibles e ai pezzi unici. Quest’anno si svolgerà attorno al fil rouge della co-costruzione di prospettive di senso e di visioni collettive per la progettazione di un futuro condiviso, la matrice di un messaggio di pace e di collaborazione, sotto il segno della creatività.

Isola Design District annuncia la sesta edizione di Isola Design Festival. Nell’ambito del tema di questa edizione Together As One, Isola accoglie più di 250 tra designer e studi di design internazionali, che si sommano alle gallerie e agli artigiani locali, distribuiti tra oltre 30 location in uno dei quartieri più vivi di Milano.

Febal tram, Fuorisalone 2022 Courtesy of Fuorisalone

Ed è tra questi distretti e oltre che si snoderanno i vari percorsi espositivi, uno su tutti quello denominato Base: in questo contesto designer di tutto il mondo, scuole, università e studenti si riuniranno in un laboratorio sperimentale di immaginazione e di inclusione, in cui le pratiche di design diventeranno strumenti di lettura delle contraddizioni del pianeta, proponendo visioni prossime e nuovi ideali del quotidiano.

Tra i numerosi eventi in programma, inoltre, da segnalare La Casa delle Cose di Casavo, un’installazione immersiva e interattiva intorno al concetto di casa come luogo che prende vita e diventa tale solo in relazione alla persona che lo abita e lo riempie di se stesso, delle proprie cose. Sono infatti le cose che raccontano della nostra vita a differenziare realmente lo spazio vuoto dall’essenza di casa, la quale è un altro dei temi portanti dell’edizione in virtù dei nuovi modi di viverla dettati dalla pandemia.

C’è poi l’installazione di Timberland, in collaborazione con Stefano Boeri Interiors, Floating Forest: una foresta multisensoriale galleggiante realizzata sull’acqua della Darsena di Milano, un’esperienza immersiva, sia fisica che virtuale. Gli elementi sensoriali saranno fusi con un’esperienza digitale in loco, mentre per chi non potrà partecipare al Fuorisalone l’esperienza sarà online. L'installazione di Timberland nasce proprio dall’importanza del ruolo che ha la natura e mira a enfatizzare la visione del marchio per un futuro più verde ed equo, in linea con il concetto di circolarità dove nulla viene sprecato.

Febal casa, infine, proporrà un tour itinerante per le vie di Milano, sintetizzato da un iconico tram rosso.

 

Brera Design Week

BASE, Celia Marchessaux ©Royal College of Art

Sono più di 160 gli eventi in programma per la Brera Design Week, la rassegna all’interno della Milano Design Week nel distretto di Brera incentrata sul tema Progettare il presente, scegliere il futuro, a sua volta sviluppato a partire da quello del Fuorisalone. Firmata da Studiolabo, la kermesse parlerà di benessere e miglioramento della qualità di vita, di innovazione dei prodotti, di ricerca e sviluppo di nuovi materiali, passando per lo sviluppo digitale e gli Nft, sempre più rilevanti anche nel mondo del progetto. Tutto questo in uno scenario di mercato in continua evoluzione, che cerca di essere sempre più sostenibile per affrontare le sfide del domani.

Per la prima volta in mostra alla Milano Design Week anche Porsche, con un’installazione immersiva che fa parte dell’iniziativa artistica The Art of Dreams. Attraverso l’opera dell’artista Ruby Barber, intende esplorare l’interazione tra natura e tecnologia con un’installazione immersiva e onirica a Palazzo Clerici. Barber ha creato un’opera d’arte scultorea che combina la fragilità dei fiori alla prospettiva tecnologica nel XXI secolo. Oltre alla programmazione di eventi esclusivi, sarà possibile accedere al giardino del secondo cortile di Palazzo Clerici grazie all’apertura di un temporary bar: qui ogni mattina si terranno sessioni di yoga e di meditazione.

>>> Scopri anche Porsche experience center Franciacorta, un luogo di eccellenza e innovazione.

Superstudio, Superdesign Show Fuorisalone 2022

Valcucine, grazie al suo tour tra gli edifici con certificazione LEED a Milano, ha portato a evidenziare la massiccia presenza di strutture dotate di riconoscimenti di questo tipo. Presenterà Sustainability beyond Space and Time, un progetto per una nuova mappatura LEED v4.1 tramite un percorso che rilegge la storia dell’azienda attraverso la lente degli obiettivi di sviluppo sostenibile definiti dall’Organizzazione delle Nazioni Unite come strategia per ottenere un futuro migliore e più sostenibile per tutti.

Nello showroom Valcucine Milano Brera verrà invece presentata la mostra LE3DERS, curata da Archivibe, con l’esposizione di modelli architettonici di alcuni fra i più noti studi internazionali di architettura, in versione 3D e visualizzati attraverso un’esperienza di realtà aumentata da vivere attraverso filtri Instagram.

>>> Scopri di più su Sustainability beyond Space and Time.

Tortona Design Week, Distretto Tortona

Durante il periodo della Brera Design Week verranno poi aperte le porte del cantiere di Casa Baglioni, il nuovo hotel milanese della Collezione Baglioni che verrà inaugurato nel distretto di Brera entro la fine dell’anno, con progetto firmato dallo studio d’architettura Spagnulo & Partners. È così che si trasformerà nel palcoscenico della mostra d’arte IN-BETWEEN. Tra Arte e Design.

All’interno di un percorso espositivo curato dallo studio Spagnulo & Partners, che descrive il delicato rapporto tra arte e design, verranno esposti i lavori di tre grandi artisti internazionali: Agostino Bonalumi, Anne Imohof e Giulio Paolini, appartenenti alla Stefano Cecchi Trust Collection – Fondo per l’Arte, collezione creata dall’imprenditore Stefano Cecchi con la curatela di Iole Pellion di Persano.

La mostra sancisce l’idea del progetto di interni che si confronta con l’opera d’arte, indicando questo dialogo come metodo per la scoperta di linguaggi nuovi.

>>> Scopri anche il Baglioni Resort Sardinia dello studio Spagnulo & Partners su THE PLAN Contract 004.

Tra gli altri eventi da segnare FENIX®, con X-KINTM, la nuova superficie per pareti progettata per il design d’interni, e FENIX Scenario con De Structura, un’installazione dedicata alla libertà progettuale.

 

 

|||   ISCRIVITI A THE PLAN   |||   Ricevi direttamente le più belle storie del mondo dell'architettura e del design, gli ultimi progetti realizzati, classifiche e recensioni, consigli su video, gallery e interviste

Credits

Location: Milano
Date: 6-12 giugno 2022

Please refer to the individual images in the gallery to look through the photo credits

 

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054