Fotografare l'architettura. Tecnica di base e nuove tecnologie di post-produzione
  1. Home
  2. What's On
  3. Fotografare l'architettura. Tecnica di base e nuove tecnologie di post-produzione

Fotografare l'architettura. Tecnica di base e nuove tecnologie di post-produzione

Scritto da Redazione The Plan -
Trattando gli aspetti tradizionali della fotografia (composizione, inquadratura, tecnica di base, uso di filtri polarizzatori, ND, NDG) si approfondiranno le attuali metodologie digitali per la generazione e il trattamento di immagini (Camera Raw, HDR, Multi-exposure blending, QTVR).

Tema
Il flusso di lavoro digitale ha cambiato del tutto le consuetudini in fase di scatto che deve oggi essere eseguito in funzione delle tecniche di elaborazione con le quali si desidera trattare i file prodotti. Questi aspetti sono particolarmente importanti nella fotografia di architettura dove la percezione visiva realistica dello spazio può essere largamente incrementata grazie a tecnologie quali la resa ad alta gamma dinamica (HDR) e le rappresentazione in realtà virtuale (QTVR 360). Naturalmente verranno affrontate anche tematiche legate alla fotografia in senso tradizionale quali la tecnica di base, lo studio della luce, dell'inquadratura ed elementi di lettura dell'immagine.

Articolazione
Dopo una lezione teorica in aula ci si sposterà sul campo andando a fotografare, in sessioni diverse, due location. Nelle sessioni fotografiche si sperimenteranno tecniche di ripresa tradizionali, HDR, VR, uso di filtri ND, NDG, polarizzatori. Si esploreranno inoltre tecniche di gestione avanzata della luce nelle fotografie di interno.
I partecipanti utilizzeranno reflex digitali e attrezzature messe a disposizione dal docente. (Fotocamere Canon Eos 5D MkII, Eos 1Ds MkII, obbiettivi Canon EF 16-35 f2.8L, 24-105f4L, 70-200 f2.8L IS, Zeiss 21mm, Filtri polarizzatori B+W, ND ed NDG Lee, treppiedi).
Alle sessioni fotografiche seguirà il lavoro di post-produzione in aula attraverso software di Adobe (Bridge, Camera Raw, Photoshop) e specifici per la realizzazione di Quick Time VR (Autodesk Stitcher). Al termine del workshop ciascun partecipante produrrà un book di immagini.

Durata
4 giorni – 24 ore totali

Programma
Giorno 1
Teoria e tecnica della fotografia, controllo della fotocamera, attrezzatura. La fotografia di architettura e la fotografia del paesaggio in genere, studio ed interpretazione della location.
Giorno 2
Sessione di scatto in location.
Giorno 3
Sessione di scatto in location, eventuali accenni di post-produzione software
Giorno 4
Organizzazione e post-produzione degli scatti con Adobe Bridge, Adobe Camera Raw, Adobe Photoshop CS5. Procedura di assemblaggio QTVR con Autodesk Stitcher.

Requisiti di ammissione
Non sono richieste particolari conoscenze da parte dei partecipanti. Il docente metterà a disposizione la propria attrezzatura ma si consiglia, qualora si disponga di una fotocamera digitale reflex ed un treppiedi (o di qualunque altra attrezzatura fotografica), di portarla durante il workshop. È necessario disporre di un portatile con istallati i software elencati anche in versione demo. Gli interessati dovranno far pervenire all'indirizzo e-mail caterina.rossimarcelli@inarch.it , entro e non oltre il 16 maggio 2011, domanda di iscrizione corredata di curriculum vitae nel quale dovranno essere indicati i software conosciuti ed eventuali esperienze nel campo. Il workshop si attiverà con un minimo di 6 e un massimo di 10 partecipanti. 

6 - 9 giugno 2011
Roma

www.inarch.it
Iscriviti alla newsletter:
Ho letto la privacy policy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Non perdere interessanti opportunità di formazione
Scopri in anteprima i contenuti del Magazine e della Webzine di THE PLAN
Tag
#What's On 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054