Dante Bini Works. Passato, presente, futuro
  1. Home
  2. What's On
  3. Dante Bini Works. Passato, presente, futuro

Dante Bini Works. Passato, presente, futuro

La mostra, che racconta per immagini vita e opere dell'architetto emiliano, è visitabile nella sede dell'Ordine degli Architetti di Bologna fino al 10 maggio

Dante Bini

Dante Bini Works. Passato, presente, futuro
Scritto da Redazione The Plan -

Si intitola Dante Bini Works. Passato, presente, futuro la mostra dedicata alla straordinaria avventura umana e professionale di Dante Bini e visitabile fino al 10 maggio nella sede dell'Ordine degli Architetti P.P.C. di Bologna, in via Saragozza 175.

La vita e le opere di Bini, iscritto all'Ordine dal 1962, rappresentano un singolare percorso di esperienze che, partendo dal passato, hanno attraversato il presente e portano al futuro, nell’arco di oltre 60 anni di carriera, durante i quali l'architetto emiliano ha realizzato tantissime collaborazioni accademiche e professionali a livello internazionale.

Curata dalla Commissione Cultura dell'Ordine degli Architetti P.P.C. di Bologna con la collaborazione di THE PLAN, la mostra ripercorre, attraverso un emozionante racconto per immagini, la straordinaria avventura umana e professionale di Dante Bini. L'esposizione è stata inaugurata nel pomeriggio di giovedì 21 marzo, a conclusione di un evento formativo dedicato alla figura di Bini, che ha visto l'architetto dialogare con il collega Lucio Tellarini.

 

>>> Dante Bini. The Autobiography of an Inventor è il volume curato da THE PLAN Editions nell'ambito della collana Politecnica, entrambi brand del Gruppo Maggioli

 

Dante Bini: non solo cupole

Dante Bini Works. Passato, presente, futuro

Nato il 22 aprile 1932 a Castelfranco Emilia, in provincia di Modena, e laureato in Architettura all’Università di Firenze, Bini ha lavorato in Giappone, in Australia, dove ha vissuto per sei anni insieme alla sua famiglia, e negli Stati Uniti, dove tuttora abita con la moglie Adria, ma anche nell’ex Unione Sovietica.

La sua invenzione più conosciuta è certamente il sistema Binishell che, messo a punto negli anni Sessanta, prevede l’utilizzo di una cassaforma pneumatica dinamica per la realizzazione di cupole in cemento armato fino a 36/40 metri di diametro. Tra le oltre 1.500 cupole Binishell costruite in tutto il mondo, la più famosa resta la villa realizzata da Bini nel 1970 per il regista Michelangelo Antonioni e l'attrice Monica Vitti in Costa Paradiso, meglio nota come La Cupola,

Nella sua attività di progettista e inventore, Bini ha in realtà spaziato tra numerosi campi di interesse, dagli studi su nuovi sistemi e materiali in edilizia fino alle ricerche spaziali, passando per l’industrial design, e impegnandosi anche in progetti di infrastrutture urbane automatizzate.

 

>>> Lo scorso febbraio, Dante Bini ha ricevuto dalla Regione Emilia-Romagna il premio Emilia-Romagna Cultura

Crediti

Luogo: Bologna, Italy
Date: dal 21 marzo al 10 maggio 2024
Curatela: Commissione Cultura Ordine Architetti P.P.C. di Bologna

Immagine di copertina: La costruzione della Binishell da 18 metri di diametro, destinata a ospitare la biblioteca della scuola primaria di Ashbury, in Nuovo Galles del Sud (Australia, 1973)
© Max Dupain, courtesy Dante Bini

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.