regole call Cara Casa festival architettura
  1. Home
  2. What's On
  3. Festival Cara Casa, call dedicata all’innovazione nell’architettura dell'abitare

Festival Cara Casa, call dedicata all’innovazione nell’architettura dell'abitare

Un workshop e un viaggio-studio a Parigi sono le due iniziative promosse dall'Ordine di Milano. Il bando di partecipazione vale per gli iscritti all'Albo di tutta Italia, deadline 23 marzo 2023

regole call Cara Casa festival architettura
Scritto da Redazione The Plan -

C’è tempo fino al 23 marzo per gli architetti iscritti agli Ordini di tutta Italia per partecipare alla call promossa dalla Fondazione dell'Ordine degli Architetti di Milano e Fondazione Housing Sociale nell’ambito di Cara Casa. Il festival itinerante sull’abitare tra Milano, Genova, Venezia e Bologna. Durante l'evento, che si terrà dal 15 al 30 aprile, ogni città analizzerà, attraverso talk, incontri con la cittadinanza, visite guidate e mostre, le criticità e le prospettive sulle forme e i modi dell'abitare nei suoi territori.

La call propone due iniziative che riguardano i modi di abitare contemporanei: la partecipazione a un workshop, sabato 15 aprile a Milano, durante il quale presentare un proprio progetto realizzato di interior design che risponda ai temi proposti, e un viaggio-studio a Parigi l’11 e il 12 maggio, che si concentrerà su realizzazioni significative sul tema dell’estensione degli spazi dell’abitare nello stesso edificio e verso il quartiere, attraverso la dotazione di spazi comuni condivisi e co-gestiti. La candidatura è possibile per una o entrambe le iniziative.

 

Il Festival Cara Casa

Venezia Wikimedia Commons / License CC Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)

Cara Casa è il primo festival itinerante sui modi dell’abitare contemporaneo, organizzato dalle Fondazioni degli Ordini degli Architetti di Milano, Genova, Venezia e l’Ordine degli Architetti di Bologna in collaborazione con l’Università di Genova, la Fondazione Housing Sociale e l’Associazione Ambiente Acqua APS. L'evento propone incontri, talk, dibattiti, mostre, ciclovisite cittadine, laboratori per famiglie, workshop, visite guidate, walking lectures, conferenze per riflettere sulle condizioni di vita negli spazi urbani, sulle loro evoluzioni e i cambiamenti in corso.

Vincitore dell’avviso pubblico “Festival Architettura – II edizione” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, il Festival si terrà dal 15 al 30 aprile 2023 nelle città di Milano, Genova, Venezia e Bologna, e nelle sedi estere di Parigi e Amsterdam tra aprile e ottobre 2023, per la cui organizzazione hanno collaborato l’European Federation for Living (EFL) e l’associazione UrbaMonde / Cohabitat.

Genova Wikimedia Commons / License CC Attribution-ShareAlike 2.5 Generic (CC BY-SA 2.5)

La novità di questo festival è che coinvolgerà non soltanto i professionisti del settore, ma chiederà ai cittadini di partecipare in prima linea accanto a esperti, studiosi e figure istituzionali. Si parlerà dei flussi e delle dinamiche demografiche delle città e delle conseguenze sulle condizioni abitative. Saranno analizzati casi di spopolamento che minano la vitalità e la sopravvivenza di alcuni centri urbani, e situazioni opposte, dove la richiesta abitativa è talmente elevata da allontanare porzioni intere di popolazione. Si affronteranno anche temi come il turismo, la presenza di city user come gli studenti, e i cosiddetti "nomadi digitali", che con le loro richieste temporanee modificano l’identità delle città.


Iscriviti alla newsletter
 

Workshop nuovi paesaggi domestici, Milano 

Milano Wikimedia Commons / License CC Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)

I partecipanti selezionati per il workshop Nuovi paesaggi domestici saranno invitati a presentare un proprio progetto di interior design che abbia attinenza con la trasformazione contemporanea degli spazi domestici e l’ottimizzazione, la flessibilità di quelli tradizionali. Ai candidati selezionati verrà chiesto di illustrarne le scelte e le peculiarità nella giornata di sabato 15 aprile, nel contesto del Festival Cara Casa.  

La riflessione sugli spazi interni non è casuale: negli ultimi anni è uno dei campi in cui si sta maggiormente sperimentando e ai progettisti viene richiesta una progettazione sempre più puntuale e dettagliata, possibilmente replicabile. Questo passaggio, dal progetto singolo e unico alla definizione di una tipologia replicabile, non trova oggi un adeguato ambito di elaborazione e valorizzazione, ed è per questo che la call insiste su questo tema, facendo leva sulle trasformazioni che i nostri modi di vivere, totalmente rivoluzionati, richiedono.

 

Viaggio-studio a Parigi  

Parigi Wikimedia Commons / License CC Attribution-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-SA 2.0)

La seconda iniziativa proposta dalla call è un viaggio-studio a Parigi l’11 e il 12 maggio 2023, per approfondire, tramite visite a strutture ed edifici di particolare valore simbolico, il tema dell’estensione degli spazi dell’abitare negli edifici stessi e nel quartiere. 

È infatti sempre più evidente che l’ambiente domestico oggi sia esteso e che anche gli spazi esterni comuni ne siano parte integrante. Progetti che offrono ai propri abitanti la possibilità di avere degli spazi in condivisione, che offrono una vera e propria estensione dello spazio abitativo, oltre all’opportunità di vivere una dimensione collettiva e comunitaria.

Bologna Wikimedia Commons / License CC Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)

I partecipanti al viaggio avranno l’opportunità di visitare una selezione di residenze di diversa scala, da esperienze di abitare cooperativo sviluppate attraverso un approccio community-led fino a grandi distretti oggetto di processi di rigenerazione urbana. 

L’obiettivo di questa iniziativa è quello di offrire visibilità e riconoscibilità degli architetti italiani all’estero e costituire occasione di scambio e di confronto con professionisti di altri Paesi: per questo coloro che hanno realizzazioni in linea con questi temi o che sono fortemente interessati all’argomento per ragioni professionali, sono invitati a esprimere interesse verso la visita di studio. 

 

Tempi e modalità di partecipazione

Amsterdam Wikimedia Commons / License CC Attribution-ShareAlike 3.0 Unported (CC BY-SA 3.0)

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti gli Architetti, Paesaggisti, Pianificatori e Conservatori iscritti all’albo. È possibile partecipare alla call in entrambe o solo una delle linee di coinvolgimento fino al 23 marzo 2023, presentando un portfolio e un CV sintetico da cui sia possibile evincere l’interesse progettuale e di ricerca sui temi indicati. 

Per partecipare al workshop Nuovi paesaggi domestici, sarà in aggiunta necessario presentare un progetto realizzato e particolarmente attinente, inviando al massimo due piante, una sezione, cinque fotografie e una descrizione sintetica del progetto e della sua aderenza ai temi della call.

La commissione sarà composta da Nina Bassoli (Fondazione La Triennale Architettura, rigenerazione urbana, città), Lorenzo Bini (Consigliere dell’Ordine degli Architetti di Milano), Giampiero Bosoni (Politecnico di Milano, Architettura degli Interni), Giordana Ferri (Direttore esecutivo Fondazione Housing Sociale), Andrea Michelini (Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Genova), Marialisa Santi (Fondazione Ordine degli Architetti di Milano) e avrà il compito di selezionare fino a un massimo di dieci studi professionali per il workshop e di otto progettisti per il viaggio studio a Parigi.

All images retrieved from Wikimedia Commons

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.