Architettura Radiante. Estetica, confort, energia, economia.
  1. Home
  2. What's On
  3. Architettura Radiante. Estetica, confort, energia, economia.

Architettura Radiante. Estetica, confort, energia, economia.

Scritto da Redazione The Plan -


L’obiettivo è quello di promuovere, per la prima volta in Italia, la cultura dell’architettura radiante con un’unica e approfondita visione d’insieme.

Giovedì 6 ottobre 2011
MADE expo, Sala Gemini, Centro servizi – piano terra
Fiera Milano, Rho


Promosso da Messana air|ray conditioning e Gyproc Saint-Gobain.

Scaletta Convegno

- 9.00 Apertura.
Caffè di benvenuto.
- 9.30 Saluti e introduzione ai lavori
Saluto Autorità
- 10.00 L’architettura radiante: una nuova prospettiva per l’architettura d’interni
Arch. Roberto Messana, AD Messana Air Ray Conditioning
- 10.25 Architettura radiante: una nuova cultura, una nuova formazione
Arch. Giuliano Dall’O’, Politecnico Milano
- 10.50 Prestazioni energetiche dei sistemi radianti a soffitto
Ing. Michele Vio, Presidente Associazione AICARR
- 11.15 Esempio applicativo di architettura radiante in un nuovo progetto edilizio
Arch. Gonçalo Byrne
- 11.40 Recupero edilizio di struttura produttiva storica all’isola di Murano
Arch. Patricia Viel (Antonio Citterio Patricia Viel and Partners)
- 12.05 Esempio applicativo di architettura radiante in un progetto di recupero
Arch. Paolo Portoghesi
- 12.30 Soluzioni innovative per l'abitare e tecnologia costruttiva a secco: il sistema Habito
Arch. Roberta Fiordi, Responsabile Promozione Tecnica Gyproc-Saint Gobain
- 13.00 Break – Buffet
- 14.00 Aspetti normativi e architettura radiante
Ing. Roberto Moneta, Ministero dello Sviluppo Economico
- 14.25 Le potenzialità progettuali e tecniche dell’architettura radiante
Arch. Roberto Messana, AD Messana Air Ray Conditioning
- 15.00 Dibattito e conclusione lavori

Posti disponibili: 230 con accreditamento

TEMI
La quasi totalità degli interventi architettonici in Italia considerano la tematica dell’ottimizzazione energetica solamente come problema connesso alla tipologia di fonte. Ci si concentra sul valutare quale fonte energetica consenta il maggior risparmio ma si trascura quasi interamente di valutare l’incidenza data dai sistemi di diffusione termica. Il risultato è che oggi disponiamo di fonti energetiche a costo ridotto - quali il sole, il vento o la geotermia - ma il guadagno dato dal loro utilizzo viene spesso azzerato perché non sappiamo come sfruttarlo. Il paradosso è che, se il sistema di diffusione termica negli edifici fosse realmente efficace, i suoi vantaggi in termini di risparmio e benessere sarebbero tali da superare enormemente quelli apportati dalla sola fonte. Si tratta di un'evidente miopia dell’attuale cultura architettonica, le cui conseguenze si traducono in un mancato guadagno in termini di risparmio, benessere, vivibilità ed estetica degli ambienti.
Questo momento di incontro e confronto tra professionisti si propone come il primo appuntamento italiano dedicato a questa nuova visione costruttiva, in cui si fondono tematiche quali climatizzazione ambienti, risparmio energetico, sostenibilità ambientale, progettazione spazi interni agli edifici, nuove prospettive per l’interior design.

L’alternativa: l’architettura radiante
Questa definizione vuole riportare nella sua sede naturale quella condizione termica di un edificio che è la sola capace di consentire al corpo umano di dissipare il proprio calore metabolico nel modo più naturale: per irraggiamento. Siamo nati per irraggiare, più precisamente radiazione infrarossa, ma perché ciò avvenga è necessario che le superfici che ci circondano possiedano idonee temperature.
Gran parte degli edifici costruiti prima dell’era del petrolio e dell’invenzione dell’aria condizionata erano caratterizzati da masse importanti che riuscivano a svolgere un’azione passiva di smorzamento delle oscillazioni della temperatura superficiale interna che consentiva un comfort estivo migliore anche senza interventi impiantistici.
L’avvento di edifici sempre più leggeri ha fatto nascere l’esigenza di raffreddarli e la prima risposta che la tecnologia ha saputo dare è stata l’aria condizionata. L’aria non ha però la capacità di abbassare molto la temperatura delle superfici, l’aria è materia rarefatta e per trasportare energia deve essere movimentata disturbando gli occupanti di un ambiente.
All’interno di un edificio la vibrazione delle particelle di materia di cui è fatto determina un immenso campo elettromagnetico avente, alle temperature tipiche, una range di frequenze di 3,013 ÷ 3,213 Hz che cade all’interno dell’ampio campo dell’infrarosso. In questo modo grandi quantità di energia termica possono essere scambiate senza arrecare disturbo ma semplicemente mettendo le persone che occupano un ambiente in condizione di “irraggiare benessere”. Non è pensabile che oggi possano essere costruiti edifici con muri di un metro di spessore per sfruttarne l’azione radiante passiva, però è possibile realizzare superfici radianti attive, capaci di creare quelle condizioni ottimali per il nostro benessere termico che all’aria condizionata, per precisi limiti fisici, non è concesso. Parlare di architettura radiante significa quindi parlare di come sia possibile creare superfici che, oltre ad essere elementi di finitura dell’ambiente, possiedano anche la capacità di influire attivamente nei processi di scambio che avvengono fra il corpo umano e l’ambiente stesso, acquisendo con ciò valenza estetica, di confort, energetica e ambientale.

Un nuovo valore al controsoffitto
Da scelta estetica a parte integrante di un sistema di benessere: nella cultura architettonica radiante il controsoffitto acquisisce un nuovo valore. Esso diventa infatti parte costitutiva della climatizzazione radiante a soffitto, e da alternativa estetica per l’interior design diviene elemento strutturale di un’innovativa visione progettuale.
Un concetto che apre la strada a una radicale innovazione nella progettazione d’interni, con spazi liberi da termoconvettori e affini e soffitti da vestire nel segno di creatività e benessere.

RELATORI
Illustri architetti, ingegneri e designer si confronteranno sul tema “Architettura radiante”, oggi al centro dell’interesse da parte del mondo culturale, scientifico e produttivo ma ancora privo di una prima e organica strutturazione concettuale e normativa.

Arch. Gonçalo Byrne
E' fondatore e responsabile dello studio di Architettura Gonçalo Byrne Arquitectos Lda, che conta un vasto gruppo interdisciplinare di professionisti. Diversificata in termini di scopo, scala e programma, l’opera recente comprende masterplan, spazio pubblico, disegno urbano ed edifici, gestione di progetto, sviluppo e sostenibilità.
Negli ultimi 35 anni il lavoro di Gonçalo Byrne é stato internazionalmente riconosciuto, premiato ed esposto in Algeria, Austria, Belgio, Cina, Italia, Libano, Portogallo, Madeira ed Azzorre, Quatar e Svizzera. Annovera una Laurea Honoris Causa alla Facoltà di Architettura dell’Università Tecnica di Lisbona; ha ricevuto, tra molti altri, il premio A.I.C.A.|S.E.C. per l’insieme della sua opera e la Medaglia d’Oro dell’Accademia di Francia di Architettura. Ha insegnato come Professore Invitato in diverse Università, tra le quali Coimbra, Losanna, Venezia, Mendrisio, Lovania, Harvard e Pamplona.

Arch. Giuliano Dall’Ò
Giuliano Dall'Ò, architetto e Professore Associato di Fisica Tecnica Ambientale presso il Dipartimento BEST del Politecnico di Milano, si occupa di pianificazione energetica a scala urbana e regionale, diagnosi e certificazione energetica.
ASHRAE Member dal 1988, è stato Coordinatore Scientifico di ricerche internazionali e autore di più di 100 pubblicazioni, tra cui “Green Energy Audit”, Edizioni Ambiente (2011) e “Abitare sostenibile”, Il Mulino (2010). Giornalista pubblicista dal 1989, dal 2004 è Direttore di Progetto Energia di Be-Ma editrice. Fino al 2005 è stato Energy Manager e Direttore Generale della Rete di Puntienergia della Regione Lombardia. È stato Vice Presidente di RENAEL e ha partecipato al GdL sulla certificazione nell'ambito della Concerted Action EPBD. Dal 2010 è Presidente del SC1-Involucro del CTI. Dal 2006 è Direttore Generale di SACERT. È coordinatore del GdL “Efficienza Energetica” del Kyoto Club. Dal 2011 è membro del Gruppo Energia e Atmosfera del Comitato LEED.

Arch. Roberta Fiordi
L’Arch. Roberta Fiordi è Responsabile della Promozione Tecnica Italia in Gyproc Saint-Gobain. Gestisce il team tecnico a livello centrale, nella sede di Milano; il team è composto da Architetti e Ingegneri che operano nelle singole aree e collaborano con Studi di Progettazione, Ingegneria, Imprese ed Enti, fornendo consulenza su temi come l'acustica, l'antincendio, la termica e in generale sui sistemi costruttivi che produce. Tra gli incarichi, quello di definire gli orientamenti, gli obiettivi e le opportunità nel settore della Prescrizione. È stata relatore a numerosi convegni tecnici. In passato ha svolto il ruolo di Tecnico d'Area nel nord-ovest.

Dr. Roberto Messana
Roberto Messana è AD della Messana Air I Ray Conditioning, da lui stesso fondata a inizio 2009. Laureato in Urbanistica, fin dagli anni Ottanta studia le possibilità applicative dei sistemi radianti a pavimento contribuendo allo sviluppo delle conoscenze scientifico/tecniche sull’applicazione della climatizzazione radiante.
Nel 1994 fonda FCC: in breve tempo l’attenzione si rivolge anche a nuove tipologie di pannelli radianti, per soffitto e parete, fino a quel momento pressoché assenti in Italia. Nel ‘98 nasce la prima versione di pannello radiante prefabbricato in cartongesso sottomodulare, che ottiene il brevetto in Europa e in molti altri paesi tra cui gli Stati Uniti. Da qui in avanti il pannello ottiene sempre maggiori conferme nei vari campi applicativi, specialmente nel terziario e nelle ristrutturazioni.
Nel 2003 FCC passa al gruppo internazionale Permasteelisa e Roberto Messana ne rimane alla guida fino alla fondazione, nel 2009, della nuova Messana Air I Ray Conditioning. È del 2004 il volume “Capire il Confort” (Tecniche Nuove) nel quale viene proposta una nuova visione scientifica dei meccanismi energetici che regolano la climatizzazione e il confort termico ambientale; in preparazione una seconda edizione rinnovata e integrata.

Ing. Roberto Moneta
L’Ing. Roberto Moneta opera dal 2004 presso il Ministero dello sviluppo economico in qualità di esperto per gli usi efficienti dell’energia nel settore civile. Offre supporto tecnico per l’attuazione delle politiche nazionali per l’efficienza energetica; in particolare segue a livello comunitario e nazionale l’attuazione delle direttive 2010/31/CE (già 2002/91/CE) per la prestazione energetica degli edifici, e 2009/125/CE (già 2005/32/CE), concernente i requisiti minimi di efficienza degli apparecchi che consumano energia o sono a essa correlati. Precedentemente è stato responsabile in Enea di unità organizzative deputate al supporto tecnico-specialistico per l’integrazione della questione energetico-ambientale nelle politiche pubbliche di settore e nello sviluppo produttivo.

Arch. Paolo Portoghesi
Paolo Portoghesi, architetto nato a Roma nel 1931, dopo aver insegnato storia dell’architettura a Roma e a Milano e composizione architettonica a Roma, è oggi insegnante e professore emerito di Geoarchitettura.
Tra le sue opere maggiori: Casa Baldi (1959), la Moschea di Roma (1974 - 1995), le Case ENEL di Tarquinia, il Teatro di Catanzaro, le chiese di Salerno, Terni, Calcata e Castellaneta e la Moschea Grande di Strasburgo. Ha diretto il settore architettura della Biennale di Venezia realizzando nel 1979 - 80 il Teatro del Mondo di Aldo Rossi e la via Novissima, trasferita nel 1981 a Parigi e a San Francisco.
Autore di libri di grande diffusione tradotti in diverse lingue, tra cui “Roma Barocca”, “Dopo l’Architettura moderna”, “Borromini”, “Architettura e Natura”, ha diretto le riviste “Controspazio” ed “Eupalino” e oggi dirige “Materia” e “Abitare la terra”.

Arch. Patricia Viel
L’Arch. Patricia Viel collabora con l’Arch. Antonio Citterio dal 1986. Dal 1999 è socia della Antonio Citterio Patricia Viel and Partners dove ha affermato il suo ruolo di responsabile della progettazione architettonica. Nel 2005 è nel Consiglio Direttivo dell’Istituto Nazionale di Architettura IN/ARCH – Sezione Provinciale di Milano.
E’ periodicamente ospite a convegni, conferenze e impegnata in attività didattica: si segnalano, tra gli altri, la docenza presso la Scuola Politecnica di Design, il ruolo di visiting professor al Politecnico di Milano, le lecture presso la Domus Academy, la partecipazione alla Triennale di Milano in occasione della VII Settimana della cultura su invito del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
Lo studio di cui fa parte opera a livello internazionale sviluppando programmi progettuali complessi, ad ogni scala e in sinergia con un network qualificato di consulenze specialistiche. Tra gli innumerevoli progetti recenti: la sede della Edel Company ad Amburgo e l’edificio milanese nuova sede corporate del gruppo Ermenegildo Zegna.

Ing. Michele Vio
L’Ing. Michele Vio è Presidente dell’Associazione Italiana Condizionamento dell'Aria Riscaldamento e Refrigerazione (AICARR). Laureato in ingegneria meccanica a indirizzo termotecnico all'Università di Padova, è titolare di uno studio di progettazione e consulente di aziende costruttrici di apparecchi per la climatizzazione.
E' autore di oltre 150 articoli e memorie di convegni pubblicate sia in Italia che all'estero; ha scritto sette libri su temi riguardanti climatizzazione, due dei quali espressamente dedicati ai sistemi radianti.

Arch. Giuseppe Biondo - Chairman
Giuseppe Biondo ha un importante impegno editoriale e di comunicazione per BE-MA Editrice: è direttore, dagli inizi di “Modulo”, è stato il primo direttore dall’89 per i dieci anni successivi di “Suite”, periodico dedicato al design per il mondo alberghiero. Ha curato importanti pubblicazioni e collane editoriali e attualmente è anche nel team che sviluppa i new media della casa editrice.
Ha svolto attività didattica nel campo della tecnologia edilizia come visiting professor presso il Politecnico di Milano, lo Iuav di Venezia e la Facoltà di Architettura di Ferrara.
Parallelamente svolge attività professionale nel campo dell'edilizia e dell'office planning e nel campo dell'exhibition design con eventi in diversi ambiti tra cui design, energia, moda.

Partners e patrocini
Gyproc Saint-Gobain
Intec Sopraelevati
Ordine degli Architetti di Milano
Politecnico di Milano
Setten Genesio

Organizzazione Convegno: Warm Ideas
Federico Brancaleone: E-mail f.brancaleone@warmideas.it - tel. 0437 858465 - cell. 329 3917722
Ufficio eventi eventi@warmideas.it
Ufficio stampa ufficiostampa@warmideas.it

http://www.architetturaradiante.it

Iscriviti alla newsletter:
Ho letto la privacy policy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Non perdere interessanti opportunità di formazione
Scopri in anteprima i contenuti del Magazine e della Webzine di THE PLAN
Tag
#What's On 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054