Annunciati i vincitori dei Mipim Awards 2022
  1. Home
  2. What's On
  3. Annunciati i vincitori dei Mipim Awards 2022

Annunciati i vincitori dei Mipim Awards 2022

I 13 migliori progetti arrivano da tutta Europa, dalla Turchia e dalla Cina. Due gli studi italiani premiati

Annunciati i vincitori dei Mipim Awards 2022
Scritto da Redazione The Plan -

Da tutta Europa, dalla Turchia fino alla Cina: arrivano da più di dieci diversi Paesi del mondo i progetti vincitori della 31esima edizione dei Mipim Awards 2022, annunciati al Palais des Festivals di Cannes per essere stati considerati i migliori interpreti e le migliori «guide per il cambiamento delle città» contemporanee. Dopo una selezione tra centinaia di partecipanti al contest della prestigiosa fiera internazionale dedicata al mondo del real estate e dopo la pubblicazione di una shortlist di 46 progetti finalisti, si è dunque arrivati ai dodici vincitori delle altrettante categorie di concorso e a un miglior progetto in assoluto, incoronato con lo Special Jury Award. Tra chi ha potuto festeggiare anche due studi di architettura italiani, Gas Studio con Parisotto+Formenton Architetti con il progetto Casa di Langa per essere stato considerato il miglior hotel e tourism resort e The Blossom Avenue Partners con LCP Trecate come miglior sviluppo industriale e logistico.

MIPIM 2022 - ATMOSPHERE - OUTSIDE VIEW; © S. d'HALLOY / IMAGE&CO, courtesy of MIPIM

La giuria, presieduta quest'anno da François Trausch, Global Ceo & Cio di Allianz Real Estate, ha voluto tenere in considerazione, tra i criteri di scelta, anche la capacità di sapersi adattare ai mutamenti indotti dalla pandemia della società, della socialità e delle modalità di fruizione dei luoghi e dell’architettura.

Per ripercorrere il viaggio che ha portato fino a qui, puoi scoprire qui i 46 progetti finalisti.

 

Quali sono i progetti realizzati vincitori

MIPIM AWARDS CEREMONY - THE WINNERS, ©S. D'HALLOY - Image & Co, courtesy of MIPIM

Best Cultural & Sports Infrastructure

Per la categoria Cultural & Sports Infrastructure a vincere è stato il Musée Atelier Audemars Piguet a Le Brassus, in Svizzera, progettato da BIG-Bjarke Ingels Group. Si tratta di una struttura interamente in vetro composta da due spirali che si integrano nel paesaggio esistente, costruita accanto a due laboratori di produzione.

Best Healthcare Development

Come miglior progetto della categoria Healthcare Development è stato scelto il Başakşehir Çam Ve Sakura City Hospital di Istanbul, il cui concept è dello studio Perkins & Will. Questo comprende la costruzione, la manutenzione e il funzionamento di un nuovo campus sanitario integrato nella città con una capacità totale di 2.682 posti letto, suddivisi nei vari ospedali specializzati (ospedale pediatrico, ospedale oncologico, neurologia e scienze ortopediche e altri).

Best Hotel & Tourism Resort

Come anticipato, per la categoria Hotel & Tourism Resort è stato scelto Casa di Langa, la struttura progettata da GaS Studio con Parisotto+Formenton Architetti, per la quale Arcadis Italia ha curato il Project & cost management. Costruita a Cerreto Langhe, in provincia di Cuneo, vuole offrire un’esperienza locale e una rigorosa eco-sostenibilità. Materiali autoctoni, colori tipici del territorio reinterpretati in chiave contemporanea contribuiscono a integrare perfettamente il progetto nel suo ambiente.

Best Industrial & Logistics Development

Per la categoria Industrial & Logistics Development la giuria ha scelto il progetto dello studio internazionale, con sede a Milano e a New York, The Blossom Avenue Partners, LCP Trecate. Si tratta di un polo logistico innovativo pensato e realizzato, da una parte, per racchiudere in un unico spazio tutte le attività e le strutture necessarie per la distribuzione, dall’altra, per connettere le maggiori direttrici commerciali nazionali ed europee.

Best Mixed-Use Development

Il vincitore della categoria Mixed-Use Development è il Frederiksberg Allé 41 di Copenhagen, progettato dallo studio Cobe. Al suo interno si trovano spazi commerciali, laboratori e strutture culturali, ma anche spazi residenziali, ovvero un condominio e un cortile interno. Primo del suo genere in Danimarca, l'edificio si trova sopra e, dunque immediatamente collegato, a una stazione della metropolitana.

MIPIM 2022 - CONFERENCES - OPENING KEYNOTE FRANCOIS HOLLANDE / FORMER PRESIDENT OF THE FRENCH REPUBLIC; © S. d'HALLOY / IMAGE&CO, courtesy of MIPIM

Best Office & Business Development

BNP Paribas Fortis HQ at Montagne du Parc di Bruxelles, progettato dagli studi Baumschlager Eberle Architekten, Styfhals e Jaspers-Eyers Architects, è stato scelto come Best Office & Business Development, caratterizzato dal rispetto delle linee architettoniche preesistenti, da forme curvilinee e da ampi spazi sia interni sia esterni.

Best Refurbished Building

L’Astoriahuset and Nybrogatan 17 di Stoccolma, progettato dallo studio di architettura 3XN, ha vinto nella categoria Refurbished Building, in quanto unione di innovazione e antica tradizione. L’attenzione si è concentrata sulla conservazione dell’esistente attraverso la forma, la materialità e i dettagli architettonici.

Best Residential Development

Per la categoria Residential Development è stato scelto il progetto di CEBRA architecture, Æbeløen ad Aarhus, in Danimarca. La diversità sociale è un valore centrale del progetto, tanto che Æbeløen è stato pensato come uno "spazio condiviso" pubblico a beneficio della comunità.

Best Shopping Centre

CAP3000 di Saint-Laurent-du-Var, in Francia, progettato dallo studio Groupe-6, ha vinto nella categoria Shopping Centre: è il protagonista della via dello shopping in Costa Azzurra. Questo centro commerciale beneficia di una posizione balneare unica, in un'area protetta chiamata Natura 2000.

Best Urban Project

Il miglior progetto per la categoria Urban Project è il Borough Yards di Londra, firmato dallo studio SPPARC. Tra le sue caratteristiche principali una serie di spazi di cantiere di collegamento e strade intrecciate attraverso un imponente viadotto ferroviario ad arco in mattoni vittoriani per ottimizzare l'uso e il divertimento del pubblico.

 

Quali sono i progetti futuri vincitori

MIPIM AWARDS CEREMONY - THE WINNERS, ©S. D'HALLOY - Image & Co, courtesy of MIPIM

Best Futura Project

Come miglior progetto futuro è stato scelto Arboretum a Nanterre, in Francia, progettato dagli studi Leclercq Associés, DREAM, Nicolas Laisné Architectes, Hubert&Roy Architectes. Arboretum è il più grande campus di uffici a basse emissioni di carbonio d'Europa e, situato a soli 15 minuti dal centro di Parigi, offre 125.000 m2 di uffici e servizi costruiti in legno massello, circondando un parco privato di 22 ettari. È dunque l’incarnazione dell’ufficio post Covid, promuovendo un accesso diretto alla natura.

Best Futura Mega Project

Per la categoria Futura Mega Project è stato scelto dalla giuria Hangzhou Alibaba DAMO Academy Nanhu Industry Park Project ad Hangzhou, in Cina. Progettato da Aedas, integra uffici, laboratori di ricerca, visitatori e centri espositivi più tecnologicamente avanzati, nonchè strutture ausiliarie per costruire un istituto di ricerca scientifica di livello mondiale sulle rive del lago Nanhu.

 

Chi è il vincitore del premio speciale della giuria

MIPIM 2022 - CONFERENCES - OPENING KEYNOTE FRANCOIS HOLLANDE / FORMER PRESIDENT OF THE FRENCH REPUBLIC; © S. d'HALLOY / IMAGE&CO, courtesy of MIPIM

Special Jury Award

Il premio speciale della giuria come miglior progetto assoluto è l’House of Music di Budapest, in Ungheria, progettato da Sou Fujimoto. Il progetto per la House of Music, che sorge all’interno del parco cittadino, vicino al lago Városliget, trae ispirazione dalla relazione tra suono e natura, a partire dalla copertura fluttuante che vuole ricordare le onde sonore. Il tetto, sorretto da una struttura in acciaio, è decorato da migliaia di foglie incastonate nel controsoffitto e l’ampio sbalzo che lo caratterizza è forato da aperture circolari all’interno delle quali si inseriscono gli alberi, che entrano così a far parte dell’architettura.

Puoi scoprire il progetto di Sou Fujimoto in questo approfondimento.

 

Le parole della giuria

MIPIM AWARDS CEREMONY - THE WINNERS, ©S. D'HALLOY - Image & Co, courtesy of MIPIM

«I progetti vincitori del Mipim Awards 2022 hanno in gran parte seguito il tema di quest'anno, quello di “guidare il cambiamento urbano”, non solo attraverso una maggior sostenibilità, ma anche con una più elevata accessibilità e piacevolezza. Ciò che ha colpito maggiormente la giuria è stata la diversità e la creatività dei progetti presentati, un segno distintivo delle nostre città europee e un fattore importante per gli edifici sviluppati oggi per le comunità di domani», sono le parole di François Trausch.

 

|||   ISCRIVITI A THE PLAN   |||   Ricevi direttamente le più belle storie del mondo dell'architettura e del design, gli ultimi progetti realizzati, classifiche e recensioni, consigli su video, gallery e interviste 

Images courtesy of MIPIM

Please refer to the individual images in the gallery to look through the photo credits

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054