AHEC e Benchmark collaborano alla realizzazione della mostra “The Wish List – quello che ho sempre voluto è…” per il London Design Festival
  1. Home
  2. What's On
  3. AHEC e Benchmark collaborano alla realizzazione della mostra “The Wish List – quello che ho sempre voluto è…” per il London Design Festival

AHEC e Benchmark collaborano alla realizzazione della mostra “The Wish List – quello che ho sempre voluto è…” per il London Design Festival

AHEC e Benchmark collaborano alla realizzazione della mostra “The Wish List – quello che ho sempre voluto è…”  per il London Design Festival
Scritto da Redazione The Plan -
The Wish List è un progetto unico che vede la collaborazione di alcuni fra i nomi più conosciuti del design internazionale e giovani designer emergenti, messo insieme dall’American Hardwood Export Council (AHEC) e da Benchmark Furniture per creare un’installazione di grande impatto che sarà esposta al Victoria and Albert Museum durante il London Design Festival (apertura il 13 settembre e prolungamento eccezionale della mostra fino al 24 ottobre).
Ecco come è nato il progetto “The Wish List”: Terence Conrad, cofondatore di Benchmark, qualche tempo fa ha scritto ai suoi amici chiedendo loro: “Che cosa avresti sempre voluto in casa tua ma non sei mai riuscito a trovare?” Da una domanda così generica non poteva che nascere una straordinaria varietà di risposte; la sfida è stata quella di produrre ognuno degli oggetti desiderati in un unico materiale, il legno di latifoglie americane, per dimostrare la versatilità del legno e l’enorme varietà di risultati che si possono ottenere utilizzando un solo materiale.
Gli “amici” di Terence Conrad, naturalmente, sono alcuni dei più illustri nomi dell’architettura e del design di oggi. Paul Smith, Norman Foster, Amanda Levete, John Pawson, Alison Brooks, Zaha Hadid, Alex de Rijke, Richard e Ab Rogers, e Allen Jones hanno tutti risposto indicando il prodotto che avrebbero desiderato. The Wish List non ha solamente attratto l’interesse di queste 10 leggende del design, che hanno richiesto qualcosa di personale, ma ha anche offerto ad un gruppo di designer emergenti la straordinaria opportunità di lavorare a stretto contatto con i loro illustri committenti per sviluppare i progetti, e di costruire i loro pezzi sotto l’attenta supervisione e guida dei maestri ebanisti di Benchmark, alcuni dei quali vantano un’esperienza di lavoro quarantennale.
“Benchmark è la centrale del lavoro artigianale, dove molti fra i più famosi designer a livello mondiale vengono per allargare i confini di ciò che si può realizzare col legno” dice Sean Sutcliffe, cofondatore di Benchmark. “La diversità dei pezzi della Wish List, e il doverli realizzare tutti in una settimana di intenso lavoro, ci ha messi tutti alla prova. Abbiamo ottenuto grandi successi, con qualche lacrima e alcune incomprensioni, ma credo che tutti abbiano imparato molto riguardo al fare e al lavoro artigianale. Questo progetto costituisce una grande opportunità di imparare, arricchita dall’interagire di tanti talenti del design e dell’artigianato.”
Sebastian Cox ha progettato per Terence Conran uno spazio di lavoro realizzato in quercia rossa (red oak) e ciliegio (American cherry), Norie Matsumoto ha creato per Norman Foster il tempera-matite perfetto in legno di tulipier (tulipwood), mentre Win Assakul ha studiato un porta-frutta estensibile in noce americano (walnut) per Amanda Levete. Gwendolyn e Guillane Kerschbaumer, le sorelle dello Studio Areti, hanno realizzato tre oggetti per la nuova casa di John Pawson: una serie di scaffali triangolari in noce americano (walnut), una porta inclinata in quercia bianca americana (white oak) e una serie di ganci in noce americano (walnut).
Felix de Pass ha progettato sgabelli da cucina in ciliegio americano (cherry) per Alison Brooks, mentre Gareth Neal ha realizzato un contenitore da tavola in quercia bianca americana (white oka) per Zaha Hadid. Nathalie de Leval, che è anche falegname, ha progettato e realizzato un capanno da giardino in frassino americano termo trattato (thermally modified ash) per l’icona della moda Paul Smith, mentre Barnby & Day hanno creato un elegante tavolo da pranzo in pannelli CLT di tulipier (tulipwood) per Alex de Rijke. Richard Rogers con Ab Rogers hanno richiesto una scala in quercia rossa americana (red oak) a Xenia Moseley e Lola Lely ha realizzato per Allen Jones una chaise longue impiallacciata in noce e acero americani (walnut and maple veneer).
Per David Venables, Direttore Europeo di AHEC, questo progetto mette in luce la versatilità del legno di latifoglia americano e l’abilità di sperimentazione nel design, in piccolo e in grande. “Non riesco a pensare a un altro materiale da usare per creare un mix tanto eclettico di prodotti e rendere ciascuno di essi così bello e unico” afferma.
Durante la produzione, le squadre hanno registrato tutti i materiali usati e il consumo di energia allo scopo di valutare l’impatto ambientale di ciascun oggetto realizzato utilizzando i dati della ricerca AHEC sulla valutazione del ciclo di vita (Life Cycle Assessment - LCA) per 19 specie di latifoglie americane. Il Life Cycle Assessment è uno strumento scientifico che aiuta l’industria a definire realistici contesti ambientali che permettono di valutare la vera sostenibilità. Il risultato presenterà l’impatto cradle-to-grave (letteralmente dalla culla alla tomba) del processo di creazione per ciascun prodotto secondo sei categorie, tra cui la più importante è il potenziale di riscaldamento globale (GWP), o impronta al carbonio.
Sean Sutcliffe commenta: “Lavorando con AHEC per “Out of the Woods” nel 2012, Benchmark ha prodotto i primi mobili in legno al mondo dotati di un’analisi completa del ciclo di vita (LCA). Oggi cerchiamo di fare tesoro di quanto abbiamo appreso e di sviluppare strumenti che permettano la razionalizzazione dei progetti sulla base dei risultati della LCA. E’ un momento emozionante perché stiamo lavorando nell’ambito di una scienza in rapidissimo sviluppo.”
Una partita di legno di quercia bianca, noce, tulipier e ciliegio americani è stata gentilmente donata per questo progetto da James Latham, commerciante di legname e pannelli in legno. Morgan Timber ha donato il legno di frassino americano termo trattato per il capanno di Paul Smith.

“The Wish List” di American Hardwood Export Council e Benchmark sarà in mostra al V&A Museum dal 13 settembre al 24 ottobre. 

wishlist1
Getting Away From It All

Commissionato da Terence Conran
Progettato con Sebastian Cox
Realizzato in quercia rossa e ciliegio americani

wishlist2
A Stool For The Kitchen – Uno sgabello per la cucina

Commissionato da Alison Brooks
Progettato con Felix de Pass
Realizzato in ciliegio americano Tulipifera

wishlist3Sharpeners – Temperamatite in legno di tulipier
Commissionato da Norman Foster
Progettato con Norie Matsumoto
Realizzato in tulipier americano

wishlist4b
Ves-El
Commissionato da Zaha Hadid
Progettato con Gareth Neal
Realizzato in quercia bianca americana

wishlist5b
The Hole Chair
Commissionato da Allen Jones
Progettato con Lola Lely

wishlist6
6 X 500
Commissionato da Amanda Levete
Progettato con Win Assakul
Realizzato in: noce americano

wishlist7
Room
Commissionato da John Pawson
Progettato con Studio Areti
Realizzato in: quercia bianca e noce americani

wishlist8
Table Turned
Commissionato da Alex de Rijke
Progettato con Barnby & Day
Realizzato in: tulipier americano

wishlist9
The Ladder That Likes The Wall
Commissionato da Richard e Ab Rogers
Progettato con Xenia Moseley
Realizzato in quercia rossa americana

wishlist10
Paul’s Shed
Commissionato da Paul Smith
Progettato con Nathalie de Leval
Realizzato in frassino americano termotrattato
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Tag
#What's On 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054