20 architetti italiani per discutere sul futuro della progettazione
  1. Home
  2. What's On
  3. 20 architetti italiani per discutere sul futuro della progettazione

20 architetti italiani per discutere sul futuro della progettazione

Cosa è cambiato nel “Vivere, lavorare, muoversi”: 10 appuntamenti con speaker d’eccezione

3 luglio 2020

In seguito alla complessa situazione sanitaria legata al coronavirus i Seminari di Architettura organizzati da The Plan si svolgeranno online con l’obiettivo di offrire ai partecipanti un’attività di networking e formazione continua, con crediti formativi professionali, sul tema dei cambiamenti nell’ambito della progettazione architettonica e del design
 

L’emergenza sanitaria legata al covid-19 dei primi mesi del 2020 ha portato grandi cambiamenti nella vita quotidiana, nella maniera di lavorare e nei modi di muoversi all’interno delle città. Le disposizioni di distanziamento sociale hanno impedito completamente durante il lockdown, e limitano tutt’ora, le tradizionali modalità di incontro e confronto professionale, ma i progettisti e le aziende continuano ad aver bisogno di raccontare la loro attività, di entrare in contatto tra loro e di presentare i propri sistemi, i prodotti e le proprie soluzioni progettuali.
 

A tal fine, grazie ad apposite piattaforme online e a formule innovative d’incontro, già presenti ma poco sfruttate prima dell’emergenza sanitaria, hanno avuto un forte impulso le attività di networking a distanza.

In linea con questo trend, anche i Seminari di Architettura di The Plan saranno quest’anno in un formato virtuale mantenendo comunque la stessa struttura delle sei precedenti edizioni. Il programma di conferenze sarà caratterizzato da interventi altamente qualificati, grazie alla presenza di speaker d'eccezione, aziende partner di qualità e un pubblico selezionato di professionisti, che potranno partecipare collegandosi da remoto da tutta Italia. Il ciclo di seminari del 2020 è intitolato “Vivere, lavorare, muoversi: nuove sfide della progettazione in architettura e nel design” per discutere su cosa sia cambiato e cambierà per gli architetti e designer dopo il coronavirus. Durante i dieci appuntamenti, in programma da luglio a dicembre, i venti relatori ragioneranno su come il loro approccio progettuale, utilizzato in progetti già realizzati, dovrà variare in futuro nell’ottica di un’ottimizzazione della vivibilità degli spazi.
 

Ogni conferenza avrà una durata di 4 ore e prevedrà un’introduzione da parte del moderatore, alcuni interventi tecnici, due interventi di importanti architetti del panorama italiano e Q&A. Per ogni evento è stato richiesto l’accreditamento al CNAPPC di 4 Crediti Formativi Professionali (CFP) per architetti.
 

CALENDARIO E PROTAGONISTI:
 

GIOVEDÌ 9 LUGLIO

Benedetto Camerana, Camerana & Partners

Simone Gheduzzi, diverserighestudio

ISCRIVITI QUI

 

MERCOLEDÌ 22 LUGLIO

Gianandrea Barreca, Barreca & La Varra

Alfonso Femia, Atelier(s) Alfonso Femia – AF517

ISCRIVITI QUI

 

GIOVEDÌ 10 SETTEMBRE

Alessia Garibaldi, Garibaldi Architects

Cesare Chichi, 967 Architetti Associati

 

GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE

Stefano Gri, Geza Gri e Zucchi Associati

Filippo Pagliani, Park Associati

 

GIOVEDÌ 8 OTTOBRE

Francesco Isidori, Labics

Gerd Bergmeister, Bergmeisterwolf

 

GIOVEDÌ 22 OTTOBRE

Gino Garbellini, Piuarch

Sandy Attia, MoDus Architect
 

GIOVEDÌ 5 NOVEMBRE

Giuseppe Tortato, Giuseppe Tortato Architetti

Susanna Tradati, Studio Nemesi

 

GIOVEDÌ 26 NOVEMBRE

Massimo Alvisi, Alvisi Kirimoto+Partners

Marco Amosso, Lombardini22

 

GIOVEDÌ 10 DICEMBRE

Alessandro Pistolesi, Studio Transit

Simone Sfriso, TAMassociati

 

GIOVEDÌ 17 DICEMBRE

Peter Pichler, Peter Pichler Architecture

Michele De Lucchi, aMDL


Leggi anche

LA VITA DOPO IL LOCKDOWN - ABSTRACT 1

LA VITA DOPO IL LOCKDOWN - ABSTRACT 2

LA VITA DOPO IL LOCKDOWN - ABSTRACT 3

 


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054