È uscito THE PLAN 137, il secondo numero del 2022
  1. Home
  2. What's On
  3. È uscito THE PLAN 137, il secondo numero del 2022

È uscito THE PLAN 137, il secondo numero del 2022

Un viaggio dalle residenze ai grandi parchi urbani, passando per centri culturali e luoghi di culto

È uscito THE PLAN 137, il secondo numero del 2022
Scritto da Redazione The Plan -

È uscito THE PLAN 137, il secondo numero del 2022, che spazia dalle residenze ai grandi parchi urbani, passando per centri culturali e luoghi di culto.

La copertina è dedicata al progetto del centro culturale Site Verrier, in cui gli studi SO-IL e FREAKS riqualificano il sito di un’ex vetreria a Meisenthal, in Francia, attraverso un volume in cemento fluido e leggero, che plasma la piazza intorno alla quale sorgono gli edifici esistenti.

La firma dell’editoriale è di Jing Liu, co-founder dello studio SO-IL, nata in Cina e residente negli Stati Uniti. La sua riflessione, dal titolo "Discorsi sull’abitare", è una fotografia del vivere la casa in questo periodo storico, caratterizzato da logiche di mercato, da una pandemia che ha modificato le nostre abitudini e da un cambiamento climatico in atto. Partendo dai dettagli della quotidianità, Jing Liu invita gli architetti a impegnarsi per promuovere una nuova idea di casa che possa rispondere alle esigenze dell’abitare contemporaneo. Il tutto attraverso degli esempi significativi e degli aforismi presi in prestito dalla letteratura.

The Plan 137

Nella rubrica “Letter from America”, Raymund Ryan racconta i quattro edifici del Brush Park a Detroit, in Michigan (USA), ideati dallo studio LOHA - Lorcan O’Herlihy Architects. Un progetto in cui il bilanciamento delle volumetrie, la caratterizzazione degli spazi comuni e l’integrazione col contesto urbano hanno plasmato un luogo dalla forte identità.

Sempre negli Stati Uniti, a San Diego, in California, viene raccontato il progetto di trasformazione e ampliamento del Mingei International Museum, opera di LUCE et studio: un intervento che si pone l’obiettivo di creare un perfetto connubio tra l’architettura e l’arte contemporanea, fra materiali e design. Quindi in Pennsylvania, a Philadelphia, per conoscere il progetto di interior dell’Arrupe Hall, nella Saint Joseph University: un edificio comunitario che riunisce le residenze dei sacerdoti gesuiti che insegnano nell'università e nel liceo, firmato dallo studio Moto Designshop.

The Plan 137

La Design District Canteen a Greenwich, Londra, è un progetto dedicato al food & beverage che coniuga il design alla tecnologia. Un’idea pensata e trasformata in realtà dallo studio selgascano, che inserisce in un vuoto urbano una volumetria trasparente, flessibile quanto iconica, in cui il contatto con la natura è un’esigenza da valorizzare.

Lo stesso avviene nell’Asian Games Park di Hangzhou, Cina, un complesso sportivo dove la connettività pedonale del parco persegue percorsi fluidi in cui accoglienza, funzionalità e gradevolezza favoriscono l’incontro. L’articolo è arricchito dall’intervista a Winka Dubbeldam, founding partner dello studio Archi-Tectonics, che firma il progetto del parco.

The Plan 137

A Carpi, in Italia, viene raccontata la Chiesa della SS. Trinità, progettata dallo studio PBeB - Paolo Belloni Architetti, mentre a Soave, nella provincia di Verona, la protagonista è una vineria ipogea, realizzata da a.C.m.E. studio.

A chiudere il numero è il progetto, su scala architettonica e urbanistica, degli studi SO-IL e FREAKS per il centro culturale Site Verrier a Meisenthal, in Francia.

Ti potrebbe interessare:
The Plan 137

THE PLAN 137 propone temi di attualità come quello della casa, a cui è dedicato l’editoriale “Discorsi sull’abitare” a firma di Jing Liu, co-founder dello studio SO-IL, insieme a progetti di tendenza, dalle residenze ai grandi parchi urbani... Read More

Copia Cartacea
15.00 €
Copia Digitale
4.49 €
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054