Spazio alla immaginazione
it en 中文
   |   Newsletter cerca
Accedi  |   Registrati   |  Carrello (0)   |  CONTATTI

Products

Spazio alla immaginazione
CATEGORY Filtro di ricerca azienda / categorie merceologiche

RAK Ceramics
Spazio alla immaginazione

  • Spazio alla immaginazione

    Intervista ad Abdallah Massaad
    Amministratore Delegato RAK Ceramics Group

    RAK Ceramics è un’azienda che ha maturato 25 anni di esperienza in campo ceramico. Quali sono state le principali tappe di questo percorso? Da un unico stabilimento a Ras Al Khaimah, siamo diventati uno dei brand ceramici più importanti al mondo, arrivando a 17 impianti (negli Emirati Arabi dieci sono dedicati alle piastrelle, due ai sanitari, uno alle maioliche da tavola e uno alla rubinetteria; i restanti tre si trovano in India, Bangladesh e Iran). Grazie alla nostra rete di succursali operative in Europa, Medio Oriente, Nord Africa, Australia, Asia, Nord e Sud America, abbiamo oggi un portfolio di clienti che provengono da oltre 150 paesi. In occasione dell’ultimo Cersaie avete lanciato il vostro nuovo marchio, che rientra in una più ampia operazione di riorganizzazione e rinnovo della strategia aziendale. Quali sono i vostri obiettivi? RAK Ceramics è stata fondata nel 1989 e da allora la mole di affari è cresciuta, portandoci a essere una delle realtà più estese sulla scena internazionale; tuttavia il nostro dipartimento di ricerca ha evidenziato come la brand identity dell’azienda non rispecchiasse i risultati raggiunti. In questo senso abbiamo deciso di rinnovarla con una immagine più efficace, per riflettere al meglio chi siamo e dove stiamo andando. Nell’area geografica del Medio Oriente, e in particolare degli Emirati Arabi, RAK Ceramics rappresenta una realtà all’avanguardia in termini di innovazione e ricerca, ma anche di responsabilità ambientale. Ritenete di essere un modello per altre realtà produttive del mondo arabo? Lavoriamo duramente per essere di esempio per gli altri produttori. Attualmente stiamo lavorando su Klima, una nuova e stimolante linea di piastrelle termiche che prevede prodotti per interni riscaldanti, per esterni rinfrescanti (resistenti all’esposizione al sole e in grado di mantenere il comfort all’aperto), così come una serie di facciate ceramiche a risparmio energetico. “Spazio all’immaginazione”: con questo slogan rappresentate la vostra vision aziendale. Le possibilità creative offerte dalla ceramica sono uno dei plus di questo materiale, che si lascia contaminare dall’estetica di altri materiali facendoli suoi. Quanto puntate sull’estetica, quanto sulle proprietà tecniche e prestazionali della ceramica? La performance tecnologica è sicuramente importante, tuttavia poniamo grande attenzione alla progettazione; stiamo infatti sviluppando nuovi strumenti per consentire a interior designer e architetti di rendere tangibili le proprie idee. Vogliamo dare pieni poteri ai nostri clienti e consentire loro un’effettiva personalizzazione del prodotto, in tutti i sensi. Vogliamo che i nostri prodotti che siano fonte di ispirazione, lasciare i designer liberi da vincoli, far sì che i nostri clienti diano spazio all’immaginazione. Ritenete che ci siano ancora nuove frontiere da esplorare nel campo della ceramica? Quali possibili sviluppi possono essere offerti dalla tecnologia? Quali le prossime sfide per le aziende del vostro settore? Il trend emergente delle piastrelle in 3D continuerà ad evolvere. Con la tecnologia ad oggi disponibile, è possibile realizzare piastrelle in 3D con pattern più texturizzati sfruttando la stampa digitale e garantendo una personalizzazione a 360 gradi, per rispondere pienamente alle esigenze della clientela. Tutto è possibile, dalle coste ai motivi a vortice, dai rilievi alle variazioni di venatura; questo ci consente di dare vita a esperienze visive uniche e, al tempo stesso, a superfici più piacevoli al tatto. Che immagini avete portato a casa dalla vostra partecipazione al Cersaie? Quali sono le vostre impressioni rispetto allo “stato di salute” del settore ceramico? Secondo gli organizzatori, il numero di stand e di partecipanti all’edizione del Cersaie di quest’anno è stato notevole. La quantità di aziende, specialmente internazionali, sta crescendo e, con essa, la percentuale di visitatori provenienti dall’Italia; un dato in controtendenza rispetto agli ultimi anni. Sono tutti aspetti positivi per il settore e sottolineano la dimensione globale del nostro mercato.


    ALLEGATI Rak_095_CN Rak_095_EN Rak_095_IT

     

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • F +39 051 220099 • P. IVA 02066400405 | ISSN 2499-6602 | E-ISSN 2385-2054