Contract 002 | The Plan
  1. Home
  2. The Plan Editions
  3. Contract 002
Contract 002
Copia Cartacea
15.00 €
Disponibile
Copia Digitale
4.49 €
Disponibile

Geometrie pulite, toni scuri e caldi, illuminazione soffusa: nel progetto firmato da Casal Ribeiro per le aree comuni dell’Hotel Café Royal a Londra, si fondono design contemporaneo e stile classico.

Situato tra le aree di Mayfair e Soho, nel cuore della capitale inglese, lo storico Café Royal nel 2012 è stato trasformato da David Chipperfield in un albergo di lusso. Alcuni anni dopo, il progetto di Lissoni Casal Ribeiro si inserisce all’interno di questa riconversione riorganizzando gli spazi e ripensando arredi e rivestimenti delle aree comuni. L’intervento mantiene intatta la struttura storica di fine Ottocento e allo stesso tempo reinterpreta in chiave moderna l’atmosfera dei pub londinesi.

Un’architettura rigorosa incontra un design elegante grazie alla mano di Piero Lissoni. Con sede a Milano e a New York, da oltre trent’anni lo studio Lissoni & Partners sviluppa progetti internazionali di architettura e disegno di interni. Su Café Royal hanno lavorato in particolare David Lopez Quincoces, Stefano Castelli e Pino Caliandro.

Alla Ten Room di Café Royal si accede da una porta girevole su Air Street, laterale della più nota Regent Street a fianco di Piccadilly Circus. Protagonista della lobby, un’ampia sala a doppia altezza, è un prezioso lampadario in vetro di Murano, realizzato su misura, che scende sul tavolo circolare in ottone lucido con top in marmo verde Guatemala. La finitura metallica, ripresa anche nei due parallelepipedi che definiscono i banconi della reception, permette di creare un legame materico con gli elementi decorativi pre-esistenti, come i capitelli delle colonne. Alla reception fa da sfondo una parete in vetro cannettato retroilluminato, mentre ai lati sono collocate due zone lounge per l’accoglienza dei clienti. Nella stanza adiacente si trova poi la conciergerie, uno spazio più intimo dove le pareti ospitano librerie in rovere fiammato. La stessa finitura lignea viene riproposta al primo piano, sulla boiserie bassa in stile neoclassico che riveste le pareti del ristorante.

Qui, nella balconata che si affaccia sulla lobby seguendone il perimetro, trovano posto i tavoli, abbinati a poltroncine in paglia di Vienna e divanetti realizzati su misura. Nell’ambiente a fianco si trova il sushi bar, collocato di fronte alle teche per i vini che, attraverso un fondo vetrato, lasciano intravedere la cucina dello chef francese Laurent Tourondel. Questo spazio, da ambiente di servizio, diventa quindi elemento di dialogo con le sale circostanti, incluso lo stesso ristorante, su cui si apre attraverso una vetrata ricavata nello spazio tra due lesene esistenti. Il primo piano ospita anche una sala bar, affacciata su Regent Street, dove la boiserie in rovere fiammato, questa volta a tutta altezza, dialoga con un controsoffitto a specchio che sorprende il visitatore e moltiplica lo spazio. Dietro al bancone, una parete in onice miele retroilluminato ospita le mensole su cui poggiano le bottiglie.

Il concept pensato da Lissoni per colori e materiali accosta i toni scuri della boiserie in rovere alla lucentezza dell’ottone, che negli arredi viene declinato con finitura lucida e brunita. Giocano sempre su toni morbidi i tessuti delle sedute imbottite, mentre il marmo verde Guatemala viene riproposto anche al primo piano per i top dei tavoli nel ristorante e del bancone bar. Fondamentale in tutti gli ambienti è l’attenzione dedicata all’illuminazione, che crea  un suggestivo effetto  in contrasto con l'oscurità.

 


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054