1. Home
  2. Politecnica University Press
  3. Progettare con le pietre arenarie
Progettare con le pietre arenarie
discount_img
Progettare con le pietre arenarie
Copia Cartacea Copia Cartacea
33.25 €
35.00 €
Disponibile

Lo sviluppo dei processi di cavatura e di trasformazione, l'evoluzione dei sistemi di posa e dei trattamenti di finitura permette oggi di plasmare la pietra alla pari degli altri materiali. l'essenza della materia è alla base del progetto tecnologico che, consapevole delle tecniche innnovative, permette di declinare in modo contemporaneo l'architettura di pietra tra recupero della tradizione e nuove tendenze internazionali. In questo contesto, il volume si colloca con l'intento di supportare l'attività dei progettisti fornendo in chiave contemporanea le indicazioni tecniche funzionali alla costruzione di elementi in pietra. Le arenarie sono l'occasione per indagare i paradigmi attuali del progetto tra regole formali e vincoli funzionali. le arenarie sono pietre sedimentarie clastiche caratterizzate da cromie naturali e tessiture omogenee, manufatti lapidei da sempre impiegati nelle costruzioni ed oggi oggetto di suggestive esperienze compositive.

Titolo: Progettare con le pietre arenarie

Autore/Autori: Christina Conti

Editore: Maggioli SpA

Anno di pubblicazione: 09/2011

Numero di pagine: 161

Collana: Politecnica

Serie: Progettazione

Tematica: Architettura

Lingua: Italiano

Codice ISBN: 8838760357

Codice EAN: 9788838760358

Christina Conti

CHRISTINA CONTI (1967) Architetto, ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Tecnologia dell'Architettura presso l'Università degli Studi di Ferrara (in consorzio con l'Università IUAV di Venezia). E' ricercatore in Tecnologia dell'Architettura presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università degli Studi di Udine dove svolge attività di didattica nel Corso di Studi in Architettura e di ricerca sulle tematiche inerenti all'innovazione delle tecniche e dei materiali per la costruzione del progetto di architettura. E' autore di alcuni volumi, numerosi saggi e articoli su rivista oltre ad aver curato la raccolta di scritti che, alle diverse scale del progetto, raccontano il contesto attuale attraverso l'architettura. Con riferimento alla presente ricerca, tra le altre pubblicazioni si segnalano: Conti C., Rossetti M., Guscio, involucri interni innovativi, Maggioli, 2009. Conti C. (a cura di), Informazione e progetto, Forum, 2007. Conti C., Dal prototipo all'architettura diffusa, in Tatano V., Officina, 2008. Conti C., La materia per il progetto, in Nesi A., Gangemi, 2008. Conti C., Prodotti per costruire, in Pratelli A. e Gagliardi M.L., Forum 2007. Conti C., L'informazione tecnica per il progetto di architettura, in Tatano V., Officina, 2007. Volume con DVD allegato Video realizzato dalla azienda Il Casone Spa che illustra?l'attività di cava La società Il CASONE SpA, diretta da Alberto e Lorenzo Bartolomei, attraverso un'azione strategica illuminata, è impegnata da anni nell'attività di riscoperta ed attualizzazione dei magisteri lapidei italiani. Tale ricerca di qualità è resa possibile grazie alla tecnologia d'avanguardia utilizzata, sia in fase di estrazione che in quella di lavorazione. La perfetta conoscenza del materiale, derivante da una lunga tradizione familiare, si traduce in un'elevata valorizzazione del materiale stesso aprendolo verso nuovi e più attuali impieghi, consentendo di esprimerne le qualità migliori, sia in termini di estetica che in termini di prestazioni tecniche. Le attività di cava e la lavorazione avvengono nell'area di Firenzuola, unica zona di escavazione di questo litotipo dalla lunga tradizione storica. Dalla fase di estrazione i manufatti litici (lastre, masselli, componenti) vengono codificati e portati alla lavorazione sottoponendoli ad un continuo controllo qualitativo. La codificazione rende ogni prodotto unico e consente di risalire all'origine esatta del punto di estrazione in qualunque momento.

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054