Playtime. an action framework for public space in fragile urban context - Politecnica University Press | The Plan
it en 中文
   |   Newsletter cerca
Accedi  |   Registrati   |  Carrello (0)   |  Contatti
POLITECNICA UNIVERSITY PRESS
  1. Home
  2. Politecnica University Press
  3. Playtime. an action framework for public space in fragile urban context

PLAYTIME. AN ACTION FRAMEWORK FOR PUBLIC SPACE IN FRAGILE URBAN CONTEXT


EBOOK FREE

Effettua il login per scaricare l'ebook oppure registrati


Titolo Playtime. an action framework for public space in fragile urban context
Autore/Autori Anna Moro, Grazia concilio, Ilaria Tosoni, Talita Medina, Antonio Longo, Paolo Carli , Matteo Pettinaroli, Elena Acerbi
Editore Maggioli SPA
Anno di pubblicazione 2020
Numero di pagine 94
Collana Politecnica
Serie Urbanistica
Tematica Urbanistica
Lingua Italiano
Codice ISBN 8891638878
Codice EAN 9788891938878

DESCRIZIONE DEL LIBRO

Fuori dal cuore pulsante e dalle grandi e piccole centralità diffuse delle città, lo spazio pubblico spesso non esiste. Questa affermazione può suonare inesatta per il fatto che in realtà i suoli di natura pubblica non mancano, anzi spesso sono significativi per estensione e evidentemente progettati. Altrettanto spesso però appaiono scarsamente manutenuti e presidiati e possono generare la sensazione di indifferenza, di disagio o anche di insicurezza. PLAYTIME indica la strada per lavorare su questi spazi, per costruirne le trasformazioni in una prospettiva di ricerca dei comportamenti di uso e cura. PLAYTIME, con il linguaggio che assomiglia a quello di un manuale, racconta una strada per sperimentare la costruzione dello spazio pubblico, dove lo spazio pubblico sembra non esistere.

DESCRIZIONE AUTORI

Anna Moro

Anna Moro, laureata in architettura, ha conseguito il Dottorato in Pianificazione presso il Politecnico di Milano, dove insegna Analisi della città e del territorio. Lavora come architetto e collabora con il Diap ad attività di ricerca occupandosi di progetto urbano e rappresen-tazione della città e dei territori contemporanei. Fatima Bianchi, compie i suoi studi alla Nuova Accademia di Belle Arti a Milano intraprendendo un percorso trasversale tra il campo delle arti grafiche, visive e la comunicazione multimediale-interattiva. Vive e lavora a Milano dedicandosi a progetti legati alle arti visive come video maker.

Grazia concilio

professore associato del DAStU, si occupa di processi di innovazione nei contesti urbani integrando progetto urbano, innovazione tecnologica e digitale come processo di apprendimento condiviso.

Ilaria Tosoni

planner, ricercatrice e libero professionista, si occupa di innovazione design enabled in contesti urbani e di processi di rigenerazione urbana.

Talita Medina

architetto e urbanista, si occupata di progetti di trasformazione urbana dalla piccola alla media scala e collabora in progetti di ricerca internazionali sull'innovazione urbana abilitata dal design.

Antonio Longo

Antonio Longo è Architetto, urbanista e Professore Associato?presso il Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano, dove insegna Progettazione Urbanistica.?

Paolo Carli

architetto, ricercatore in tecnologia dell'architettura del DAStU, si occupa di progettazione ambientale per il risparmio energetico dei contesti insediativi, sia alla scala urbana che edilizia.

Matteo Pettinaroli

architetto specializzato in processi di rigenerazione urbana, con competenze specifiche nel campo del design partecipativo, urbanismo tattico e architettura temporanea.

Elena Acerbi

architetto, collabora ad attività di ricerca su interventi nello spazio pubblico e progettazione di linee guida nei processi a scala urbana.