Il valore storico del costruttivismo moscovita | The Plan
  1. Home
  2. Magazine 2020
  3. The Plan 126 [11-2020]
  4. Il valore storico del costruttivismo moscovita

Il valore storico del costruttivismo moscovita

Restauro del complesso residenziale “Casa del Narkomfin”

Ginzburg Architects

Non più tardi di un decennio fa il patrimonio dell’avanguardia russa sembrava destinato a sgretolarsi, fino a ridursi in cenere. Il governo, giunto al potere dopo la fallimentare esperienza comunista, voleva esaltare la propria magnificenza. Pochi russi ricordavano le visioni utopistiche degli anni ’30 del secolo scorso, mentre gran parte della popolazione aveva ancora chiare e vivide le immagini delle grandi purghe, delle privazioni della guerra, delle lunghe code e degli scaffali vuoti nei decenni di stagnazione. Il fotografo Richard Pare, nel suo L’avanguardia perduta. Architettura modernista russa 1922-1932, immortalò la cronistoria del decadimento allo stadio terminale di fabbriche e abitazioni, circoli operai e palazzi della cultura che rappresentavano le aspirazioni rivoluzionarie del primo decennio bolscevico. Il volume fu pubblicato...

Procedi con l'acquisto per continuare a leggere

Digitale

4.49 €

Stampata

15.00 €

Abbonamento

da 35.00 €
Iscriviti alla newsletter:
Ho letto la privacy policy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Non perdere interessanti opportunità di formazione
Scopri in anteprima i contenuti del Magazine e della Webzine di THE PLAN
Tag
#Michael Webb  #Natalia Melikova  #Duravit  #Mosca  #Russia  #Residenza  #Europa  #2020  #Ginzburg Architects  #Highlights  #The Plan 126 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054