La necessità dello stupore | The Plan
  1. Home
  2. Magazine 2020
  3. The Plan 123 [06-2020]
  4. La necessità dello stupore

La necessità dello stupore

Nemesi & Partners

C’è stato un momento in cui Roma sembrava risvegliarsi. Siamo alla fine degli anni Novanta, in prossimità del Giubileo del nuovo millennio e alla città arrivano fondi, si fanno progetti, si aprono cantieri e si pensa, senza ammetterlo, che sia possibile uscire da quell’indolenza disincantata che da secoli si annida in ogni angolo della città. Nel cinema, nell’arte e nell’architettura ci si rivolgeva non alla città storica, ma a quella periferia fatta di una continua giustapposizione di residui e frammenti tenuti insieme da un paesaggio che magicamente aveva mantenuto il suo fascino, alle volte persino la sua tenerezza. Dalla periferia lo sguardo non tornava al sornione e magnifico centro, ma alla modernità internazionale, persino alle sue più estreme espressioni. Massimiliano Fuksas, tornato a Roma dopo anni di Francia, era diventato il catalizzatore di una sensibilità cruda ed iper-moderna, fatta di oggetti edilizi muscolari, per nulla mimetici, quasi degli urli architettonici che sembravano un monito ad un mondo accademico imbolsito ed ingombrante. Nulla nasce dal caso. Questo moderno aggressivo ed istintuale era stato infatti profetizzato da Bruno Zevi che parlava di “grado zero”, di azzeramento dei codici semantici, di rivolta nei confronti dell’accademismo, persino nei confronti dell’accademismo moderno, che continuava a gravare su un’architettura che con il postmoderno appariva accartocciata su sé stessa. Nel 1997 Zevi aveva scritto il “Manifesto di Modena” in cui si schierava apertamente dalla parte del decostruttivismo, nei confronti della forma aperta, sperimentale, deflagrante, volontariamente priva di un ordine prestabilito ed era da lì che era per lui necessario ripartire. I giovani architetti di quegli anni, molti dei quali si stavano formando a Studio Fuksas non con l’architettura disegnata ma con gli...

Procedi con l'acquisto per continuare a leggere

Digitale

4.49 €

Stampata

15.00 €

Abbonamento

Da 35.00 €
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Tag
#Lvfeng Photography - Chen Weizhong  #Luigi Filetici  #Nemesi Architects  #Dario Loreti  #Shenzhen  #Cina  #Edificio commerciale - Retail  #Asia  #2020  #Nemesi & Partners  #Viaggio in Italia  #The Plan 123 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054