ROMA, SI PUÒ | The Plan
  1. Home
  2. Magazine 2016
  3. The Plan 092 [09-2016]
  4. ROMA, SI PUÒ

ROMA, SI PUÒ

Roma ha un problema di fondo, che è reso più evidente in questo inizio di millennio: la modesta incidenza della sua Amministrazione nel controllo dell’ambiente urbano e soprattutto la poca capacità dei governi municipali che si sono succeduti negli ultimi anni di imprimere una svolta alla città che sembra più subire l’evolversi degli avvenimenti che attrezzarsi, come Capitale d’Italia, alle esigenze della contemporaneità, al confronto europeo, alla globalizzazione che impone ritmi e tempi. Non che per Roma un periodo di così grande opacità sia nuovo: questa è una città che ha attraversato, a partire dall’unità del Paese - che risale al 1861 - forse solo due momenti propositivi in senso attivo, nella chiara ottica del miglioramento sociale e della partecipazione: il primo all’inizio del secolo scorso con l’amministrazione del sindaco Nathan, eletto grazie alla vittoria del “Blocco popolare” che rappresentava un raggruppamento democratico dove concorrevano radicali, repubblicani e socialisti; il secondo nella seconda metà degli anni ’70, quando la successione delle Giunte Argan, Petroselli e Vetere - di matrice social-comunista - modificò radicalmente la gestione della città e del suo territorio. Di seguito solo le due consiliature Rutelli seppero “tenere il passo” e soprattutto affrontare l’impatto del grande Giubileo del 2000. Il Giubileo: con questo abbiamo aperto un discorso sui poteri operanti a Roma, che sono molteplici e non sempre concordi: ci è di aiuto l’analisi recentissima di Andrea Riccardi, fondatore di Sant’Egidio, movimento cattolico di iniziativa sociale a livello internazionale: «[…] Dopo l’Unità varie idee di Roma si sono scontrate: quella liberale della Capitale della modernità e della scienza e quella cattolica della “città santa” del papa. Il Fascismo, anche con una impronta urbanista, volle fare dell’Urbe la capitale imperiale collegandosi alle memorie antiche di una grande Roma […] L’ultimo cantore di Roma è stato Giovanni Paolo II...

Procedi con l'acquisto per continuare a leggere

Digitale

4.49 €

Stampata

15.00 €

Abbonamento

Da 35.00 €
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054