Brandhorst Museum | The Plan
  1. Home
  2. Magazine 2009
  3. The Plan 037
  4. Brandhorst Museum

Brandhorst Museum

Sauerbruch Hutton

Brandhorst Museum
Scritto da Raymund Ryan -
Hanno partecipato al progetto Duravit, Barrisol, Zumtobel Group

Il nuovo Brandhorst Museum traccia un segno nella matrice urbana ed istituzionale di Monaco. Questo corpo elegante e impeccabile assomma in sé molti temi attinenti al pensiero architettonico e museologico contemporaneo. Progettato da Matthias Sauerbruch e Louisa Hutton registra, come prima impressione, la presenza di un edificio dai colori vivaci vicino ai musei neoclassici e alle residenze borghesi. In effetti, la parola “impressione” ne descrive l’essenza esteriore, il modo con cui comunica attraverso il colore e si rende leggibile tramite l’aspetto tettonico. “Impressione”, ovviamente, rimanda anche ai primi quadri modernisti, all’uso espressivo del colore, alla scomposizione della luce, alla rappresentazione della vita moderna. Il Brandhorst è un parallelepipedo. Menzionare questo tipo di figura spaziale che richiama alla memoria gli scritti di Robert Venturi e la polemica americana sul significato di superficie, può portare a considerarlo solo un contenitore molto raffinato, un semplice custode di tesori. La sua forma squadrata, però, consegue dalla particolarità del sito: costituisce la realizzazione più recente, se non l’ultima, all’interno di una cornice illustre quale il complesso di musei sollecitato all’inizio del XIX secolo dalla Alte Pinakothek di Leo von Klenze, ricostruita con sensibilità da Hans Dollgast dopo la seconda guerra mondiale e recentemente ampliata con l’adiacente Pinakothek der Moderne. Di conseguenza, il Brandhorst di Sauerbruch Hutton non è un corpo a sé, bensì un componente di questo complesso museale. L’edificio si sviluppa su due piani sopra un ampio basamento. Alla necessità di dovere adempiere alle esigenze pratiche di un museo indipendente, quali magazzino, servizi, zone di carico, consegue che buona parte della superficie esterna sia cieca, o opaca, come conseguenza dell’intelligente impianto di illuminazione interna. Le gallerie inferiori prendono luce da un nastro di finestre a cleristorio, le superiori direttamente attraverso...

Procedi con l'acquisto per continuare a leggere
Digitale

Digitale

5.49 €
Stampata

Stampata

15.00 €
Abbonamento

Abbonamento

Da 42.00 €
Scegli abbonamento
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054