Duilio Damilano | The Plan
  1. Home
  2. Magazine 2007
  3. The Plan 021 [08-2007]
  4. Duilio Damilano

Duilio Damilano

Duilio Damilano

Ci sono tre chiavi di lettura che possono aiutarci ad inquadrare l’opera di Duilio Damilano. Sono la simbolica, la scultorea e l’emozionale. Chiave simbolica: Damilano studia architettura non senza frustrazioni al Politecnico di Torino quando scopre che a Milano è attivo un workshop di Daniel Libeskind. Comincia a frequentarlo appassionandosi a un approccio che riesce a combinare, in forma innovativa, sentimento e ragione attraverso la riscoperta della dimensione metaforica e simbolica. Una linea di ricerca questa che presto condurrà Libeskind a progettare quel capolavoro che è il museo ebraico di Berlino, dove riuscirà a legare (simbolo deriva dal greco symballo, che vuol dire unire) in un unico racconto fisica e metafisica, storia e riflessioni metatemporali. La proposta, per quanto a tratti oscura e non priva di aspetti esoterici, permette di uscire dalle secche citazioniste del post-modern, alla fine degli anni ottanta in Italia ancora dominante, e riorientare la ricerca architettonica verso la concretezza dello spazio, visto come il medium in cui l’invisibile diventa visibile manifestandosi. Chiave scultorea: Damilano è figlio e fratello di scultori. Il gusto per il volume quindi ce l’ha nel DNA. Da qui l’interesse per il decostruttivismo che ha puntato sull’aspetto plastico, recuperando una tradizione - quella degli anni cinquanta e sessanta rappresentata dalle opere di Eero Saarinen, Jørn Utzon, John Johansen - che, sempre per colpa del gusto postmodern, pareva essersi persa. Ma un decostruttivismo più alla Hadid che alla Gehry, dove prevale l’unità della forma rispetto alla sua frammentazione e dove, per dirla utilizzando una categoria lanciata tra la fine dell’ottocento e gli inizi del novecento dal critico Bernard Berenson, è esaltato l’aspetto tattile. In cui cioè la scultura-architettura non attira solo lo sguardo ma anche gli altri sensi, riempiendo con la propria presenza l’ambiente in cui è collocata. Chiave emozionale: Damilano racconta che sin da...

Procedi con l'acquisto per continuare a leggere

Digitale

4.49 €

Stampata

15.00 €

Abbonamento

Da 35.00 €
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Tag
#2007  #Duilio Damilano  #Made in Italy  #The Plan 021 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054