Storia semiseria dell’interior | The Plan
  1. Home
  2. Magazine 2006
  3. The Plan 016 [9-2006]
  4. Storia semiseria dell’interior

Storia semiseria dell’interior


L’incipit d’un’ideale storia dell’interior contemporaneo potrebbe essere la riflessione di Michel De Certeau sulla necessità che “un luogo personale si densifichi materialmente e affettivamente per diventare il territorio dove si radica il microcosmo familiare”. (Michel De Certeau, Luce Giard, Pierre Mayol, L’invention du quotidien, Gallimard, Parigi, 1994).
I vittoriani, più tardi disprezzati come cultori delle cianfrusaglie, cui si deve, per pudore, l’eliminazione delle stanze passanti e l’introduzione del corridoio, consideravano l’accumulo e l’ostentazione degli oggetti come l’unico modo per mostrare il vero carattere di una famiglia. Per loro abitare significava “densificare”. Come reazione alla sovrabbondanza nacquero movimenti che sostenevano la causa di uno stile semplice ed essenziale, confluiti poi nel Bauhaus, fondato a Weimar da Walter Gropius nel 1921. Il...

Stampata
Versione Cartacea Esaurita
Digitale
4.49 €

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054