Un design consapevole per rispettare il mare
  1. Home
  2. Interior Design & Contract 08
  3. Un design consapevole per rispettare il mare

Un design consapevole per rispettare il mare

Seadeck 6, Azimut Yachts

Antonio Rodriguez | Alberto Mancini Matteo Thun

Un design consapevole per rispettare il mare
Scritto da Redazione The Plan -
Ha partecipato al progetto Marmo Design

Le sue linee, da tese e dinamiche, si fanno sinuose ed essenziali, tanto da diventare il punto di partenza per una ridefinizione del rapporto con l’ambiente e dello stare insieme per mare. È infatti da un desiderio di ritorno alla natura e di un legame con essa più consapevole che è nato Seadeck 6, il nuovo motoryacht ibrido di Azimut Yachts che fa dell’apertura, della smaterializzazione e del connubio tra tecnologia e design i suoi caratteri più identitari: esterno e interno sono in costante interazione, le barriere si fanno impercettibili, permettendo un’esperienza immersiva lontana dai pensieri del vivere quotidiano. 

Seadeck 6 Azimut Benetti | courtesy Azimut Yachts Il desiderio di lavorare per sottrazione di Matteo Thun  e di Antonio Rodriguez porta a far emergere il cuore degli ambienti e a ridefinire il concetto di lusso. I materiali utilizzati sono perlopiù naturali, sostenibili o riciclati, come nel caso del sughero che viene impiegato  al posto del teak.

Questo passo verso la natura è anche un’indicazione concreta per le generazioni future di progettisti e di armatori, che nasce dalla consapevolezza di dover fare la propria parte verso un approccio più rispettoso del Pianeta, con un minor impatto ambientale. Tutto questo ha cominciato a emergere fin dai primi schizzi di concept realizzati da Alberto Mancini, progettista degli esterni, poi evolutisi in un progetto innovativo, adatto anche per le famiglie, dallo stile ricercato e con contaminazioni tra design e architettura. Massima espressione di questo ritorno alla natura è il pozzetto di poppa, completamente aperto, disegnato come un abbraccio proteso verso il mare, fino a ottenere una sorta di isola au fil de l’eau: questa lounge all’aperto arredata con divani, tavolino e lettini, chiamata Fun Island, è l’esempio di un nuovo stile di vita per mare incentrato primariamente sul benessere. Da questa prospettiva a poppavia è possibile apprezzare del tutto le potenzialità del processo di smaterializzazione: quando le grandi vetrate sono aperte, l’intero main deck si trasforma in un unico e spazioso ambiente. Il Seadeck 6, dunque, permette un’interazione tra i passeggeri a bordo e chi invece, nei momenti di sosta in rada, si trova in acqua. Il pozzetto, poi, è completato da due ali laterali apribili e da una piattaforma in aggetto che rivela una scalinata di accompagnamento verso il pelo dell’acqua.

Seadeck 6 Azimut Benetti | courtesy Azimut Yachts La palette cromatica ruota intorno a toni chiari e delicati, così da conferire agli ambienti un’atmosfera di tranquillità. Importante il ruolo della luce, discreta ma al contempo calda e intima.

Questi valori sono stati ripresi nella progettazione degli interni, firmati da Matteo Thun & Antonio Rodriguez: anche la loro concezione ha portato a un processo di sottrazione, così da far emergere la vera essenza degli ambienti, la natura dei materiali, le sensazioni date dai toni tenui, il cuore della vita per mare. Si può dire che la loro operazione abbia accompagnato verso una ridefinizione del concetto del lusso nelle imbarcazioni, mettendo in primo piano il valore dello «star bene» e di un’esperienza tanto profonda quanto essenziale. Da qui, la scelta di materiali naturali o riciclati dai colori delicati, pacati e chiari: non è presente, per esempio, il teak, ma al suo posto è stato preferito il sughero, in virtù della sua capacità di rigenerarsi spontaneamente. Nella definizione di un’atmosfera così calda e intima, determinante è il ruolo della luce: i punti di illuminazione sono essenziali e discreti, riconoscibili solo per l’effetto di luci e ombre.

Seadeck 6 Azimut Benetti | courtesy Azimut Yachts Per offrire un’esperienza di bordo ancora più immersiva e  a diretto contatto con la natura, il pozzetto di poppa, chiamato Fun Island, è stato realizzato in modo da avere un unico ambiente che dall’interno fluisce verso l’esterno senza soluzione di continuità. Le grandi pareti vetrate possono infatti essere aperte, rimuovendo anche l’ultima barriera fisica.

Seadeck 6, la prima imbarcazione dell’omonima serie a essere realizzata, integra infine propulsione ibrida, sistemi di bordo che riducono i consumi energetici e soluzioni studiate per l’abbattimento delle emissioni; oltre il 40% della superficie è in carbonio, la carena planante è pensata per una maggior efficienza e le soste in rada saranno a zero emissioni. Un’imbarcazione progettata anche per le famiglie, frutto di un approccio più consapevole al mondo dello yachting, ma anche – come hanno sottolineato Thun e Rodriguez – di un modo più gentile di approcciarsi al mare.

Armatore: Azimut Yachts
Completamento: 2024
Architettura navale: Alberto Mancini
Progetto degli interni: Matteo Thun e Antonio Rodriguez 

Tutte le immagini courtesy Azimut Yachts

Ti potrebbe interessare:
Contract & Interior Design 08
Contract & Interior Design 08

THE PLAN Interior Design & Contract 8 è l'ottavo numero speciale che THE PLAN dedica al mondo dell'architettura d'interni. La pubblicazione, in uscita ad aprile 2024 insieme a THE PLAN 153, raccoglie una ventina di progetti, tra i più significativi... Read More

Copia Cartacea Copia Cartacea
12.00 €
Copia Digitale Copia Digitale
5.49 €
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.