Ispirarsi al paesaggio
  1. Home
  2. Interior Design & Contract 08
  3. Ispirarsi al paesaggio

Ispirarsi al paesaggio

Uffici Spark Capital Mercer

Desai Chia Architecture

Ispirarsi al paesaggio
Scritto da Redazione The Plan -

Dinamicità e sinergia sono i valori cardine della società di investimento americana Spark Capital, che si riflettono appieno nel progetto dello studio Desai Chia Architecture per la sua seconda sede a New York. Spark Capital, nota per il suo ruolo finanziario e strategico in aziende come Twitter, Wayfair, Slack e Warby Parker, ha sede centrale a Boston e ha aperto il suo primo avamposto a New York una dozzina di anni fa (Spark Capital Spring Street), affidando la progettazione sempre a Katherine Chia e Arjun Desai. Gli uffici appena ultimati sono stati ricavati all’interno di un vecchio edificio industriale su Mercer Street nel quartiere di SoHo, oggetto di un intervento di riqualificazione. In entrambi i progetti, lo studio ha scelto di abbinare gli elementi di arredo tipici dei luoghi di lavoro, in prevalenza definiti da tonalità neutre, al calore delle superfici lignee, che vengono integrate armoniosamente nell’ambiente per conferire agli spazi un’atmosfera stimolante e un carattere identitario, ispirato ai giardini giapponesi.

Uffici Spark Capital Mercer | © Paul Warchol, courtesy Desai Chia Architecture Gli uffici a Soho rappresentano la seconda sede di Spark Capital a New York. La società di investimento, che ha il suo quartier generale  a Boston, ha infatti aperto il suo primo ufficio  nella Grande Mela una dozzina di anni fa in Spring Street. Il progetto degli interni, firmato sempre da Desai Chia, è ispirato all’immagine di un giardino pensile. I vari spazi si sviluppano intorno a un’area lounge centrale, illuminata da un grande lucernario.

Il nuovo progetto, situato nel cuore del quartiere newyorkese, occupa un unico livello con una superficie di 370 m2 e include diverse aree funzionali: spazi per il lavoro individuale, per riunioni aziendali e incontri con team esterni provenienti dagli uffici di Boston e San Francisco. A ogni persona che fa parte dell’ufficio viene assicurato uno spazio polifunzionale e flessibile, adatto a qualsiasi tipo di attività lavorativa.

Uffici Spark Capital Mercer | © Paul Warchol, courtesy Desai Chia Architecture L'area di lavoro consiste in un open space pensato per  il co-working, intorno al quale si trovano gli uffici privati, delimitati da pareti in vetro a tutta altezza. Nella sala è presente un tavolo alto in legno, che riprende la forma ovale e la finitura delle lampade a sospensione dell’ingresso, ed è circondato da sgabelli in metallo e legno. Si viene  così a creare un angolo dedicato ai momenti di pausa  e di socialità durante la giornata lavorativa.

All’entrata, una reception accogliente è affiancata da un’ampia area lounge, arredata con tappeti e divani di design, in grado di offrire agli ospiti un luogo di relax prima di partecipare a una riunione o presentarsi a un appuntamento di lavoro. L’ambiente è racchiuso da tre sale vetrate, utilizzate soprattutto per i meeting, e da un elemento in legno a tutta altezza che divide l’area di accoglienza dall’area riservata al personale, pur mantenendo un contatto visivo tra le due zone, grazie all’inserimento di porzioni vetrate. Questa sorta di quinta di separazione, infatti, presenta motivi circolari fresati nel legno, che richiamano le onde dell’acqua e simboleggiano la bellezza e l’equilibrio del paesaggio giapponese. Ogni cerchio contiene un oblò, permettendo alla luce di entrare nelle varie stanze e di illuminarle in maniera omogenea.

Uffici Spark Capital Mercer | © Paul Warchol, courtesy Desai Chia Architecture

Il legno, materiale naturale per eccellenza, si ritrova anche nei lampadari di diverse dimensioni, modellati come increspature concentriche d’acqua di profondità variabile, progettati per alloggiare gli apparecchi di illuminazione e creare un effetto dinamico a contrasto con la rigidità delle pareti e del pavimento in calcestruzzo.

L’area di lavoro vera e propria è organizzata come un open space circondato da uffici privati, dedicato al co-working e a progetti di gruppo. La sala è arredata con tavoli, divani e con un bancone in legno che riprende la forma ovale e la finitura in legno chiaro delle lampade a sospensione dell’ingresso. Sedendosi a questo tavolo da pranzo, dotato di sgabelli in legno e metallo dal sapore industriale, è possibile condividere con i colleghi il momento del pasto o anche soltanto una pausa dalla routine quotidiana.

Luogo: New York City, USA
Committente: Spark Capital
Completamento: 2020
Superficie lorda: 372 m2
Progetto architettonico e degli interni: Desai Chia Architecture
Appaltatore principale: Ryder Construction

Consulenti
Illuminazione:
Christine Sciulli
Progettazione meccanica: Tan Engineering
Lavorazioni in legno: desciencelab
Acustica: Acoustilog

Fotografie: Paul Warchol, courtesy Desai Chia Architecture

Ti potrebbe interessare:
Contract & Interior Design 08
Contract & Interior Design 08

THE PLAN Interior Design & Contract 8 è l'ottavo numero speciale che THE PLAN dedica al mondo dell'architettura d'interni. La pubblicazione, in uscita ad aprile 2024 insieme a THE PLAN 153, raccoglie una ventina di progetti, tra i più significativi... Read More

Copia Cartacea Copia Cartacea
12.00 €
Copia Digitale Copia Digitale
5.49 €
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.