Abitare insieme, come viaggiatori su una nave
  1. Home
  2. Interior Design & Contract 08
  3. Abitare insieme, come viaggiatori su una nave

Abitare insieme, come viaggiatori su una nave

Ark Co-living

Holloway Li

Abitare insieme, come viaggiatori su una nave
Scritto da Redazione The Plan -

Dalla conversione di un ex hotel nel quartiere di Wembley a Londra, nasce Ark Co-living, una struttura che unisce le destinazioni residenziale e ricettiva, nell’intento di valorizzare l’esperienza della condivisione e dell’abitare insieme, poiché offre la possibilità di prenotare soggiorni brevi o affittare stanze per periodi più prolungati, fino a un anno. Il progetto è firmato dallo studio di architettura Holloway Li, fondato nel 2018 dagli architetti Alex Holloway e Na Li e specializzato nella progettazione di interni nel settore dell’hospitality.

Ark Co-Living | © Nicholas Worley, courtesy Holloway Li Lo spazio di ingresso si presenta come un ambiente circondato da grandi vetrate che diffondono una luce soffusa, arricchito da sedute, cuscini e lampade che richiamano lo stile elegante di una reception d’hotel.

Comprendente 300 monolocali e ampie stanze, Ark Co-living non è solo una residenza, ma include anche numerosi servizi, come spazi per il co-working, uno spazio multimediale, una palestra, una sala riunioni e il Pavilion, un volume di nuova costruzione che è stato aggiunto in sommità all’edificio, dove trovano posto una cucina e una versatile sala polifunzionale.

Il progetto si ispira al mondo nautico e all’eleganza delle lussuose imbarcazioni presenti sui canali londinesi, e si articola in vari monolocali, ognuno dei quali è stato disegnato su misura, riproducendo un ambiente spazioso ma intimo, simile appunto alla cabina di una nave. Le stanze si distinguono per le dimensioni: da quelle più piccole di 20 m2 fino a quelle più grandi di 29 m2. Gli interni presentano diverse aree funzionali; infatti si possono trovare nello stesso monolocale un letto, un bagno, un tavolo da pranzo e una cucina, con una parete in vetro traslucido che delimita la zona notte. Inoltre sono state adottate soluzioni per ottimizzare l’organizzazione di oggetti e vestiti inserendo cassetti, armadi e una scrivania a muro antistante al letto.

Ark Co-Living | © Ed Reeve, courtesy Holloway Li L’ultimo piano ospita il Pavilion,  che include anche una cucina, dotata di sette piani cottura, ampi frigoriferi e diversi lavabi che permettono a più persone di utilizzare lo spazio contemporaneamente.

La palette cromatica, dalle tonalità delicate, come il color sabbia, il beige e il bianco, dona, insieme a materiali neutri come il legno di noce e quercia, la possibilità ai residenti di personalizzare la propria camera a piacimento.

All’ultimo piano di Ark Co-living si trova il Pavilion, che ospita una grande sala polifunzionale con vista panoramica su Londra ed è stata concepita come uno spazio per socializzare e rilassarsi. Circondato da un’ampia terrazza, l’ambiente è suddiviso in diverse zone d’uso, tra cui una cucina, tavoli per lavorare, piccoli salotti e una zona per la lettura. La grande sala, contraddistinta da un parquet in rovere, è arredata con un lungo tavolo in legno con 16 sedute, ideale per pranzi conviviali o attività lavorative. La zona della cucina, rivestita da piastrelle colorate, offre la possibilità a più persone di usufruirne simultaneamente, includendo sette piani cottura, ampi frigoriferi e diversi lavabi. Gli arredi eclettici, dalle tonalità neutre come terracotta, salvia e color sabbia rendono lo spazio armonioso, mentre gli impianti a vista del soffitto, verniciati di bianco, conferiscono un tocco industriale alla sala.

Ark Co-Living | © Nicholas Worley, courtesy Holloway Li Le stanze variano in dimensioni, dalle più piccole di 20 m2 alle più ampie di 29 m2, e includono diverse aree funzionali con un letto, un bagno, un tavolo da pranzo e una cucina, tutti all’interno dello stesso monolocale. Una parete in vetro traslucido delimita la zona notte.

Al piano terra, l’ingresso alla struttura richiama lo stile elegante di una reception d’hotel, presentandosi come una sala accogliente che invita i visitatori a entrare. L’ambiente, circondato da grandi vetrate che diffondono una luce soffusa all’interno, è arricchito da lampade, quadri colorati e tavoli con cuscini e sedie confortevoli. Sono presenti anche una zona co-working dotata di diverse aree per lavorare e un bar per pause caffè e colazioni, che rendono il piano terra uno spazio multifunzionale. Ark Co-living rappresenta la destinazione ideale per coloro che amano viaggiare, o hanno necessità di intrattenersi a Londra per un periodo più o meno lungo, sentendosi come a casa propria.

Luogo: Londra, Regno Unito
Committente: Crosstree, Re:shape
Completamento: 2023
Superficie lorda: 975 m2
Progetto degli interni: Holloway Li
Progetto estensione in copertura, verifica conformità normativa: pH+
Appaltatore principale: Troy Group
Consulente per la progettazione elettrica e meccanica: Consolux

Tutte le immagini courtesy Holloway Li

Ti potrebbe interessare:
Contract & Interior Design 08
Contract & Interior Design 08

THE PLAN Interior Design & Contract 8 è l'ottavo numero speciale che THE PLAN dedica al mondo dell'architettura d'interni. La pubblicazione, in uscita ad aprile 2024 insieme a THE PLAN 153, raccoglie una ventina di progetti, tra i più significativi... Read More

Copia Cartacea Copia Cartacea
12.00 €
Copia Digitale Copia Digitale
5.49 €
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Tag
#Nicholas Worley  #Londra  #Regno Unito  #Struttura ricettiva  #Europa  #2024  #Holloway Li  #Interior Design & Contract 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.