L'accessibilità dei luoghi per eventi.?Un approccio incrementale di ricerca e sperimentazione? - Politecnica University Press | The Plan
it en 中文
   |   Newsletter Search
Login  |   Register   |  Cart (0)   |  Contacts
POLITECNICA UNIVERSITY PRESS
  1. Home
  2. Politecnica University Press
  3. L'accessibilità dei luoghi per eventi.?Un approccio incrementale di ricerca e sperimentazione?

L'ACCESSIBILITà DEI LUOGHI PER EVENTI.?UN APPROCCIO INCREMENTALE DI RICERCA E SPERIMENTAZIONE?


EBOOK FREE

Effettua il login per scaricare l'ebook oppure registrati


Title L'accessibilità dei luoghi per eventi.?Un approccio incrementale di ricerca e sperimentazione?
Author(s) Barbara Camocini, Giulia Gerosa, Francesco Scullica
Publisher Maggioli SPA
Year of publication 2019
Pages 110
Book series Politecnica
Series Planning
Topic Architecture
Language Italian
ISBN code 8891635990
EAN code 9788891635990

ABOUT THE BOOK

Il testo esplora il tema dell'accessibilità degli spazi extra-ordinari in cui la temporaneità dell'allestimento e l'attività creativa del progettista possono essere interpretati come un palcoscenico, una piattaforma di sperimentazione per un insieme di soluzioni che condu?cano a migliorare l'accessibilità e la fruibilità degli spazi. La costruzione di un progetto di ricerca che attraverso la formazione di un network po?tesse offrire diversi punti di vista e potenzialità di azione, ha rappresentato anche un'op?portunità sperimentativa dal punto di vista didattico. Attraverso un approccio innova?tivo di learning by doing gli studenti hanno incrementato la conoscenza sul tema, e in particolare la consapevolezza del rapporto tra il proprio corpo e lo spazio. Il progetto, intitolato Scivola è nato da un'idea di Kindi, insieme a Ciclica, al Politecnico di Milano, all'associazione Rotellando, all'associazione Tortona Savona e co-finanziato dalla Fon?dazione Cariplo, è stato articolato attraverso un repertorio di esperienze, strumenti e artefatti comunicativi che, messi a sistema, potessero introdurre un approccio diverso al tema, ponendosi non come soluzione al problema dell'accessibilità degli spazi per eventi temporanei, ma come stimolo e sensibilizzazione. L'obiettivo sotteso al progetto è stata l'introduzione di una sensibilità e di un approccio alla progettazione che trasformasse l'attenzione all'accessibilità da vincolo in opportunità creativa di sperimentazione.Architetto e Dottore di Ricerca in Architettura degli Interni e Allesti?mento, è Professore Associato presso il Dipartimento di Design del Politecnico di Milanoe membro del Laboratorio di Innovazione e Ricerca sugli Interni - Lab.I.R.Int. Svolge attività di ricerca sulla modificazione dell'habitat dell'uomo contemporaneo attraverso processi Adaptive Reuse e sulle conseguenti strategie di rinnovamento urbano.

ABOUT THE AUTHOR(S)

Barbara Camocini

Architetto e Dottore di Ricerca in Architettura degli Interni e Allestimento, è Professore Associato presso il Dipartimento di Design del Politecnico di Milanoe membro del Laboratorio di Innovazione e Ricerca sugli Interni - Lab.I.R.Int. Svolge attività di ricerca sulla modificazione dell'habitat dell'uomo contemporaneo attraverso processi Adaptive Reuse e sulle conseguenti strategie di rinnovamento urbano.

Giulia Gerosa

Giulia Gerosa - Architetto e Dottore di ricerca in Disegno Industriale e Comunicazione Multimediale, collabora da diversi anni con il Politecnico di Milano dove sviluppa attività di ricerca sui temi dell'interior design e del sistema prodotto, con particolare attenzione agli ambiti degli spazi retail e dell'accoglienza. Svolge la propria attività didattica presso la Facoltà del Design del Politecnico di Milano. Ha inoltre collaborato con il Milano Fashion Institute e con l' école Superieure d'Art et de Design de Reims.

Francesco Scullica

Francesco Scullica, architetto, dottore di ricerca in architettura degli interni, è ricercatore in disegno industriale presso il dipartimento indaco e la Facoltà del Design del Politecnico di Milano dove, dal 2000, dove svolge anche attività didattica. Collaboratore, dal 1990 al 1999, ai corsi di Architettura degli interni e design, tenuti da Arturo Dell'acqua Beilavitis presso il Politecnico di Milano è impegnato didatticamente anche in ambito internazionale, oltre a promuovere, coordinare e dirigere scientificamente master e corsi di formazione post-laurea (MID- Master in Interior Design, Hotel & Contract, Hotel Experience Design). Dal 2003 è membro del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in Architettura degli Interni presso il Politecnico di Milano, e, dal 2004, collabora, in qualità di segretario, al coordinamento del corso di laurea in Design degli Interni, presieduto da Andrea Branzi. Fra le sue pubblicazioni si segnala una monografia sull'architetto "Bruno Morassutti" (Bruno Morassutti, Quattro realizzazioni, un percorso metodologico), edita da Franco Angeli.