COVIVIO - NTT DATA Milan Headquarter
  1. Home
  2. Award 2021
  3. Innovation and Design
  4. NTT DATA Milan Headquarter

NTT DATA Milan Headquarter

COVIVIO

Innovation and Design  /  Completed
COVIVIO

Generalità di progetto
Il nuovo Headquarter di NTT DATA si trova all’interno del Business District The Sign sviluppato dallo studio Progetto CMR e occupa due degli attuali 3 edifici: un corpo di 12 piani e uno di 4 piani.
Il progetto di fit-out, curato da deamicisarchitetti, è stato sviluppato non appena terminato l’involucro esterno in modo da orientare tutti gli elementi della costruzione degli spazi interni (pareti divisorie, impianti, apparati tecnologici, finiture) verso il risultato di allestimento atteso.
Non si tratta quindi di un progetto di interni che si sovrappone ad un prodotto predefinito, ma della costruzione architettonica di spazi interni coerenti e specifici con una visione integrata che tiene insieme gli elementi strutturali (doppie altezze, cementi a vista, architetture interne, ecc), gli impianti, gli arredi fissi fino agli arredi mobili più minuti.
Come già evidenziato nei capitoli precedenti sono stati realizzati 16 progetti differenti, uno per piano. Essi sono differenti non solo per layout, ma anche per carattere e ambientazione. Tuttavia sono stati garantiti per ogni piano alcuni elementi invarianti: gli “hard spaces” (phone booths, guardaroba, sale riunioni, uffici singoli, uffici open, conference room, aree lounge, aree break, aree print) e il numero massimo di postazione di lavoro previsto dai regolamenti dei Vigili del Fuoco.
É quindi interessante notare come variano le condizioni ambientali piano per piano nonostante siano sempre garantiti i medesimi presupposti in termini di resa delle superfici.
Le diverse identità sono state perseguite ricorrendo ad una realizzazione su misura di quasi tutte le componenti di finitura e di arredo, tavoli da lavoro (in due diverse configurazioni) compresi.

“Human Building” e “Tecnology Building”
I due edifici sono stati denominati “Human Building” e “Tecnology Building” al fine di caratterizzare la localizzazione delle diverse anime dell’azienda.
I piani terra di entrambi assumono il compito di instaurare un dialogo diretto con lo spazio esterno circostante, e quindi con la vita della città.
Human Building presenta dal lato di ingresso una vera e propria piazza interna dominata da un grande scalone scenografico polifunzionale che da un lato raccorda la zona bar e la palestra con l’area di ingresso, e dall’altro si configura esso stesso come luogo di sosta e di rappresentanza. In fronte ad esso, posizionato sopra l’area reception, una grande e innovativa installazione multimediale darà visibilità e corpo alla natura tecnologica dell’azienda. Altre installazioni del mondo digitale sono previste nella “galleria”, posizionata nella parte retrostante del piano terreno come percorso di ingresso alla grande sala conference di testa.
Il piano terra del Tecnology Building invece ospiterà lo “show room” aziendale, inteso come un’area dove i vari dipartimenti possono mostrare al pubblico e ai clienti l’avanzamento delle ricerche e dei prodotti da essi sviluppati.

Elementi di innovazione e ricerca architettonica
Dal dinamismo relazionale delle pratiche lavorative contemporanee nasce l’esigenza di complessità spaziale dei luoghi che le accolgono e un ripensamento delle tipologie consolidate. Un maggior ricorso a spazi esterni (inclusa la propria abitazione), un uso flessibile degli ambienti, la moltiplicazione e diversificazione della tipologia di spazi di relazione e di collaborazione, infatti, sono solo alcune delle principali nuove richieste dei lavoratori e delle aziende.
Negli ultimi anni l’habitat ideale di un ufficio sembra volersi confrontare, più che con una singola attività, quasi con un’intera città: organica, stratificata, incrementale negli spazi e adattiva e nei tempi che l’attraversano e la trasformano.
Per il progetto di fit out della nuova sede direzionale di NTT DATA a Milano l’operazione principale è stata quella di rendere ogni piano unico per layout, materiali e arredi, riproponendo all’interno dell’edificio quello stesso tipo di complessità che si ritrova nella vita urbana.
Anche l’interno di ogni singolo piano riprende, attraverso gli spazi e gli allestimenti, quelle situazioni tipicamente urbane che sono capaci per natura e carattere di generare relazioni indeterminate: piazze, scalinate, terrazze, corti.
Due macro-gruppi di spazi si articolano su ciascun piano: il primo, costituito dagli “hard spaces” incorpora tutte le tipologie di spazi indispensabili in qualsiasi ufficio (phone booths, guardaroba, sale riunioni, uffici singoli, uffici open, conference room, aree lounge, aree break, aree print, ecc.); al secondo, costituito dai “soft spaces”, appartengono invece tutti quegli spazi non definiti e personalizzabili secondo le esigenze funzionali. Per questa seconda categoria di spazi il criterio è di non intervenire con modalità edilizie, ma con un allestimento leggero e fortemente caratterizzato, che possa offrire diverse tipologie di utilizzo, anche inaspettate, e riconfigurarsi in caso di necessità con grande flessibilità.
Questi due macro-gruppi di spazi colonizzano tutti i piani, adattandosi al layout e al carattere di ciascun luogo, generando all’interno dell’edificio una moltitudine di occasioni e ambienti diversi per geometria, identità, e relazione con lo spazio circostante.
L’edifico si configura quindi come un piccolo mondo variegato che si sposa perfettamente con le attività prevalenti di natura relazionale e collettiva cui le sedi di lavoro saranno sempre più destinate. La dinamicità imposta da tali attività, insieme alla scomparsa della postazione fissa, prevedono infatti un uso degli spazi che può variare, anche tra piani diversi, anche all’interno della stessa giornata.

Credits

 Milano
 COVIVIO + NTT DATA
 Aprile 2021
  17
  informazione sensibile non disponibile
 deamicisarchitetti
 Matteo Da Lisca, Giacomo De Amicis, Rossella De Stefani, Ambrogio Fazzi, Sara Fuga, Lucia Giordano, Giovanni Lanzi, Silvia Marega, Antea Pacini, Bruna Rivolta
 ATI Costruzioni Gilardi - Elettromeccanica Galli
 Fabiano Cocozza (grafica), Tekser (impiantistica e luci), Dario Paini (acustica)
 Borromeo Parquet, Caspani Cugini srl, Cba Techical Services, Condor Pubblicità, Dallegno srl, Dimensioni Contract srl, Eco Contract srl, Gislon Pubblicità, L.C.4 srl, Liuni srl, Marello Fratelli (S.n.c.), Quaranta6 srl, Ristrutturazioni Edili R.T.S. srl, Spotti srl, Vivai Rebecchi, Wood Lab 21 srl.
 Alberto Strada

http://www.deamicisarchitetti.it/it/progetti/3/

Community Wish List Special Prize

Cast your vote

The voting session is closed

Tag
#Winner #Italy  #Milan  #Steel  #Wood  #Fabric  #Offices  #Marble  #Interiors  #COVIVIO 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054