Anna Polisano Studio di Architettura e Design + NaClteam - Villa Paesaggio, Restyling Sulla Costa Siciliana
  1. Home
  2. Award 2020
  3. Villa
  4. Villa Paesaggio, Restyling Sulla Costa Siciliana

Villa Paesaggio, Restyling Sulla Costa Siciliana

Anna Polisano Studio di Architettura e Design + NaClteam

Villa / Future
Anna Polisano Studio di Architettura e Design + NaClteam

Sulla costa siciliana, in un paesaggio definito da rocce ricoperte da macchia mediterranea che terminano in mare, si trova l’area di intervento che vede nel restyling della villa progettata dall’arch. G.Merendino e nella sistemazione degli spazi esterni un’importante sfida progettuale.
La villa si sviluppa su due livelli: la zona living, al piano primo, in connessione diretta con due grandi terrazze panoramiche e la zona notte, al piano terra, in connessione con lo spazio esterno dotato di piscina. La ristrutturazione degli spazi interni prevede, al piano primo, la definizione di un’ampia zona living attraverso una serie di interventi che focalizzano l’attenzione sulla grande vetrata, e dunque sul paesaggio circostante. L’apertura verso lo spazio esterno svolge diverse funzioni: di giorno si presenta come un “cannocchiale” sul mare, di sera, attraverso un telo, diventa uno schermo per la proiezione. L’arredamento e le finiture si rifanno nella scelta della palette colore alle tonalità della vegetazione mediterranea, del mare e dei suoi fondali. Attraverso una scala interna, si raggiunge il piano terra dove è collocata la zona notte. Ogni ambiente presenta uno stile differente, pur trasmettendo sensazione di benessere attraversano tonalità che richiamano l’ambiente esterno: il colore della vegetazione, delle rocce e della terra fungono da trait d’union con il paesaggio .
Lo studio illuminotecnico dei vari ambienti permette di ricreare scenari differenti in base alla funzione dei vari spazi e alle ore del giorno.
Il progetto dello spazio esterno intende riproporre il giardino mediterraneo in chiave contemporanea senza rinunciare a forme, colori e profumi dei paesaggi siciliani. Per una migliore articolazione dello spazio e della cura della vegetazione, si è prevista la suddivisione in aree tematiche e funzionali. Così come per “la casa” anche il giardino conserva le sue “stanze” in cui incontrarsi, pranzare, riposarsi, leggere, giocare. I vari ambiti del giardino sono connessi all’edificio e tra di loro tramite un percorso principale che, sviluppandosi da ovest ad est, connette l’edificio al mare, e da due percorsi secondari che, in direzione nord-sud, raccordano tutte le “stanze” del giardino. Per buona parte del percorso, la passerella principale si affaccia a nord su uno specchio d’acqua che ospita piante acquatiche ed inquadra la macchia mediterranea preesistente.
La prima area che si raggiunge una volta varcata la soglia che separa lo spazio interno da quello esterno è l’area piscina. Quest’ultima è caratterizzata da un unico elemento vegetativo, la palma (Washingtonia robusta) in quanto simbolo dei giardini siciliani: essa aveva la funzione di indicare l’esatto posizionamento della masseria ai contadini che lavoravano nei campi. In posizione sottomessa rispetto all’area piscina, troviamo “il giardino del suono”, una serie di terrazzamenti di pietra che raccordano la quota dell’edificio con quella del giardino. Al centro, è previsto l’inserimento di un camino per esterni attorno al quale sedersi durante le sere d’inverno. Data la forte connotazione di quest’area si è deciso di optare per l’inserimento di erbacee perenni e di arbusti sempreverdi che, grazie ai movimenti delle loro foglie, producono un dolce fruscio.
Al di là della passerella principale e dello specchio d’acqua si prospetta il giardino delle succulente. Trattandosi di un’area particolarmente rocciosa si prevede l’inserimento di piante succulente (quali Opuntia ficus-indica, Aloe arborescens, Senecio mandraliscae, Chamaerops humilis) e di piante tipiche della macchia mediterranea (Euphorbia dendroides). Anche i confini del giardino sono trattati in maniera differente: sul confine sud si prevede l’inserimento di arbusti dal comportamento eretto (Metrosideros excelsa, Lagunaria patersonii, Myrtus communis); sul confine est è prevista la piantumazione di rampicanti (Rubus ulmifolius, Rubus idaeus, Vaccinium myrtillus); il confine nord sarà invece dedicato agli alberi da frutto. Tutto il giardino è caratterizzato dalla presenza di un’illuminazione tenue che permette di perdersi e ritrovarsi. È arredato da amache, poltrone, cuscini volti ad assicurare riposo e relax. Tra i materiali si è scelto di utilizzare la pietra di Siracusa per i muri di contenimento e per delineare i terrapieni, la ghiaia di tonalità simile alla pietra bianca locale per i percorsi pedonali, e la rete elettrosaldata per la recinzione verso il confine est, in modo da non pregiudicare la vista del mare.

Credits

 Augusta
 Privato
 06/2020
 298
 900.00000
 Anna Polisano Architettura e Design + NaCl team landscape
 Arch. A. Polisano, Arch. M. Esposito, Arch. A. Arena, Arch. S. Giuffrida, Arch. S. Del Lesto, Arch. M. Pappalardo, Visual design E. Pontillo
 FDS Property Italia s.r.l - RS Piscine Group s.r.l.s
 Claudio Carpitano (illuminazione) - Enrico Messina (pavimentazione esterna) Carmine Amirante (pitture)
 Sebbio D'Agata s.r.l (finiture e sanitari) - Strano spa Light division (illuminazione) - Ebanis snc (arredi) - Punto Tenda (tessuti e tendaggi) - AMG (impianti elettrici) - Vivai Faro (fornitura elementi vegetali) - Botanica s.r.l (planting) - Rizzotti Design (arredi interni) - Talenti (arredi esterni) - GDHAUS (infissi )

Curriculum

Lo Studio Anna Polisano nasce nel 2001, si occupa di Architettura, Urbanistica e Design. Il lavoro di squadra all’interno dello studio permette tra le varie figure professionali specializzate uno scambio di esperienze che si basano sulla creatività, sul rispetto dell’ambiente e la ricerca dei materiali e delle nuove tecnologie. Un’architettura minimalista, luminosa, volumi aggettanti, forti contrapposizioni di pieni e vuoti. Uno stile lineare che dona risalto ai materiali giocando un ruolo attivo, determinandone la differenza laddove luce e tempo si dilatano e dove lo spazio assume il ruolo di indiscusso protagonista. In questo progetto si avvale della collaborazione dello studio NaCl team per progettazione dello spazio esterno e per le scelta delle essenze arboree

http://www.annapolisano.it/https://www.naclteam.it/


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054