MANZETTI ROBERTO ARCHITETTO - cubOZ
  1. Home
  2. Award 2019
  3. Villa
  4. cubOZ

cubOZ

MANZETTI ROBERTO ARCHITETTO

Villa / Future
MANZETTI ROBERTO ARCHITETTO

Situato nella periferia della città di Leggiuno, nella regione Lombardia nel Nord d'Italia, la residenza privata cubOZ offre una vista panoramica del Lago Maggiore e del paesaggio montano circostante.
Il sito in oggetto ha un alto valore vedutistico, naturalistico e ambientale per la bellezza del suo intorno e del panorama scrutabile da esso, considerando anche la collocazione dell’area interessata all’intervento in prossimità delle zone boschive e verdi alle spalle dell’abitazione stessa. L’area è posta ad una altezza planimetrica superiore rispetto alle sponde del lago.
La conformazione sito presenta un terreno in forte pendenza con la presenza di una densa vegetazione; l’edificio progettato verrà posizionato al centro di tale sito. La caratteristica principale dell’edificio è quella di fondersi con il paesaggio, piuttosto che imporsi sullo stesso.
Planimetricamente l’edificio è posizionato su un forte pendio ed è collocato in una zona piuttosto nascosta rispetto alla strada principale; il terreno si affaccia tuttavia sul lago, essendo molto più alto delle abitazioni collocate nelle vicinanze.
Le modifiche sull’esistente non compromettono il terreno su cui poggia l’edificio in quanto verranno effettuati limitati sterri e riporti, solo per adattare l’edificio al piano del suolo.
La proprietà è privata e di accesso esclusivo ai proprietari.
Al piano intermedio, accessibile attraverso una passerella in acciaio esterna, sono collocati il soggiorno con un ampio ingresso, la cucina, zona pranzo, un guardaroba e un bagno di servizio, ciascuno spazio con la propria vista e una zona esterna, provvista di zona pranzo e di una zona relax, posizionate a lato della zona giorno, con annessa piscina a sfioro. Una scala di collegamento a vista autoportante consente di raggiungere il primo piano dove sono collocati due camere con bagno e cabina armadio. Entrambe le camere prevedono ampie vetrate verso il lago con accesso al terrazzo panoramico. Sempre mediante la scala interna si accede al piano seminterrato dove è prevista una camera per gli ospiti con bagno privato con vista panoramica sul lago attraverso un’ampia vetrata; nello stesso livello trovano spazio locali deposito e tecnici. L’abitazione è servita da un ascensore interno che collega i vari piani.
Trattasi di una abitazione in stile moderno e minimale. Vi è una forte connessione tra spazi interni ed esterni, dove il paesaggio circostante scorre in modo fluido in simbiosi con la casa. In coesione tra loro, la casa ed il terreno formeranno un design lineare e funzionale, che massimizza la connessione tra spazio interno ed esterno.
Parte delle strutture opache saranno intonacate e tinteggiate, parte saranno rivestite in pietra, i serramenti saranno realizzati con profili in alluminio e vetrocamera. Sulla copertura piana del piano primo, verranno posizionati pannelli fotovoltaici completamente nascosti e posati orizzontali, per rendere l'intera casa ecosostenibile. Il piano intermedio nella zona living avrà la funzione di terrazzo con pavimentazione in verde sintetico al fine di mimetizzarne ulteriormente l’impatto con la natura.
La forma della casa è a pianta lineare, dettata dall'orientamento sia del sito che della distribuzione interna. La sua forma si fonde completamente con il paesaggio esistente. L’idea è quella di assemblare più corpi a forma parallelepipedo sfalsati fra loro in ognuno dei quali trova posto una diversa funzione abitativa. Tale disposizione permette di rendere l’immobile indipendente dal terreno amplificandone la percezione di sospensione e l’interazione con il terreno sottostante.
La costruzione si sviluppa su tre ambienti; uno spazio interno, uno spazio tra interno ed esterno ed infine uno spazio esterno. Questa divisione permette una connessione con il paesaggio.
La casa sarà completamente passiva, si autogestirà naturalmente attraverso l’utilizzo di pannelli fotovoltaici a copertura per la creazione di corrente elettrica necessaria alla sostenibilità dell’intero intervento. L’impianto di riscaldamento sarà a pavimento con pompa di calore, l’impianto elettrico tradizionale sottotraccia. Le acque bianche recuperate per irrigazione giardino.
La struttura principale sarà in calcestruzzo armato, i solai saranno anch’essi in cls, le murature portanti con setti in c.a. e in blocchi di laterizio portante intonacati con cappotto esterno coibente; le superfici verticali trasparenti in alluminio avranno doppi vetri con vetrocamera e struttura in alluminio taglio termico.
Le finiture interne saranno in piastrelle di gres o pietra per le zone comuni e bagni, legno per la zona notte, resina o battuto di cemento per la zona living. Le pareti interne saranno in parte intonacate e tinteggiate, in parte in cemento armato a vista; parte di quelle esterne saranno intonacate e tinteggiate, parte rivestite in sasso locale. Il terrazzo esterno del piano primo sarà rivestito in erba sintetica, la zona solarium in doghe di legno galleggianti. Un parapetto in vetro delimiterà i terrazzi.
Il design della casa è pensato su tre diverse relazioni dello spazio: uno spazio interno, uno spazio interno/esterno e uno spazio esterno. Questa distinzione permette la totale connessione con il paesaggio circostante.
I percorsi esterni saranno al naturale, coperti semplicemente a prato. Una serie di siepi potate e composizioni di fiori ed essenze autoctone, verranno piantate con riferimento ai giardini tipici del Lago Maggiore. Il verde sarà curato in modo che si fonda ed integri con il costruito.
Saranno inoltre previste piantumazioni di alberi da fiore e decorativi, una volta sgomberato il cantiere.
Si ritiene che l’edificio in progetto si inserisca in modo compatibile con l’ambiente circostante, completando e migliorandone in maniera significativa lo stato dei luoghi.

Credits

 Leggiuno
 Privato
 09/2019
 280
 1950000
 Roberto Manzetti Architetto
 Roberto Manzetti Architetto
 Manzetti Roberto Architetto

Curriculum

1990-1996
- progettazione ed arredamento d’interni per attività commerciale in Arona (No)
- laurea in Architettura al Politecnico di Milano con una tesi di restauro e progettazione
1997-1999
- collaborazione con Studio Associato di Architettura ed Ingegneria “BETA” di Borgomanero
- conseguimento e attestazione di Coordinatore per la Sicurezza nei cantieri edili, D.Lgs. 81/08
1999-2000
- collaborazione tecnica nella progettazione e direzione lavori in cantieri, civili ed industriali, con la Società BRAMBATI di Novara
2001-2002
- collaborazione tecnica nella progettazione e direzione lavori in cantieri, civili ed industriali, con la Società EDILCUSIO S.r.l. di Miasino e responsabile ufficio tecnico
2002- 2019
- progettazione e direzione lavori in studio di proprietà
- Membro Commissioni Edilizie e paesaggistiche comuni in zona
- Iscritto all’Albo dei Consulenti Tecnici d’Ufficio del Tribunale di Verbania (VB)
- Madrelingua Italiano
- Altre lingue Inglese, Francese

http://robertomanzetti.it

Community Wish List Special Prize

Cast your vote

The voting session is closed

Tag
#Shortlisted #Residence  #Reinforced concrete  #Steel Structure  #Manzetti Roberto Architetto  #Italy  #Leggiuno 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054