Settanta7 studio associato - Scuola Sant'Alessandro di Caronno Pertusella (VA)
  1. Home
  2. Award 2019
  3. Education
  4. Scuola Sant'Alessandro di Caronno Pertusella (VA)

Scuola Sant'Alessandro di Caronno Pertusella (VA)

Settanta7 studio associato

Education / Completed
Settanta7 studio associato

A Caronno Pertusella abbiamo progettato la prima scuola in x-lam a tre piani della Lombardia.
Il progetto in numeri:
• 650 studenti,
• 77 travi lignee curve,
• 425 m3 di legno X-LAM,
• 240 m3 di legno lamellare in abete rosso,
• 98 m3 di pannelli in legno con scaglie orientate (OSBIII),
• 30m3 di perline di legno,
• 125.000 chiodi,
• 33.000 kg di acciaio per frangisole e dettagli,
• 1 unico rivestimento, una pelle liscia e scura.
L’ampliamento della scuola primaria Sant’Alessandro per il nuovo corpo aule da 300 alunni si collega in maniera efficace con il fabbricato esistente, puntando su una zona d’ingresso fortemente riconoscibile, trait d’union tra nuovo e preesistenza. L’essenza principale della struttura è rappresentata infatti dal tessuto connettivo ed in particolar modo dalla scala, elemento di collegamento spaziale ed educativo.
Il risultato della pianificazione degli ambienti ha come scopo principale quello di arricchire le ambizioni del progetto pedagogico che contraddistingue la scuola di Caronno Pertusella. Crediamo in una didattica innovativa e inclusiva, a portata di tutti.
L’innovazione per la scuola di nuova generazione si traduce nell’elaborazione di strategie distributive basate sulle esigenze della pedagogia contemporanea: l’interno si libera dalla sequenza rigida di ambienti tipica della scuola tradizionale, costruendosi attorno al bambino, aprendosi in ambienti flessibili, luminosi e connessi tra di loro, a comporre molteplici setting didattici. Mentre l’esterno è orientato ad una mimetica eleganza, gli interni sono permeati dal colore, strumento di orientamento in costante interazione ludica con l’architettura.
Partendo dalla concezione che la scuola non incrementa soltanto le conoscenze, ma sviluppa capacità specifiche, anche al di fuori dello spettro didattico, l’architettura dell’edificio scolastico di Caronno Pertusella è infatti orientata a portare all’attenzione dei fruitori della didattica e, soprattutto, dei cittadini del quartiere, la questione dell’associare anche allo spazio scolastico un attributo architettonico, in addizione alla sua intrinseca qualità pedagogica, come completamento del progetto educativo.
Gli spazi sono dotati di un forte carattere identitario, fornito dal colore e dalle geometrie interne. L’architettura dell’ambiente interno è organizzata in modo da stimolare la socialità e spronare la creatività dei piccoli utenti. La scuola è forse l’ambiente che in misura maggiore tra tutti, contribuisce nella crescita formativa dell’uomo ed è proprio per questo che impieghiamo tutte le nostre risorse per consegnare ai ragazzi un luogo ponderato su misura per loro. All’interno gli spazi si articolano aprendosi sia su sé stessi che verso l’esterno, in un continuo rimando di spunti percettivi.
Per lasciare gran parte del lotto a verde, l’espansione planimetrica del fabbricato è limitata, preservando il giardino, elemento intimo, spazio didattico ludico e di condivisione.
Il rapporto con l’elemento naturale genera il concept di progetto: le forme organiche della natura plasmano i frangisole, conferendo all’edificio profondità plastica e dinamicità. La qualità architettonica risiede proprio in questi misurati rapporti tra natura e architettura, tra geometria e colori essenziali. L’ambiente naturale è stato concepito per essere in continuità con gli spazi della didattica quotidiana, formando in tal modo una estensione concretamente fruibile dell’ambiente educativo integrato della scuola. A completamento della composizione della facciata organic-oriented, siamo poi andati a posizionare una pensilina flessuosa, protuberante e con una generosa superficie coperta, a protezione dell’ingresso.
La copertura, con struttura lignea, è incurvata e con andamento ondulatorio a protezione dell’edificio, come la schiena di un drago, a protezione del suo tesoro. Ogni trave presenta un profilo speciale fornendo movimento all’intradosso ed all’estradosso dello stesso.
Le aule didattiche sono dotate di vista o accesso sul cortile per sfruttare a pieno l’ottima esposizione solare. Il dimensionamento e la configurazione geo¬metrica degli elementi frangisole è stata de¬terminata a seguito di un approfondito studio solare ed in particolare un’analisi dell’ombreg¬giamento in facciata. Ogni risvolto ed ogni curva sono state studiate e modulate successivamente l’aver verificato ed effettuato un un approfondito studio solare e di un’analisi sull’ombreggiamento dell’aula in diverse fasce orarie.
La sostenibilità è il leit motiv del progetto: materiali e componenti dell’involucro edilizio sono pensati in relazione ai requisiti di benessere ambientale ed energetico. Ad una struttura continua in X-LAM con elementi frangisole per migliorare il benessere termoigrometrico interno, si combinano impianti d’avanguardia e fonti rinnovabili, i quali contribuiscono a fare di questa scuola un edificio NZEB e orgoglio per la comunità di Caronno Pertusella. Tra le peculiarità progettuali segnaliamo una partico¬lare attenzione rivolta all’involucro, costituito da materiali sostenibili ed altamente isolanti, in grado di garantire alte prestazioni termiche che implicano un ridotto consumo energetico annuale collocando la nuova struttura in una situazione di eccellente comfort abitativo.

Credits

 Caronno Pertusella (VA)
 Comune di Caronno Pertusella
 01/2019
 3.560
 4863000
 Settanta7 studio associato
 arch. Daniele Rangone e arch. Elena Rionda (Settanta7 studio associato)
 Esteel s.r.l.
 Prog. Architettonica: arch. Mattia Frasson; Prog. Strutturale: ing. Loris Borean; Prog. Impiantistica: ing. Alessandro Remonda (Curcio e Remonda Studio Associato) ed arch. Marco Ettore Ceriani
 Calcestruzzo: EDILE COMMERCIALE spa; Legno: Mayr-Melnhof Holz; Carpenterie Metalliche: Esteel s.r.l.+ rothoblass; Copertura Metallica: Tecnolattoneria Rossi; Controsoffitto Acustico: Euroacustic; Isolante: X-FOAM HBT; Serramenti Interni: ALsistem; Serramenti in Pvc: ALsistem; Pavimentazioni Linoleum: Forbo; Rivestimenti in HPL: Meg – Abet laminati; Corpi Illuminanti: Ideallux - Norlight
 Fabio Bascetta

Curriculum

Settanta7 studio ass., nato nel 2009 in una piccola stanza in affitto, oggi conta un totale di 4 sedi, Torino, Milano, Lione ed Acireale, in cui sono impiegati una quarantina di professionisti. Progettiamo scuole, palestre, edifici pubblici in Italia e in Francia. Facciamo progetti imponendoci che non solo servano, ma diventino indispensabili e preziosi. Siamo attenti a quanto succede fuori dal nostro scenario e sappiamo ascoltare. E alla fine di questo percorso, scandito da poesia, ricerca tecnologica, scelta di materiali naturali e troppi caffè ci soddisfa aver aperto una breccia di stupore e bellezza.
Impieghiamo dal 2014 strumenti BIM di progettazione, che ci permette di pensare in grande e produrre progetti integrati e ambiziosi, con elevata efficienza in termini di tempi e di qualità progettuale.
Affrontiamo ogni progetto con l’obiettivo di ridurre al minimo il suo impatto economico e ambientale. Per questo progettiamo in legno X-LAM: sostenibile, rinnovabile, antisimico.

http://www.settanta7.com/scuola-s-alessandro-a-caronno-pertusella/


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054