It's - Innovation HUB Roma Tiburtina
  1. Home
  2. Award 2018
  3. Mixed Use
  4.  

Innovation HUB Roma Tiburtina

It's

completed
It's

L’edificio non si configura solo come la nuova sede romana di IT’S e della sua controllata Parallel Digital, società specializzata in BIM management, ma sarà un vero e proprio HUB che ospiterà realtà diverse nei settori delle costruzioni, della mobilità, delle infrastrutture e del digitale al fine di sviluppare progetti di ricerca. L’edificio di tre piani sorge in un’ex area industriale limitrofa alla stazione Tiburtina ad una quota di circa 10 metri più alta della quota di via di Portonaccio, sulla quale si affaccia. L’area di sedime è posta al di sopra di un complesso tessuto di grotte tufacee risalenti al periodo ottocentesco che furono utilizzate come rifugio durante la seconda guerra mondiale. La realizzazione dell’edificio ha presentato alcune complessità in particolare nella realizzazione delle fondazioni, proprio a causa dell’interferenza con le grotte sottostanti. Un contesto così esigente ha reso necessario l’utilizzo di strumenti in grado di gestirne ed elaborarne la complessità. Per questo motivo fin dal primo concept di progetto si è deciso di avere un approccio di progettazione integrata avvalendosi di tecnologie BIM. Il progetto è stato così utilizzato da IT’S come case study sia per la gestione del processo, full BIM, che per l’uso della prefabbricazione. Il modello è stato posto al centro del processo, utilizzato come mezzo di condivisione delle informazioni con le imprese, integrando le diverse discipline in una struttura capillare di file. Il livello di sviluppo raggiunto è il LOD E. Questa strategia ha permesso di abbattere i tempi di realizzazione, 6 mesi comprese le fondazioni in micropali, e di controllare la qualità tecnica dell’edificio ed i costi. I materiali utilizzati per involucro dell’intero edificio hanno permesso un risparmio energetico grazie alla bassa trasmittanza, inoltre, l’utilizzo di pannelli fotovoltaici per la produzione dell’elettricità consentiranno di raggiungere l’obiettivo zero consumo. La struttura è in legno; i setti portanti in Xlam sono stati montati in 4 settimane. Un altro aspetto da segnalare, a livello di sostenibilità, è il sistema costruttivo a secco, che permette di riutilizzare o riciclare tutti i componenti alla fine del ciclo di vita dell'edificio. Il rivestimento esterno è in alluminio. Uno studio delle facciate ha permesso di ottimizzare la modularità dei pannelli e di inserire delle variazioni di texture e dimensione al fine di ottenere un’estetica industriale e preziosa al tempo stesso. L’uso della tecnologia costruttiva in legno, caratterizzata da giunti a secco, e la progettazione di pannelli di facciata, hanno comportato la necessità di una grande accuratezza nello sviluppo dei dettagli costruttivi. Una necessità di attenzione che si è enfatizzata ancora di più nel cantiere prefabbricato, dove ogni scelta progettuale ha avuto un margine di tolleranza estremamente ridotto. L’It’s Hub è un nuovo landmark per una piccola porzione di città che tenta di ricostruire una propria identità post – industriale.

Credits

 Roma
 Ital Elettronica s.r.l.
 12/2017
 550
 694578
 It's
 BIM: Parallel Digital; Strutture in cemento armato: Antonio del Buono; Strutture in legno: Centrolegno, Ing. Attilio Marchetti Rossi, Impianti: AG&C associati
 Francesco Mattuzzi

Curriculum

It’s è una società di architettura orientata alla ricerca e all’innovazione fondata nel 2016 da Alessandro Cambi, Francesco Marinelli e Paolo Mezzalama con sedi a Roma, Ginevra e Parigi. L’obiettivo di It’s è quello di estendere i confini dell’architettura ibridando i suoi metodi con il know-how di altri settori per far evolvere le proprie competenze ed offrire servizi innovativi. It’s si rivolge a soggetti pubblici e privati che ricercano nell’innovazione un potenziale sia etico che economico, all’interno del quale lo sguardo di architetti può portare valore aggiunto. It’s è qualificata nello sviluppo del progetto con metodo BIM. I tre soci condividono un’esperienza professionale di 12 anni. Sono stati soci fondatori del gruppo Scape nel quale hanno lavorato fino al 2016. Scape è stato inserito nella lista dei 10 migliori studi emergenti dal Ministero della Cultura Francese e vincitore nel 2014 del premio Giovane Talento dell’Architettura bandito dal CNAPPC.

Wish
Received Votes

The voting session is closed