Giordano Hadamik Architects - Cucina Nemes
  1. Home
  2. Award 2018
  3. Kitchen Design Special Contest
  4. Cucina Nemes

Cucina Nemes

Giordano Hadamik Architects

Kitchen Design Special Contest / Completed
Giordano Hadamik Architects

L'ambiente in questione è il cuore di un’abitazione situata nelle colline del golfo di Imperia: Villa Nemes, un edificio residenziale di circa 210mq che gioca con il paesaggio antropizzato delle terrazze liguri diventando parte integrante di esso. L’uso di materiali locali come la pietra e il legno e l’inserimento di aree verdi come il tetto pensile e il giardino, trasformano una casa vacanza in una vera e propria oasi di benessere fisico e mentale, all’interno della quale la cucina è il nucleo del grande open space.

La cucina è stata realizzata con l’intento di creare un luogo di ritrovo armonioso per tutta la famiglia, uno spazio di creazione e condivisione che può ospitare fino a dieci persone e che consente di collaborare alla preparazione dei cibi facendolo diventare momento di incontro e dialogo.
La pianta permette di potersi muovere liberamente attorno alla grande isola grazie ad arredi studiati appositamente per diventare parte dei setti murari.
Il calore del legno dona all’ambiente un’aspetto naturale, avvolgente e famigliare, che scalda l’intero spazio anche grazie all’influenza della luce filtrata dal paesaggio esterno che illumina la casa grazie ad ampie vetrate poste sul fronte dell’abitazione.
La pietra, materiale locale utilizzato come rivestimento esterno della casa e’ portata anche all’interno sui grandi piani di lavoro creando contrasto con legno e diventando vero e proprio punto di forza di questa cucina.

La parete attrezzata in rovere massello ospita al suo interno due frigoriferi, due forni (uno a microonde e uno elettrico), zone dispensa e una nicchia comprendente un piano di lavoro in pietra di Cardoso, contenente la grande macchina da caffè tradizionale in acciaio e mensole da appoggio superiori illuminate da faretti cilindrici a vista.

L’isola centrale permette di poter preparare, cuocere e mangiare sullo stesso ripiano.
Sul piano in pietra di Cardoso infatti, troviamo la piastra a induzione, il lavello in acciaio incassato sottopiano, il rubinetto con erogatore orientabile e un’ampia zona di preparazione. La pietra incornicia anche sui lati un nucleo in legno rovere massello contenente la lavastoviglie, cassetti e ante. Se il lato frontale di questa nicchia comprende tutto ciò che ci è utile avere a portata di mano in una cucina, il suo retro fa da ricovero per gli sgabelli, anch’essi in legno massello, studiati e realizzati per essere riposti in modo da non ingombrare e rendere lo spazio più fluido quando non necessari. La potente cappa e’ completamente incassata nel controsoffitto per preservare la continuità spaziale dell’openspace.

Davanti all’isola il Tavolo da 10 persone e’ formato da tavole in rovere massello oliate e montate su piedi in metallo


L’intera composizione di questa cucina si conclude con il bar, una parete divisa in due spazi, da un lato troviamo la libreria dallo sfondo scuro che dona profondità e ricercatezza all’ambiente; dall’altro abbiamo la zona vini, con una cantina da esposizione sospesa e illuminata da tre faretti a vista, dallo stile semplice e classico. Alla base concludiamo con un armadio utile per contenere tutto ciò che può servire per ottimizzare il servizio e la degustazione dei vini esposti. L’intero mobile è realizzato anch’esso in legno rovere massello con qualche tocco scuro.





L’illuminazione dell’ambiente è stata studiata per creare una luce soffusa sull’intero open space creando un’atmosfera lounge calda e accogliente, in sintonia col calore del legno circostante, con degli accenti più netti sui piani di lavoro e nelle nicche.

La cucina viene affiancata da un’ampia vetrata frameless che illumina l’ambiente arricchendolo con giochi di luce e una splendida vista sul golfo che dona un’armonia unica nel suo genere.
In contrasto con il calore del legno la lunga parete, che fa da sfondo ai pezzi d’arte contemporanea, è realizzata in cemento a vista con i segni impressi dalle tavole dei casseri.

Gli interni, caratterizzati da un design minimale, attenzione al dettaglio e uso di materiali puri di alta qualità come legno, pietra, vetro e cemento, sono stati progettati interamente su misura per massimizzare l’efficienza degli spazi.



Credits

 Imperia
 Famiglia Nemes
 05/2015
 85
  50'000
 Giordano Hadamik Architects
 Daniele Giordano, Nadine Hadamik
 Fa Sol snc
 Studio Penna Moroni (progetto Termico elettrico e idraulico)
 Silvano Palumbo

Curriculum

Giordano Hadamik Architects (GHA) e’una compagnia internazionale fondata a Duesseldorf ,Germania, nel 2012 e successivamente ad Andora ,Riviera ligure, nel 2015. La ricerca architettonica di GHA spazia dalla scala paesaggistica a quella del design ,l’approccio alla progettazione e’ ispirato dalla morfologia e dai materiali del contesto in cui si va ad inserire con un occhio attento al dibattito architettonico contemporanea ,liberi dalle correnti di pensiero e da dogmi stilistici. Le architetture rispondono all’orientamento ed all’esposizione dei luoghi permettendo di massimizzare viste, apporti solari e sostenibilita. Nel 2015 GHA vince il concorso Live Outside the Box con il progetto Villa Nemes che viene pubblicato sulla rivista internazionale Casabella. Nel 2017 vince Il the plan AWARD categoria Ville ricevendo numerose pubblicazioni su riviste e magazine online. Lo studio lavora oggi su diverse commesse sia residenziali che commerciali in Italia, Germania, Grecia, Cipro e Norvegia.

https://www.gha4u.com/

Community Wish List Special Prize

Cast your vote

The voting session is closed

Tag
#Shortlisted #Italy  #Giordano Hadamik Architects  #Imperia 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054