5+1 AA Alfonso Femia Gianluca Peluffo - Masterplan "Il Monte Galala"
  1. Home
  2. Award 2017
  3. Urban Planning
  4.  

Masterplan "Il Monte Galala"

5+1 AA Alfonso Femia Gianluca Peluffo

future
5+1 AA Alfonso Femia Gianluca Peluffo

5+1AA nel gennaio 2015 si è aggiudicata l'incarico per il Masterplan della nuova città di Ain El Sokhna che sarà realizzata sul mar rosso a circa 150 km dal Cairo e a 100 Km dal Canale di Suez. Dopo una selezione di 25 studi internazionali, la committenza, TatweerMsr società egiziana ha individuato una short-list di 6 studi; a seguito dei successivi colloqui ,5+1AA è stata individuata come società vincitrice. Il progetto si svilupperà su un’ area di circa 2.200.000 metri quadrati e prevede la realizzazione in più fasi di 1.300.000 mq , fra strutture ricettive, residenziali oltre ad una marina sviluppata su circa 1 Km di costa e attività di intrattenimento. L'importanza dell'intervento oltre alla sua dimensione sta nel posizionamento della nuova città all'interno del sistema di sviluppo amministrativo, industriale ed infrastrutturale che l'Egitto sta avviando nell'ultimo anno; è infatti in previsione della Nuova Capitale a metà distanza nel tratto tra il Cairo ed il Mar Rosso, oltre gli sviluppi viabilistici e di insediamenti industriali previsti tra Il Cairo e il canale di Suez. Per questo motivo la nuova città di IL MONTE GALALA pur avendo un’importante destinazione turistica e di case per vacanza per gli abitanti del Cairo , potrà anche assorbire abitazioni di prima residenza a poca distanza dai nuovi centri direzionali. Il progetto sarà realizzato in 5 fasi, per una durata complessiva di 8 anni, a partire dalla fine del 2015. L'area è caratterizzata da un terreno desertico prevalentemente montagnoso a diretto contatto con il mare. Il progetto si caratterizza da un principio di "creazione del luogo" intendendo quest’azione creativa, non come una imposizione astratta ma come un percorso di lettura ed accoglimento del territorio nelle sue caratteristiche, orografiche paesaggistiche e di "Anima". Per questo il complesso sistema urbano appare come emergere dal territorio pur costruendo nella contemporaneità la sua "accumulazione di linguaggi". 6 Actions Creating the Site La messa in forma del Masterplan di El Sokhna, (Il Monte Galala) si struttura attraverso un “Percorso di Constatazione e Progetto”. Non si tratta, ovviamente, di un percorso lineare e consequenziale, ma di un percorso quasi labirintico, e comunque intrecciato e complesso, i cui passi principali sono stati definiti attraverso 6 azioni e parole chiavi: A-Looking, Understanding Guardare e Vedere. Capire. Il Lavoro percettivo fotografico e video di Ernesta Caviola. Il ruolo della topografia, dell’orientamento, del vento, dell’archeologia e della natura. La posizione territoriale rispetto alla Valle del Nilo, al Canale di Suez, al Mar Rosso, a Il Cairo e alle nuove città di fondazione in fase di realizzazione. Il programma residenziale, turistico, ricettivo e identitario. Le infrastrutture. B-Dialogues Il Masterplan “Il Monte Galala” si costitusce come dialogo fra atti fondativi e topografia. “Cretaing the Site”: la craazione del luogo come “scrittura” sulla terra, messa in forma visibile dell’anima invisibile del territorio. La metafora della “forma” del masterplan come “Costellazione”. Le componenti tecnologiche e ambientali del Masterplan. C-Writing La fase 1 del Masterplan come primo atto fondativo (starting 2016, deadline 2019). 2500 unità abitative. Parco tematico. Marina. Hotels. La messa in forma di dettaglio del tema della “scrittura” sul territorio, come strumento di “emersione e costruzione” dell’anima del luogo. D-Languages Il ruolo del “tipo architettonico” e dell’architettura in termini di linguaggio. L’Atto di vedere come forma degli edifici: lo “sguardo costruito”. Il panorama a 360° e il vento da nord come elementi che determinano posizione, tipo e linguaggio dell’architettura. Ogni luogo è diverso da un altro. Ogni deserto è diverso da un altro. Il linguaggio architettonico e artistico come compresenza di tempi differenti. Town House, Chalets, Villas (7 typologies), Twin Houses, Hotels E-Belonging Il progetto dello Spazio Pubblico e il ruolo dell’arte come elementi fondativi e di appartenenza, sia dal punto di vista dell’immagine che della gradazione-integrazione progettata dello spazio pubblico e dello spazio privato. L’Arte come contemporanea presenza di tempi differenti, nel dialogo con il linguaggio architettonico. Il contributo diretto di Fabrizio Plessi. F- Diary Il “Diario genealogico”, ovvero la dichiarazione di appartenenza a un percorso progettuale e artistico trasversale. L’Archeologia, Eugenio Turri, Marguerite Yourcenar, Robert Smithson, Michael Heizer. Claudio Parmiggiani, Hassan Fathy, Fernand Poullion, Paul Rudolph, Lina Bo Bardi.

Credits

 El Sokhna
 Tatweer Misr
 06/2019
 2200000
 1100000000
 Alfonso Femia Gianluca Peluffo
 Giulia Tubelli (direttore di progetto), Arianna Dall’Occa Dell’Orso (Responsabile di progetto) Luca Abbaneo, Walter Brunetto, Gabriele Filippi, Valentina Guagliardi, Antonio Lagorio, Domenica Laface, Daniele Marchetti, Enrico Martino, Lidia Nario, Carlo Occhipinti, Alessandro Piave, Caterina Pini, Alessandra Quarello, Gianmatteo Ferlin, Domenico Faraco, Paola De Lucia (deisgn team)
 Tatweer Misr
 Ernesta Caviola

Curriculum

Dal 1995, anno di creazione, si occupa della progettazione considerata come “trasformazione della realtà”, realizzando diversi progetti tra l’Italia e la Francia. Lo studio, divenuto 5+1AA agenzia di architettura dal 2005, opera attraverso un rapporto interdisciplinare tra gli studi di Genova, Milano (2006) e Parigi (2007). Tra i progetti in corso, il masterplan a El Sokhna in Egitto, la nuova Biblioteca di La Spezia, la ristrutturazione della Poste Brune a Parigi, il nuovo complesso didattico ed espositivo “Dallara” a Parma, il restauro della Villa Borromeo ad Arcore, la ristrutturazione della sede di MPS e la riqualificazione di un immobile in Via Liberazione a Milano. Struttura 5+1AA: Alfonso Femia, Gianluca Peluffo (soci fondatori), Simonetta Cenci (partner dal 2006), Nicola Spinetto (associato a Parigi dal 2009), 10 direttori di progetto e cantiere, 20 responsabili di progetto, 10 collaboratori, un team di 10 persone per la gestione e la comunicazione.

http://www.5piu1aa.com/en/2015/12/el-sokhna-egypt-creating-the-site/

Wish
Received Votes

The voting session is closed