Viviamolaq - RESTART
  1. Home
  2. Award 2016
  3. Urban Planning
  4. RESTART

RESTART

Viviamolaq

Urban Planning  /  Completed
Viviamolaq
Ci troviamo nel centro storico della città dell’Aquila. A pochi anni di distanza dal sisma del 2009, Piazza San Basilio torna improvvisamente ad essere un luogo frequentato da giovani e studenti grazie all'inaugurazione della vicina sede del Dipartimento di Lettere e Filosofia.

Qui, nel marzo 2014, VIVIAMOLAq ha avviato un progetto di riqualificazione delle quattro aiuole che insistono sull'area, per trasformarle in spazi ricreativi e aggregativi.

Sono stati coinvolti i principali fruitori dell’area, in particolare gli studenti universitari, con indagini e sondaggi. Le priorità di intervento e il programma funzionale sono stati, quindi, una naturale conseguenza delle esigenze manifestate dagli utenti stessi.

Il 29 agosto 2014 è stata inaugurata la prima area con un allestimento permanente di arredo urbano.

Pianificando uno spazio per volta, nell'estate del 2015 è stata portata a termine anche la seconda aiuola letteraria delle quattro iniziali.

RESTART è stato il nostro primo intervento all'interno delle mura storiche dell'Aquila, città ancora distrutta dal sisma. Quelle che una volta erano abitazioni sono oggi metri cubi di detriti ammassati in depositi e discariche. L'input iniziale è stato, perciò, quello di recuperare le macerie del terremoto per dare vita ad un lavoro di ripartenza sociale.

I temi principali che hanno guidato tutto l’iter progettuale sono stati:
o il riciclo di materiali provenienti dai cantieri di demolizione e ricostruzione post-sisma;
o l’autocostruzione dei singoli moduli e il loro assemblaggio in sito, mantenendo una semplicità di realizzazione che si basa su un’attenta prototipazione in laboratorio;
o la partecipazione della cittadinanza nelle dinamiche costruttive, perseguita attraverso un “dialogo orizzontale” tra amministrazione, progettisti e fruitori.

Abbiamo raccolto le macerie e le abbiamo utilizzate per realizzare il basamento delle sedute. I gabbioni in acciaio si sono rivelati perfetti per contenere quintali di materiale.

Per il rivestimento superiore dei moduli siamo partiti dalle palanche in legno recuperate dai ponteggi dei cantieri dismessi.
Dopo averle tagliate e carteggiate, sono state assemblate ed agganciate alla struttura metallica dei gabbioni. In ultimo è stata passata una mano di vernice allo scopo di proteggere ed uniformare il lavoro.

L’ideazione di dettagli costruttivi più semplici ed economici ha risposto ad esigenze sia di sostenibilità ambientale sia di contenimento dei costi di costruzione.
La qualità dell’architettura è stata affidata ad una combinazione di fattori ambientali, sociali ed economici che contribuiscono alla sua sostenibilità e al suo radicamento nel contesto.

Più di trenta ragazzi sono stati coinvolti nell'intervento. Tra i tanti, anche il noto artista Sergio Caputo ha dato il suo contributo. Il cantautore una sera si sarebbe dovuto esibire in un concerto a L'Aquila ma non si è risparmiato, sporcandosi le mani con noi!

Quello che cercavamo si andava realizzando: una spontanea partecipazione e autocostruzione.

Con la progettazione della seconda aiuola, l’area è stata arricchita con un fondamentale servizio per la cittadinanza: il book sharing.

Sono state realizzate quattro nuove bacheche riempite con un centinaio di libri donati dall'associazione Bibliobus.

Oggi L'Aquila ha un luogo in più per incontrare, per parlare, per riposare, per sbirciare, per immaginare.

Credits

 Piazza San Basilio, L’Aquila (AQ)
 Comune dell’Aquila | Art Village | Abruzzo Wild
 08/2015
 280 mq
 VIVIAMOLAq
 VIVIAMOLAq
 Iner.te.co | Coedil99 | Innamorati Edilizia Srl

Curriculum

VIVIAMOLAq è un progetto ideato da studenti e neolaureati dell’ateneo aquilano desiderosi di contribuire e partecipare al processo di rinascita della città dopo il terremoto del 2009.

L’obiettivo è quello di ridefinire con e per i cittadini spazi pubblici e luoghi di aggregazione attraverso laboratori di architettura partecipata.

Dopo esser stati presenti all'esposizione "Uneven Growth | Tactical Urbanisms for Expanding Megacities", tenutasi al MoMA di New York, ed essere stati i vincitori della call indetta dalla Biennale dello Spazio Pubblico di Roma, nella categoria "Miglior Innovazione urbana per le aree di margine", nel 2016 l’associazione è arrivata nelle sale espositive della Triennale di Milano per partecipare alla mostra "Comunità Italia | Architettura, città e paesaggio dal dopoguerra al Duemila | Segnali di futuro".

Tag

#Winner #Europe  #Italy  #Wood  #L'Aquila  #Public space  #Viviamolaq  #The Plan Award  #Macerie 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054
ITC Avant Garde Gothic® is a trademark of Monotype ITC Inc. registered in the U.S. Patent and Trademark Office and which may be registered in certain other jurisdictions.