ENZO EUSEBI + PARTNERS - INDUSTRIAL FACTORY
  1. Home
  2. Award 2016
  3. Production
  4. INDUSTRIAL FACTORY

INDUSTRIAL FACTORY

ENZO EUSEBI + PARTNERS

Production / Completed
ENZO EUSEBI + PARTNERS

Ipogeo, per ottimizzare il rapporto con contesto. Alternativo, per l'uso delle fonti .energetiche. Sostenibile, per la scelta dei materiali. Il progetto per l'Opificio Salpi, salumificio nella zona industriale di Preci (PG), è stato concepito da ENZOEUSEBI+PARTNERS con una forte attenzione all'ambiente, inteso nella sua accezione più ampia. Parzialmente interrato, il blocco produttivo presenta una copertura a verde di oltre settemila metri quadrati che garantisce isolamento termico, riduzione dei picchi di deflusso idrico e dell'inquinamento sonoro, mitigazione del microclima, fissaggio delle polveri sottili e risparmio sui costi di risanamento della copertura. Le parti fuori terra riprendono lo spazio naturale circostante mediante l'utilizzo di finiture a specchio. Rispetto della tradizione e innovazione costante, altissimi standard qualitativi e spiccata sensibilità per la naturalità sono da sempre le parole chiave della filosofia progettuale dello studio. Filosofia pienamente rispecchiata e valorizzata anche nel concept dell'opificio, un progetto che ha messo al centro la sostenibilità che si evidenzia negli asset di efficienza energetica ed idrica, scelta dei materiali, gestione del sito di progetto, innovazione e qualità ambientale. L’adozione di pratiche sostenibili nella progettazione edilizia consente di conseguire benefici ambientali, economici e sociali con effetti positivi su tutti gli utenti dell’opificio, inclusi i proprietari e lavoratori. La regola che sottende tutto il progetto è la volontà di costruire un edificio che utilizzi tecniche costruttive che si associano al risparmio energetico e a forme di architettura sostenibile (bio-edilizia) dalle quali scaturiscono le scelte formali. A tal proposito si è scelto di adottare la filosofia e gli standard costruttivi LEED, realizzando un progetto con criteri di sostenibilità ambientale in grado di minimizzare o eliminare del tutto gli impatti ambientali negativi attraverso una scelta consapevole di pratiche progettuali, costruttive e di esercizio migliorative rispetto a quelle comunemente in uso. Particolare accortezza è stata adottata nella scelta della copertura a verde dello stabile, più di 7000 mq d’impermeabilizzazione naturale, realizzata per consentire vantaggi energetici ed economici su più fronti: maggiore isolamento termico sia estivo che invernale, riduzione dei picchi di deflusso idrico, riduzione dell’inquinamento sonoro, mitigazione del microclima, fissaggio delle polveri sottili e risparmio sui costi di risanamento della copertura. Inoltre il manto che riprodurrà in parte il profilo collinare, sarà piantumato con un agrumeto a maglia regolare che beneficerà del calore residuo proveniente dall'impianto produttivo. Uno specifico sistema di gestione e stoccaggio delle acque meteoriche garantisce poi la riduzione della produzione di acque reflue e la richiesta di acque potabili. Per ciò che riguarda la riduzione dell’impatto ambientale ed economico legato all’uso di energia da combustibili fossili, il nuovo stabile è dotato di 50 moduli fotovoltaici e di 10 collettori solari per la produzione in sito di energie rinnovabili. Il concept reinterpreta in chiave contemporanea il layout della tipologia a “blocchi”, dove il piano terra dedicato a spazio produttivo si lega armoniosamente alla superficie più ridotta del blocco direzionale, attraverso il sapiente utilizzo di materiali. Nel caso del blocco produttivo (con struttura in prefabbricato in c.a.), le parti fuori terra "moltiplicheranno" lo spazio naturale circostante mediante l'utilizzo di finiture a specchio, sfruttando così la dimensione illusoria di tale materiale moltiplicatore della realtà. La stessa superficie garantirà il giusto apporto di luce naturale alle aree lavorative. Un’adeguata illuminazione diurna ed una integrazione ottimale di luce naturale/ artificiale possono contribuire in maniera significativa al risparmio energetico negli edifici. La presenza di luce naturale in un ambiente di lavoro influisce sulla soddisfazione, sulla prestazione e, quindi, anche sulla produttività dell’utente. Le parti "opache" fuori terra dell'opificio sono rivestite con facciate realizzate con un pannello sandwich, caratterizzato da lastra esterna liscia in acciaio zincato preverniciato colore nero. Sistema scelto in quanto punto di incontro tra performances tecnologiche all’avanguardia e pregio estetico: un sistema di parete innovativo, in grado di unire le qualità termoisolanti del pannello sandwich alla valenza estetica dei pannelli per facciate architettoniche. Il blocco direzionale è caratterizzato invece dall'utilizzo di materiali e finiture biocompatibili. Tagli verticali forniscono armonia e snellezza al complesso con spazi luce intervallati a sequenze regolari. Il rivestimento delle facciate del blocco direzionale è caratterizzato dall'utilizzo di due materiali: alluminio e legno. L'allumino è utilizzato in doghe a finitura inox da 200mm piegate a cassetta e fissate su profili in alluminio assicurati sulla superficie dei pannelli sandwich di base. Il legno è un castagno che vanta un'eccellente resistenza all’umidità. Dimensioni, forma e volume rimangono pressoché inalterati al cambiare delle temperature e delle condizioni esterne, è quindi utilizzato in listoni da 200mm fissato con viti a vista su megatelli assicurati a pannelli sandwich sottostanti. L’area lavorativa del personale, adiacente alla vasca d'acqua su cui si erge il blocco direzionale su pilotis in acciaio, si proietta su un ampio spazio verde aperto, con un leggero dislivello rispetto al piano di campagna, consentendo uno stacco netto dalla ripetitività/stress dell'attività lavorativa/produttiva.

Credits

 Preci (PG)
 SAL.PI. UNO s.r.l.
 05/2015
 8000
 14000000
 ENZO EUSEBI
 NOTHING STUDIO TEAM Y.CONSORTI, F. VARESE - TECHNICAL-ADMINISTRATIVE PLANNING S. GENTILI, S. PASSARINI - ENGINEERING ADVISORS G. FIGLIOLA - FACADE CONSULTANT NOTHING STUDIO, PROMO SPA - MEP ENGINEERING G. D'OTTAVI - VVF DESIGN S. ROSIGNOLI
 Di Carlo costruzioni S.r.l.
 NOTHING STUDIO, P. Savorelli

Curriculum

All’attività come progettista, ENZO EUSEBI, ha associato negli anni un intenso lavoro di approfondimento e riflessione critica sui temi dell’architettura sociale e sostenibile; chiamato a tenere conferenze e convegni in numerosi enti e istituzioni. La duplice formazione di ingegnere e architetto ha consentito, a questo giovane progettista, di mantenersi all’altezza delle più avanzate soluzioni estetiche proposte dalla cultura contemporanea, in un equilibrio che si rinnova in ogni sua opera, e che è testimoniato dalle numerosi realizzazioni in Italia ed all’estero. I riconoscimenti ricevuti per i meriti delle sue attività ne hanno consolidato l’immagine internazionale ed egli è considerato uno dei più interessanti progettisti attivi nel campo dell’architettura, recentemente ha partecipato al S. Petersburg Design Week2014, al Tianjin Design Week2015, è stato selezionato per la direzione artistica e la progettazione del Padiglione WAA (Premio Toward a Sustainable Expo) per Expo2015.

http://www.enzoeusebi.it/

Community Wish List Special Prize

Cast your vote

The voting session is closed

Tag
#Shortlisted #Enzo Eusebi + Partners  #Nothing Studio  #Productive complex  #Europe  #Italy  #Preci  #The Plan Award  #Aluminum  #Wood  #Glass  #Aluminum Cladding  #Wood Cladding  #Glazed Façade 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054