Chapman Taylor - QUITOWERS
  1. Home
  2. Award 2016
  3. Housing
  4. QUITOWERS

QUITOWERS

Chapman Taylor

Housing / Future
Chapman Taylor

QUITOWERS
Quito, Ecuador

Il progetto prevede la realizzazione di una torre residenziale lungo uno degli assi principali della città di Quito in Ecuador. La posizione strategica del lotto e la richiesta di grande visibilità da parte della committenza, ha suggerito l’idea di una forma pura, che subisce delle deformazioni mantenendo la sua forma sinuosa e leggera. La luce del luogo e le caratteristiche degli edifici circostanti hanno portato alla scelta di un materiale di rivestimento bianco, di ceramica, unico nella sua tridimensionalità, capace di adattarsi alle curve dell’edificio come una pelle. Le curve generano 3 torri di diversa altezza all’interno delle quali si trovano appartamenti di diversa dimensione a seconda delle esigenze. Le grosse aperture finestrate garantiscono una visibilità su tutta la città aumentando la superficie di affaccio degli appartamenti pur mantenendo un corretto rapporto tra pieni e vuoti nel rispetto degli aspetti energetici di ottimizzazione dei consumi. L’attacco a terra viene destinato a funzioni pubbliche con ristoranti e terrazze all’aperto, mentre in una piano intermedio, si trovano le funzioni comuni di wellness e piscina. La copertura delle singole torri è dedicata al verde e a terrazze belvedere.



Quitowers is a new residential tower in Quito, the capital city of Ecuador. At 2,850 metres (9,350 ft) above sea level, Quito is the highest official Capital city in the world.
The colour of the sunlight at this altitude, as well as the local characteristics of the surrounding buildings, led us to choose white ceramic cladding for the tower design. This particular ceramic material is easy adapted to curved towers and fits round the structure like a skin. Three different towers, of differing heights and dimensions, combine together to form the overall tower. Located within the towers are apartments in varying sizes from 70 sqm to 200 sqm.
The large windows provide visibility over the whole city. The ground floor of the building contains a restaurant, bars and shops. On the 14th floor there is the wellness centre and swimming pool whilst the roof contains gardens and trees

Client Uribe & Schwarzkopf
Area: 6.500 sqm
42 apartments
residential tower
18 levels
72 m. height
Phase Concept design

----
































































































































Credits

 Quito, Ecuador
 Uribe & Schwarzkopf
 00/0000
 6.500
 0
 Chapman Taylor
 Arch. Alessandro Stroligo, director - Arch. Gianluca Follo, design leader - Arch. Fabiola Minas, design project manager - Gabriela Solines, interior designer
 -
 -
 -
 -

Curriculum

Chapman Taylor è uno studio di architettura, masterplanning e design, fondato nel 1959.
Il team internazionale è operativo in 19 sedi dislocate in diverse nazioni e realizza progetti in tutto il mondo.
Lo studio di Milano, fondato nel 2002 sulla scia di 10 anni di successi ottenuti in Italia dalla sede principale di Londra, è guidato da Gianfranco Lizzul, Alessandro Stroligo e Chiara Domenici. Può contare su cinquant'anni di esperienza e sul know-how del gruppo, pur mantenendo la propria identità sia a livello di design sia a livello dirigenziale grazie al lavoro di professionisti altamente qualificati, dotati di competenze specifiche e conoscenza assoluta della realtà in cui operano.
Lo studio beneficia della creatività progettuale italiana unita al pragmatismo inglese nello sviluppo di progetti di diversa complessità, che vanno dal recupero e dalla pianificazione urbana ai singoli edifici, alla progettazione di interni e a quella ambientale.

Community Wish List Special Prize

Cast your vote

The voting session is closed

Tag
#Winner #Chapman Taylor  #South America  #Ecuador  #Quito  #The Plan Award  #Residential complex  #Ceramic  #Ceramic Cladding  #Hanging Garden 

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054