Pietre naturali a servizio della creatività
  1. Home
  2. Design
  3. Pietre naturali a servizio della creatività

Pietre naturali a servizio della creatività

Antolini

Scritto da Redazione The Plan -

Con un know how di 60 anni, Antolini lavora e commercializza pietre naturali provenienti da cave dislocate in tutto il mondo, trenta delle quali di proprietà o gestite direttamente dall’azienda. Artigianalità e ricerca tecnologica si fondono in soluzioni che esaltano bellezza naturale, lavorabilità e resistenza dei materiali, offrendo prodotti capaci di soddisfare la creatività di progettisti e designer, per applicazioni che spaziano in tutti i settori: residenziale, retail, alberghiero, spa-wellness, showroom, uffici, spazi pubblici, contract.

Ogni pietra Antolini evoca con le sue cromie suggestioni che vengono innanzitutto dalla natura, aprendosi a contaminazioni stimolanti con il mondo dell’arte, del design e della moda.  Tra le oltre mille pietre naturali proposte, vi sono molteplici materiali in esclusiva, quali Black Cosmic, Black Fantasy, Bianco Lasa/Covelano “Vena Oro”, Taj Mahal e Quartzite Cielo. Originario del Brasile, il granito Black Cosmic si distingue per il fondo nero intenso e deciso, impreziosito da venature bianche di quarzo, grappoli di mica e piccoli granati di colore dorato. In Black Fantasy si incontrano luce e oscurità: sulla tonalità di nero che sembra virare al blu profondo, irrompono - come pennellate -  accenti di argento e ruggine. Proveniente dalla Val Venosta, il pregiato marmo Bianco Lasa/Covelano “Vena Oro”, è apprezzato per l’aspetto uniforme e il colore di fondo bianco traslucido con lievi ombreggiature. Vanta ottime proprietà chimiche, fisiche e meccaniche e un’eccellente lavorabilità; è perfettamente lucidabile a specchio, intervento che ne esalta brillantezza, cromaticità e trasparenza. Taj Mahal cattura la luce per rifletterla con sfumature quasi impercettibili, ma che si colgono appieno a livello emozionale. Un materiale di grande eleganza che si presta a chiavi di lettura classiche e moderne. La texture di Quartzite Cielo evoca il colore del cielo prima di un temporale: grigio bluastro, pennellate argentee di grigio, accenti dorati, creano un effetto superficiale caratterizzato da un mix tra solidità e movimento. 

Costantemente alla ricerca di nuove soluzioni, l’azienda ha di recente presentato, durante l’Antolini Stone Week, trenta nuovi materiali, tra cui Sandalus, Blue Dorato, Apuan Fantasy e Invisible Light. Sandalus è una soft quartzite che evoca le note preziose dei legni delle foreste equatoriali. Dalla fitta trama del fondo grigio spiccano ricchi marroni dorati, che disegnano venature brillanti in tonalità tra nocciola e castano. Blue Dorato è una pietra dal colore blu intenso, illuminato da venature oro tra le quali emergono punte di bianco. Una texture classica, che crea contrasti sorprendenti se applicata su progetti contemporanei. Apuan Fantasy racchiude tra le sue venature tutte le gradazioni del grigio, in un movimento morbido e sinuoso che evoca lo scorrere tempo e il suo stratificarsi sulla superficie della pietra. Invisible Light associa pieno e vuoto, luce e buio, visibile e invisibile. La superficie color bianco ghiaccio, attraversata da linee grigie e da squarci luminosi irregolari, si adatta particolarmente a progetti di interior design.

È ancora il grigio il tema cromatico di fondo di Tundra Grey, la cui superficie svela venature a nuvola color crema e canna di fucile.

 

Antolini

Via Marconi 101 - I - 37010 Sega di Cavaion (VR)

Tel. +39 045 6836611 - Fax +39 045 6836666

E-mail: al.spa@antolini.it - www.antolini.com

Visualizza il pdf dell'articolo
Visualizza il pdf dell'articolo
Visualizza il pdf dell'articolo
Iscriviti alla newsletter:
Ho letto la privacy policy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Non perdere interessanti opportunità di formazione
Scopri in anteprima i contenuti del Magazine e della Webzine di THE PLAN

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054