NOMA
  1. Home
  2. Design
  3. NOMA

NOMA

Un’oasi culinaria ai margini della città

BIG - Bjarke Ingels Group

Scritto da Redazione The Plan -

Al limitare sud-est della città di Copenhagen, su uno degli isolotti che un tempo rappresentavano le mura di cinta della città danese, lo studio BIG - Bjarke Ingels Group, famoso a livello internazionale per la capacità di costruire architetture estreme, ha curato la progettazione della nuova sede di NOMA, eccellenza mondiale nella ristorazione detentrice di due stelle Michelin. L’area si trova tra due laghi, ai confini della comunità di Christiania e sorge sui resti di un ex-deposito militare storicamente utilizzato per immagazzinare mine per la Royal Danish Navy. Una piccola oasi verde incornicia quello che vuole essere un villaggio con giardino culinario che simboleggia la rinascita e la filosofia della nuova sede dello storico ristorante danese. Nella fase progettuale, per ovviare alle limitazioni di espansione imposte dai vincoli locali, BIG si è ispirato alla tradizionale tipologia delle fattorie nordiche “sæter”, la cui aggregazione porta alla formazione di comunità composte da abitazioni similari che si differenziano per piccole variazioni all’interno della stessa tipologia. L’idea era quella di dividere le singole funzioni di un classico ristorante e organizzarle in un villaggio di edifici autonomi collegati tra loro. Al centro del complesso è stato inserito l’ambiente adibito a cucina, il cuore dell’attività di ristorazione, ma anche il fulcro aggregatore delle 11 strutture adiacenti. Ognuno di questi spazi è stato adattato in base alle proprie specifiche esigenze, utilizzando i materiali più adeguati ad esprimere la funzione esercitata. La decisione di posizionare lo Chef nell’area centrale permette agli ospiti di godere di un servizio di ristorazione trasparente a 360 gradi, in quanto la cucina è visibile dal salone, dal barbecue e dalla zona di selezione dei vini.

Il legno, declinato nelle sue varie espressioni materiche, domina la composizione architettonica del complesso soprattutto nella sala da pranzo con 40 coperti e in quella privata adiacente, dove le travi utilizzate per le pareti e la copertura rievocano l’atmosfera naturale delle assi ammucchiate in un cantiere di legnami. Ampie finestre che corrono lungo il perimetro di queste sale e un grande lucernario permettono agli ospiti di godere dall’interno della vista paesaggistica che circonda l’area. Tra gli altri locali spiccano il barbecue che in realtà è una capanna di dimensioni giganti e il salone che assomiglia a un grande camino realizzato in cotto.

Esternamente, tre edifici del ristorante sono adibiti a serre che fungono sia da giardino d’inverno sia da orto in cui coltivare le verdure cucinate dai cuochi del NOMA. Ogni singolo volume è collegato da percorsi coperti e vetrati che permettono un'agevole mobilità all’interno della struttura, beneficiando della vicinanza con la natura senza doversi preoccupare dei mutamenti stagionali.

Luogo: Copenhagen, Danimarca
Committente: Noma
Completamento: 2018
Superficie lorda: 1.290 m2
Architetto: BIG - Bjarke Ingels Group
Direzione della progettazione: Bjarke Ingels, Finn Nørkjær
Responsabile di progetto: Ole Elkjær-Larsen, Tobias Hjortdal
Capo progetto: Frederik Lyng

Fotografie di Rasmus Hjortshøj, courtesy BIG - Bjarke Ingels Group

Ti potrebbe interessare:
Contract - vol. 1

In questo speciale presentiamo una selezione di realizzazioni che spaziano dal settore dell’Ho.Re.Ca a quello terziario, con un interessante excursus nel ... Read More

Copia Cartacea
15.00 €
Copia Digitale
4.49 €
Iscriviti alla newsletter:
Ho letto la privacy policy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design
Non perdere interessanti opportunità di formazione
Scopri in anteprima i contenuti del Magazine e della Webzine di THE PLAN

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054