Mia Ped - Dieffebi
  1. Home
  2. Design
  3. Mia Ped

Mia Ped

Colore e modularità in ufficio

Dieffebi

12 settembre 2019

La qualità di un ambiente di lavoro si misura attraverso la valutazione di parametri quali l’organizzazione spaziale e distributiva, l’efficienza, la tecnologia, l’ergonomia dei complementi, la loro flessibilità e l’adattabilità per differenti usi futuri. Per rispondere a tutte queste necessità Dieffebi, azienda specializzata nella progettazione di arredi per ufficio in metallo, ha realizzato un contenitore versatile di dimensioni 427x529x460 mm, dinamico e compatto, pensato per accogliere i moderni strumenti di lavoro. Si tratta di Mia Ped, una cassettiera realizzata in metallo e dotata di ruote piroettanti a scomparsa. Disegnata da Takiro Yuta e trasformabile anche in seduta grazie al top appositamente rinforzato e tramite l’utilizzo di cuscini in tessuto abbinabili, si presenta in differenti colorazioni di tendenza. La palette cromatica, realizzata con vernici atossiche a zero emissioni, si caratterizza per toni accesi e vivaci che, come emerge da uno studio realizzato dal primario di Neurologia dell’Istituto San Raffaele Pisana di Roma, utilizzati nello spazio di lavoro hanno un effetto positivo sull’umore degli impiegati. Andando a caratterizzare un sistema integrato di qualità e sicurezza, il contenitore Mia Ped è realizzato con una lamiera d’acciaio completamente riciclabile, nel rispetto dei criteri di sostenibilità ambientale. I cassetti in metallo sono predisposti per ospitare differenti tipologie di separatori, in quattro diverse combinazioni, per creare un numero personalizzabile di alloggiamenti per gli effetti personali dei lavoratori o per la documentazione dell’ufficio. Le cassettiere possono essere sfruttate come modulo base in composizioni più ampie, abbinandole tra loro in numerose soluzioni differenti, con la possibilità di personalizzare anche gli accostamenti di colore.


© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054