L’alluminio per un’architettura a basso impatto ambientale
  1. Home
  2. Design
  3. L’alluminio per un’architettura a basso impatto ambientale

L’alluminio per un’architettura a basso impatto ambientale

L’alluminio per un’architettura a basso impatto ambientale
Scritto da Redazione The Plan -

Duttilità, elevate prestazioni meccaniche e sostenibilità sono solo alcune delle peculiarità che rendono l’alluminio uno dei materiali più adatti a rispondere alle più recenti istanze dell’architettura. è proprio in questo contesto che si inserisce e si concretizza l’attività di Hydro: nata nel 1905 e oggi arrivata a contare oltre 31.000 dipendenti nelle sue 140 sedi in più di 40 Paesi, è una delle maggiori realtà produttive del settore dell’alluminio, a partire dai sistemi di facciata e di serramenti. Ma, allo stesso tempo, è anche presente in un’altra vasta gamma di segmenti di mercato, quali l’energia, il riciclo di metalli e le risorse rinnovabili.

L’impegno nei confronti di una filiera più sostenibile e a minor impatto ambientale a livello di impronta di carbonio è uno dei pilastri della sua filosofia, che si realizza attraverso la trasformazione delle risorse naturali in prodotti e soluzioni con metodi innovativi, e si fonda sulla profonda conoscenza dell’alluminio, sull’esperienza, il know-how e le tecnologie che permettono di sfruttarne al massimo le prestazioni.

Villa privata, Riccardo Cottino, Santa Teresa di Gallura, Sassari Courtesy Hydro Building Systems

Una realtà che trova conferma anche nei numeri: il 70% della produzione primaria di Hydro, infatti, è basata sull’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, raggiungendo un tetto massimo di emissioni di 4 Kg di CO2 per ogni Kg di alluminio prodotto. Una differenza evidente se paragonata alla media mondiale, che raggiunge i 18 Kg di CO2 emessa per Kg di prodotto. La lega Hydro Circal®, per citare un esempio di un elemento presente in tutti i più recenti e innovativi sistemi del gruppo, porta a una gamma di prodotti dal contenuto minimo del 75% di alluminio riciclato post-consumo: l’impatto è bassissimo, con un’impronta ambientale inferiore ai 2,3 Kg di CO2 per Kg di alluminio prodotto.

Inoltre, alcuni degli stabilimenti Hydro, come quello italiano di Atessa, hanno ottenuto la certificazione ASI (Aluminium Stewardship Initiative) per una gestione responsabile dell’intera catena di produzione dell’alluminio.

Villa privata, Mario Cassinelli, Pianura Padana Courtesy Hydro Building Systems

Tale stabilimento in provincia di Chieti riveste un ruolo fondamentale per la sua distribuzione dei sistemi appartenenti ai brand Wicona e Domal. Il primo dei due, di origine tedesca, è specializzato nell’ingegnerizzazione delle facciate, nella maggior parte dei casi progettate su misura per ogni singolo progetto: è così che nascono sistemi capaci di fondere l’estetica con requisiti di efficienza e di funzionalità. In ogni caso, il portfolio di questo marchio comprende anche finestre, porte, scorrevoli e frangisole. Alcuni dei progetti iconici, a tal proposito, sono la torre 35XV a New York firmata dallo studio di architettura FXCollaborative e realizzato dal facciatista italiano Intercom, il complesso residenziale 520 W 28th nel cuore di Manhattan di Zaha Hadid Architects e il nuovo Headquarter di BNP Paribas a Boulogne – Billancourt a Parigi realizzato con facciate a cellule customizzate con modanature aggettanti in alluminio realizzato per Dominique Perrault Architecture. Il secondo, invece, è il brand specializzato nelle soluzioni costruttive per l’architettura di tipo residenziale, come dimostrano due ville realizzate dal serramentista Chiari Bruno, una in Pianura Padana e una a Minorca, firmate rispettivamente da Mario Cassinelli e da Luciana Braghini. E poi, la villa a Santa Teresa di Gallura realizzata dal serramentista Di Pellegrini e progettata dall’architetto Riccardo Cottino.

Visualizza il pdf dell'articolo

HYDRO BUILDING SYSTEMS ITALY
Via A. Ponchielli, 3 – I – 20063 Cernusco sul Naviglio (MI)
Tel. +39 02 924291
E-mail: [email protected] – www.wicona.it
E-mail: [email protected]www.domal.it

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054