Innovare il coating attraverso materie prime di origine vegetale
  1. Home
  2. Design
  3. Innovare il coating attraverso materie prime di origine vegetale

Innovare il coating attraverso materie prime di origine vegetale

Innovare il coating attraverso materie prime di origine vegetale
Scritto da Redazione The Plan -

La colza è una pianta dai fiori gialli brillanti particolarmente importante per i suoi semi ricchi di olio, come anche il ricino, molto abbondante nelle zone tropicali. A partire da queste due materie prime Euramax è riuscita a sviluppare una nuova e innovativa soluzione di coating in poliestere a base vegetale, chiamata BioMax PE 2L, la prima al mondo per verniciatura in continuo su supporto in alluminio: è un importante passo avanti nell’ottica di un processo e di un prodotto finito più sostenibile e a basso impatto ambientale, soprattutto tenendo presente come sia sufficiente, per questo obiettivo, un contenuto del 35% di resina biobased. È quest’ultima, infatti, la definizione che viene data ai materiali ottenuti – in parte o del tutto – da risorse naturali, da biomasse che, a differenza di quelli ricavati dalla lavorazione del petrolio o dai fossili, sono così frutto della trasformazione di elementi organici ampiamente disponibili in natura come residui di colture, di legno, di erbe o altri tipi di piante. Tutto questo risulta particolarmente significativo se si ricorda come le più importanti caratteristiche dei rivestimenti siano date dal tipo di resina o dal tipo di coating utilizzato.

Kop van Kessel, SeARCH Architects, Lovanio, Belgio Courtesy Euramax

Essere un’alternativa ecologica ed ecocompatibile rispetto alle soluzioni più tradizionali di coating è dunque un primo vantaggio di BioMax PE 2L, al quale si aggiungono anche la non tossicità e la facile sostituzione. Un’eventuale modifica dei rivestimenti di partenza con tale coating, per così dire green, non determina infatti una concomitante trasformazione delle caratteristiche del prodotto: la svolta risiede solo nella qualità e nell’origine delle materie prime. A certificare il contenuto di biomassa all’interno di questa soluzione targata Euramax, una delle certificazioni basate sul metodo di analisi del radiocarbonio, la quale ha portato alla rilevazione della conformità alla norma ASTM D6866-16.

Massima libertà e possibilità di personalizzazione è assicurata anche per quanto riguarda i colori: tutta la palette al momento disponibile a catalogo per verniciature a base di poliestere può essere abbinata a BioMax PE 2L, così da ottenere anche un ampio range di lucentezza.

Questa nuova soluzione, pertanto, può essere letta come una rinnovata espressione di estetica, qualità e sostenibilità: già da tempo, infatti, Euramax è certificata ECCA, ovvero l’apposita certificazione rilasciata dall’European Coil Coating Association per prodotti pre-verniciati dalle tali caratteristiche.

Visualizza il pdf dell'articolo

EURAMAX COATED PRODUCTS
Industrieweg, 6 – NL – 6045 JG Roermond
Tel. +31 (0) 475 370 303
E-mail: [email protected]www.euramaxlab.com

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054