Collezione Funivia
  1. Home
  2. Design
  3. Collezione Funivia

Collezione Funivia

Illuminare con "spirito da alpinista"

Collezione Funivia
Scritto da Redazione The Plan -

Al di là dei limiti posti dall’architettura e dei suoi scenari più tradizionali nasce Funivia, un sistema di luce che fa della libertà la sua più grande prerogativa. Disegnata da Carlotta de Bevilacqua per Artemide, Funivia è una collezione tanto ricercata quanto essenziale nelle componenti: un cavo, i moduli luce e i rispettivi elementi di fissaggio sono da soli gli elementi base per infinite soluzioni nei più diversi luoghi, senza la necessità di specifici impianti. È essenziale, dunque, e con quello “spirito da alpinista” che porta a scoprire un nuovo livello di autonomia della luce, sia negli spazi sia rispetto alla rigidità dei sistemi più consueti. Ecco che l’ispirazione arriva dall’esperienza umana, dalle relazioni interpersonali, dall’evoluzione dei rapporti, tanto da averle riprodotte in un sistema di illuminazione privo di vincoli.

Il nome stesso della collezione deriva dalla sua struttura e del suo funzionamento: come una funivia, infatti, i faretti si appendono lungo il cavo grazie a una sorta di ponte, un lucchetto di aggancio che, oltre a fissare meccanicamente gli apparecchi, assorbe l’energia necessaria per la loro alimentazione dai cavi. Questi ultimi, in grado di sopportare tensioni meccaniche e stress termici, hanno una sezione minima e possono essere installati a parete, a pavimento o a soffitto, così da creare un intreccio privo di vincoli e da tracciare trame di fili dalla diversa inclinazione.

Collezione Funivia Foto courtesy Artemide

Da un unico punto di alimentazione potrebbero potenzialmente correre all’infinito, con l’unico limite della potenza installata sulla sua lunghezza.

I moduli di luce sono disponibili in diverse tipologie (spot, diffondente, sharping) e dimensioni, agganciati direttamente al cavo o a sospensione, per offrire un ampio range di soluzioni di luce specifiche e professionali. L’elemento di aggancio, per di più universale, è anche la sede dei nodi di una rete immateriale, ovvero un meccanismo hi-tech di controllo attraverso il sistema BLL (appositamente pensato per le soluzioni illuminotecniche più complesse come Funivia), che dialoga con Artemide App, l’interfaccia per la gestione dei singoli prodotti, dei gruppi di apparecchi o degli scenari di luce: tutto questo è possibile grazie all’associazione di un indirizzo IP a ogni modulo. L’effetto finale è dunque quello di ambientazioni sofisticate: grazie all’applicazione la qualità della luce a LED può essere modificata in tempo reale, ma è anche possibile utilizzare scenari preconfigurati e crearne di nuovi. 

Collezione Funivia Foto courtesy Artemide

Principi di sostenibilità e di limitazione dei consumi hanno guidato la collezione Funivia fin dalla sua progettazione, tanto da includere anche elementi già presenti a catalogo senza doverne produrre necessariamente di nuovi. In questo senso, quindi, l’innovazione si traduce qui in un dialogo sostenibile che supera i limiti di ogni spazialità.

Visualizza il pdf dell'articolo

ARTEMIDE

Via Bergamo, 18 – I – 20006 Pregnana Milanese (MI)
Tel. +39 02 93518.1
E-mail: [email protected]www.artemide.com

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054