Collaborative Room di Estel | THE PLAN
  1. Home
  2. Design
  3. Collaborative Room

Collaborative Room

Estel Group

Collaborative Room di Estel | THE PLAN
Scritto da Redazione The Plan -

L’orientamento dei nuovi lay-out degli spazi ufficio prevedono sempre più spazi aperti che vanno via via sostituendo gli spazi chiusi da pareti cieche o vetrate. L’utilizzo dei bench fissi o Sit&Stand è diventato frequente. Se tale approccio ha semplificato e minimizzato gli spazi di lavoro, ha generato l’inconveniente di minor privacy e maggior monotonia di ambiente. In alcuni casi, chi ci lavora ha accusato intolleranza con conseguente mancanza di produttività. Per ovviare a queste carenze, ogni 15-20 persone, che lavorano in Bench (protetti in vari modi e colorazioni tipo pannelli Schermo-Contenitori-Paretine) sono stati aggiunti nel tempo vari oggetti: Dolly Chat, Isole Coffice, Tavoli Banko ad h110, Poltrone, Divani, Phone Booth, per interrompere la ripetitività dei volumi.
La vera novità che vi presentiamo, che riassume, integra e dà una risposta ancora più performante è il Collaborative Room. Trattasi di box di dimensioni diverse, che vanno dal più piccolo 1×1 m al più grande 5,1×3 m. Tutti hanno una altezza di 2,40 m. Due sono le forme di box che vengono offerte: il più elegante ed ergonomico ad angoli stondati e il più banale e scontato ad angoli retti. Le funzioni che possono essere svolte nel Collaborative Room vanno dall’Ufficio Individuale e riservato, alla Meeting Room, al salottino Attesa e o Contrattazione, al Coffee Break, all’area Stampanti e Fotocopiatrici fino al Phone Booth e saletta Concentrazione, Lettura, Relax.
Le performance tecniche sono: 1) Aerazione: controllo CO2, umidità e temperatura, monitorate da una applicazione per smartphone, che attraverso appositi sensori garantiscono la qualità dell’aria e la permanenza per lungo tempo; 2) Illuminazione a led con potere diffuso di 500 Lux ed un facile cablaggio per la connessione power e rete; 3) Acustica: speciali materiali fonoassorbenti e profili sulle porte garantiscono un abbattimento di 34 dB dall’interno verso l’esterno. Le finiture della struttura tutta in alluminio viene fornita in Nero Carbon Glacé o Bianco Neve. Possiamo definire che il Collaborative Room è il vero protagonista dello Smart Office perché crea delle piccole aree chiuse facilmente riconfigurabili in spazio open space.

www.estel.com

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054