Ceramiche italiane, varietà di texture e formati
  1. Home
  2. Design
  3. Ceramiche italiane, varietà di texture e formati

Ceramiche italiane, varietà di texture e formati

Ceramics of Italy

Ceramiche italiane, varietà di texture e formati
Scritto da Redazione The Plan -

La ricerca e la produzione ceramica italiana negli ultimi anni hanno privilegiato sostenibilità del sistema produttivo e qualità tecnica, comuni denominatori caratterizzanti tutte le aziende del comparto. Le nuove tecnologie hanno consentito di diversificare la produzione in termini di design, e si è affermata la tendenza a riproporre con la ceramica colori e texture di materiali naturali quali legno, pietra e marmo, così come la superficie grezza del cemento. Ispirandosi al Rovere, Panaria propone Doghe di Quercia, collezione in gres a massa colorata, per interno ed esterno, disponibile in sei tonalità cromatiche e quattro formati. Attraverso un progetto in gres porcellanato smaltato con impasti colorati, Planks di Astor reinterpreta texture ed effetti cromatici delle assi lignee piallate a mano. La collezione comprende quattro colori e tre formati. Si ispira invece al cemento Metropol di Fioranese, rivestimento per interni ed esterni realizzato in tre finiture, una delle quali (fit) riproduce l’effetto superficiale delle impronte dei casseri lignei. Graffiti di Refin riprende le cromie del cemento grezzo, graffiato da segni irregolari, arricchite da decori in grande formato ispirati alla street art e all’urban style.
I decori realizzati a stampa digitale sono caratterizzati da grande precisione nel segno e nella resa cromatica. La stessa tecnica di stampa è utilizzata da Bardelli per Minoo, decoro da pavimento proposto in cinque disegni, disponibili in otto colori. La ceramica consente di riproporre la resa estetica di modalità costruttive artigianali, associata alle elevate prestazioni fisico-tecniche garantite dalle moderne tecnologie produttive. I Veneziani di Alfa Lux, in gres porcellanato con colorazione in massa, si ispirano alle pavimentazioni realizzate con la tecnica del ”battuto veneziano”, mentre Azulej di Mutina rivisita in chiave contemporanea le antiche maioliche artigianali, con una collezione in formato 20x20 cm. Tra le peculiarità che fanno della ceramica un materiale estremamente versatile dal forte potenziale decorativo, la possibilità di accostare numerosi formati. Parallelamente all’affermarsi di lastre ceramiche di grandi dimensioni, la produzione di piccoli formati e mosaici consente decorazioni raffinate dai particolari minuti.
ColorUp di Marazzi è un rivestimento declinato in sette colori arricchiti da numerosi decori. Nel formato 32,5x97,7 cm è proposta una texture a mosaico che riproduce l’accostamento di tessere di differenti formati. Crono Nova di Mosaico+, in vetro sinterizzato, propone tessere tridimensionali che giocano sul colore e sugli effetti visivi prodotti dall’interazione tra luce e superficie. Gemme di Cottoveneto è infine un mosaico in ceramica smaltata dalla texture perlacea, il cui taglio cabochon ricorda gemme preziose. Le dimensioni ridotte (1,5x1,5 cm) e l’ampia gamma di colori consentono grande libertà espressiva nella decorazione.


CERAMICS OF ITALY
Viale Monte Santo, 40
I - 41049 Sassuolo (MO)
Tel. +39 0536 804585
Fax +39 0536 806510
E-mail: info@laceramicaitaliana.it
www.laceramicaitaliana.it

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054